Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Inter, Conte: "A fine stagione farò le mie valutazioni. È necessario trovarsi con la società"

Inter, Conte: "A fine stagione farò le mie valutazioni. È necessario trovarsi con la società"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 01 agosto 2020 23:26Serie A
di Luca Chiarini

Inter corsara a Bergamo: il due a zero sull'Atalanta assicura ai nerazzurri il secondo posto in classifica al termine di questo campionato. Dopo il fischio finale, Antonio Conte ha parlato così ai microfoni di DAZN:

È una delle vittorie che la soddisfa di più?
"Mi dà soddisfazione il percorso di questa squadra, il fatto di aver fatto 43 punti fuori casa, di aver il secondo miglior attacco e la prima difesa. Il merito è soltanto dei calciatori e delle persone che hanno lavorato con loro, tra le mille difficoltà di quest'anno a livello di infortuni. Abbiamo fatto molto bene: ottantadue punti qui non si vedevano da un po' di tempo".

Quel -1 dalla Juve cosa le lascia?
"Penso che il gap ci sia ed esista. Ed è ancora un gap importante. Dobbiamo essere intelligenti a non passare da stadi depressivi ad un'euforia eccessiva. Abbiamo fatto il nostro dovere in campionato, in Coppa Italia abbiamo migliorato arrivando in semifinale. In Europa League cerchiamo di fare la nostra figura. A fine stagione dovremo fare le nostre valutazioni, per me è stata un'annata molto difficile. Dobbiamo finire bene, mi conforta avere questo gruppo di ragazzi. Li ringrazio, perché hanno fatto molto bene quest'anno".

Cosa vi manca per raggiungere la Juve?
"Per adesso la Juve festeggia il nono Scudetto consecutivo. In questi anni hanno dimostrato di essere i più forti: loro hanno lavorato per migliorare, gli altri per aumentare il gap. Sarà difficile perché la Juve ha una struttura in campo e fuori nettamente migliore delle altre. Alcune stanno provando a migliorare, ma il gap negli ultimi anni si è allargato molto".

Proverà quindi a vincere all'Inter?
"È stata un'annata difficile per me, anche a livello personale. Dobbiamo finire nel migliore dei modi, poi è giusto che tutti facciano le loro valutazioni in ottica futura".

Il 3-5-2 è il modulo che vi dà più sicurezza?
"Abbiamo preparato questa partita forti anche della gara d'andata, in cui facemmo molto bene, esclusi gli ultimi quindici minuti. La partita è stata preparata nel migliore dei modi, in questo percorso i ragazzi sono migliorati molto e iniziano ad essere sempre attivi nella fase di non possesso. C'è sempre la volontà di andare avanti, e a me piace vedere questo. Colgo l'occasione per fare i complimenti all'Atalanta: Gian Piero sta facendo cose egregie, e ha portato qualcosa di nuovo. Chi gioca contro l'Atalanta andrà sempre in difficoltà. Noi siamo stati bravi perché abbiamo preparato bene la partita: merito a questi ragazzi, che sono eccezionali, nonostante appena si è potuto si siano fatte molte critiche nei loro confronti, e nei miei. Ripeto, a fine stagione faremo tutti le nostre valutazioni".

Che margini di miglioramento ha Lukaku?
"È un attaccante forte, lo cercavo già dai tempi del Chelsea, poi lo prese lo United. È un giocatore atipico: ha una struttura da uno e novanta, può fare il riferimento, ma non ti lascia tranquillo nemmeno in campo aperto, perché ha la velocità di un giocatore da football americano. Se migliora nella pulizia, nel tocco, può diventare un giocatore unico. Oggi mi sono piaciuti anche Lautaro e Alexis. I giocatori mi hanno dato tutto, e li devo ringraziare: è merito loro se abbiamo fatto ottantadue punti. Poi tutto quello che dico è soggetto a critica, ma bene così, siamo contenti".

Marotta ha detto che vorrebbe regalarle Messi...
"Sinceramente, solo io so cosa ho dovuto fare per far arrivare Lukaku. Non è stata una passeggiata, fidatevi. Dobbiamo cercare di fare il meglio in Europa League, poi sia io che la società faremo le nostre valutazioni. Parlo in generale, non solo dal punto di vista tecnico. È normale che bisogna trovarsi".

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000