HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Serie A

Torna la Champions! Roma-Porto ai raggi X: non solo Dzeko-Casillas

12.02.2019 15:00 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 2554 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

L'epopea della scorsa stagione, quando la Roma ha sfiorato la finale di Champions League, è soltanto un ricordo. Il 7-1 in Coppa Italia è una ferita ancora fresca, ma i numeri degli ultimi mesi danno ragione a Eusebio Di Francesco: dopo un avvio difficile, i giallorossi hanno accorciato in maniera significativa in campionato, portandosi a -5 dal terzo posto. Tanti anche gli infortuni: oggi, per fare qualche esempio, mancheranno Karsdorp, Schick e Under. A tal proposito, per tutti gli aggiornamenti sulle scelte di formazione, vi rimandiamo al nostro live di avvicinamento alla partita.

A differenza della Roma, il Porto è in piena lotta per la vittoria del campionato portoghese. Guardando tutti dall'alto al basso: dopo un avvio non semplice, i ragazzi di Sérgio Conceição hanno conquistato la vetta del girone, ove si trovano attualmente a +1 sul Benfica secondo e +2 sul Braga terzo. Sconfitto soltanto in finale in Taça da Liga dallo Sporting, il Porto è anche in semifinale di Taça de Portugal (sono due competizioni diverse), ove affronterà il Braga. Da notare: in campionato il Porto non perde dal 7 ottobre.

Percorso in Europa della Roma
Qualificazione immediata, ma forse non poteva essere altrimenti: smaltita la batosta dell'esordio contro il Real Madrid, la Roma ha strappato il pass per gli ottavi già alla quarta giornata. Decisiva la vittoria di Mosca contro il CSKA, in uno stadio che non aveva mai visto i giallorossi vincenti. Male il doppio confronto con le merengues, chiuso con un passivo di 5-0 nei 180 minuti.

Real Madrid-Roma 3-0
Roma-Viktoria Plzen 5-0
Roma-CSKA Mosca 3-0
CSKA Mosca-Roma 1-2
Roma-Real Madrid 0-2
Viktoria Plzen-Roma 2-1

Percorso in Europa del Porto
Cinque vittorie e un pareggio, a Gelsenkirchen all'esordio: difficile fare meglio per i lusitani, in un girone più che abbordabile, ma il cui risultato non era comunque scontato.

Schalke 04-Porto 1-1
Porto-Galatasaray 1-0
Lokomotiv Mosca-Porto 1-3
Porto-Lokomotiv Mosca 4-1
Porto-Schalke 04 3-1
Galatasaray-Porto 2-3

La stella della Roma - Edin Dzeko
Non può che essere il miglior marcatore, la stella della squadra italiana che per prima si è qualificata agli ottavi di finale della competizione. Cinque gol, tutti totalizzati contro Viktoria e CSKA, hanno proiettato la Roma in un'altra grande avventura europea: in Champions soltanto Lewandowski e Neymar hanno segnato più di lui. In campionato, il bosniaco pare essersi risvegliato: tre gol nelle ultime tre partite, dopo un digiuno durato quasi 3 mesi.

La stella del Porto - Iker Casillas
Con 100 vittorie in Champions League, il portiere iberico, che molti tifosi vorrebbero rivedere a difesa dei pali della Spagna, è un punto di forza per il Porto. Sempre titolare sia in campionato che in Champions League, l'ex Real Madrid sta giocando a livelli altissimi e ha dalla sua quella esperienza internazionale che ben pochi compagni possono vantare. In Liga, per intendersi, ha subito soltanto in due occasioni due gol nella stessa partita.

Come è cambiata la Roma a gennaio
Non è cambiata. Ha cercato un centrocampista e un difensore, alla fine ha trattenuto Marcano e in mezzo al campo ha puntato con maggior decisione su Nicolò Zaniolo, autentica rivelazione della compagine giallorossa.

Come è cambiato il Porto a gennaio
Il colpo a effetto è stato il ritorno in Portogallo di Pepe: conclusa l'esperienza al Besiktas ha subito conquistato un posto da titolare nelle scelte dei Dragoes. Dal Santa Clara è arrivato invece Fernando Andrade, che oggi potrbebe giocare dal primo minuto.

L'undici tipo della Roma
I tanti infortuni hanno reso difficile scegliere una formazione ideale: con quella di stasera Di Francesco dovrebbe mandare in campo la 32^ formazione diversa in altrettante partite. Rispetto a quella che proviamo comunque a delineare, in campo stasera andrà Mirante e non Olsen, con Pellegrini che potrebbe arretrare al posto di Cristante, lasciando spazio a Kluivert sulla trequarti.
Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, De Rossi (Nzonzi); Zaniolo, Pellegrini, El Shaarawy; Dzeko.

L'undici tipo del Porto
Conceição schiera i suoi uomini con un 4-3-3 che può facilmente trasformarsi in 4-2-3-1 con l'avanzamento di un centrocampista, che sia Otavio o Herrera, o con l'inserimento di una mezzapunta come Hernani o Soares. Rispetto alla formazione ideale, oggi mancherà Marega.
Casillas; Militao, Felipe, Pepe, Alex Telles; Pereira, Torres, Herrera; Otavio, Marega, Brahimi.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Inter, il dubbio Sensi e il turnover anticipato In vista del ritorno del campionato, l’unico vero dubbio che risiede nelle scelte di Antonio Conte è quello legato alla presenza di Stefano Sensi. Il protagonista assoluto di questo avvio di stagione dei nerazzurri è infatti reduce dall’infortunio che lo ha privato di gran parte del...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510