HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Corsa Scudetto: chi s'è rinforzato di più in difesa?
  L'Inter con l'esperienza di Diego Godin
  La Juventus con l'acquisto di De Ligt
  Il Napoli affiancando Manolas a Koulibaly

La Giovane Italia
Serie A

Immobile, Acerbi e Lazzari: Inzaghi cerca il tris

22.06.2019 08:30 di Riccardo Caponetti   articolo letto 14355 volte
© foto di Federico Gaetano

Se il calcio fosse una scienza esatta, la Lazio dovrebbe correre a prendere Lazzari dalla SPAL. Perché la storia degli ultimi anni dimostra che Inzaghi non ha mai sbagliato quando ha chiesto precisi giocatori alla società. Partiamo da Immobile, arrivato nel 2016 dopo il caso Bielsa. “L’ho voluto fortemente”, ha ripetuto per tanto tempo il tecnico, orgoglioso della scelta fatta. Ventisei gol alla prima stagione, ottantacinque totali su 133 presenze. Un colpo pregevole, soprattutto per il rapporto qualità prezzo (8,5 milioni di euro). Ruolo diverso, ma discorso simile per Francesco Acerbi. La Lazio lo ha ufficializzato l’11 luglio, dopo una lunga telenovela durata un mese. “Inzaghi mi ha voluto fortemente, non potevo dire no”. L'allenatore si è impuntato, andando anche contro la filosofia d’acquisto del club, che non avrebbe mai voluto spendere 12 milioni per un 30enne. Ma alla fine, ha avuto ragione? Sì. L'ex Sassuolo ha sostituito alla grande De Vrij, non lo ha fatto rimpiangere. E in fase di rinnovo di contratto, Inzaghi avrebbe anche potuto ricordare di aver chiesto con insistenza il Papu Gomez dopo la cessione di Felipe Anderson: dati alla mano, ci aveva visto lungo di nuovo. Poco male però, perché anche Tare ha lavorato bene puntando su Correa, decisivo per la vittoria della Coppa Italia.

Ora, per la quarta estate consecutiva, c’è un pupillo di Inzaghi che potrebbe arrivare nella Capitale. Si tratta di Manuel Lazzari, 25enne laterale destro della SPAL. Alla Lazio servirebbe tanto, tantissimo. Nel 3-5-2 biancoceleste si troverebbe alla meraviglia e garantirebbe affidabilità, copertura e spinta (9 assist e 2 gol nelle sue due stagioni in A). Negli ultimi due campionati ha contribuito in modo decisivo alla salvezza del club di Ferrara, che non ostacolerebbe la cessione in una grande piazza. “Ho ottimi rapporti con Lotito”, aveva detto mesi fa il presidente Mattioli. Lo lascerà partire, ma non lo regalerà come è ovvio che sia. Da Formello non vogliono arrivare a sborsare 13-15 milioni di euro, si cercherà di abbassare il prezzo. Come? Inserendo nella trattativa Murgia e Palombi, in prestito oppure mantenendo il diritto di recompra. Dopo un corteggiamento di un anno, Inzaghi spera finalmente di conquistare il suo esterno. Poco importante se non sarà un poker, ci sono mani che si vincono anche con il tris.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 18 luglio LA JUVE ANNUNCIA DE LIGT, GIALLO PERIN-BENFICA. NAPOLI, SE SALTA JAMES IDEA MALCOM. INTER, ROSA DI NOMI DAVANTI. VERETOUT È DELLA ROMA. MILAN, UNA CESSIONE PER CORREA. PARMA: ECCO CORNELIUS E KULUSEVSKI, SCHIAPPACASSE TORNA A MADRID. Ecco l'annuncio ufficiale: Matthijs de Ligt...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510