HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Atalanta, Gasperini: "Ilicic? Ora frignerà, ma poi gioca così"

25.04.2019 23:20 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 16199 volte

Finisce la conferenza stampa di Gasperini.

Su Gomez. "Gioca a tutto campo, è un valore incredibile. Ha un attaccamento, oggi è stato un trascinatore. Poi diamo merito a lui, Zapata, Ilicic, ma anche gli altri fanno molto. Sono contento per loro, questi ragazzi sono veramente straordinari nella volontà di fare qualcosa di importante".

Su Ilicic. "Ora mi tocca sentirlo frignare per due settimane. Poi gioca come stasera...".

Sulla finale. "Giochiamo a Roma, sul campo della Lazio. Sicuramente possono avere molto pubblico, la Coppa gli è sfuggita ultimamente, ma noi siamo abituati a giocare in trasferta. Abbiamo tre quarti di Bergamo al seguito, non ci sentiremo troppo fuori casa. Poi certo, conta solo vincere la finale, nel frattempo abbiamo qualche partita di campionato mica male. Siamo in una posizione molto molto buona, nel giro di due tre punti ci sono Roma, Torino, Milan, Lazio stessa... ci farà pensare un po' meno alla finale. È una stagione migliore di quella di due anni fa, va dato tanto merito a questi ragazzi, viene dato troppo merito a me".

Sul cambio Pasalic-Freuler. "Lo svizzero è una colonna per noi, ma probabilmente non aveva recuperato bene. Era più lento in tutto, nel passaggio, nella corsa. Non è un problema. Avessimo avuto un giorno in più eravamo più tranquilli, come sarà con l'Udinese. A Napoli è stata pesante, altri erano a rischi di crampi. Djimsiti l'ho messo a destra, Palomino centrale, rischiando molto meno".

Sulla lunga stagione. "Non siamo la squadra che corre di più, non facciamo più km, abbiamo altre caratteristiche. Poi i giocatori non sono il top del campionato, hanno molti valori, ma ci divertiamo ad aggredire alti, pur prendendo qualche rischio. Siamo più forti, se impostiamo la partita diversamente iniziamo a correre a vuoto come in altre situazioni".

Sulle gare contro la Fiorentina. "Difficile paragonarle, forse all'andata in campionato aveva giocato meno bene, l'unica che ha vinto. Nelle altre ha sempre avuto grande pericolosità, Muriel e Chiesa sono straordinari, ma tutta la squadra è predisposta a ripartire. Noi sapevamo di poter fare gol, uno più di loro. Difficilmente era una partita da 0-0. Siamo partiti a mezza strada e lo abbiamo pagato subito. Abbiamo alzato il baricentro, con qualche pericolo. Questa è l'Atalanta, la Fiorentina è forte. Penso siano state bellissime, sia andata che ritorno. Ci sentiamo più forti per avere eliminato Fiorentina, Juventus e Cagliari".

Sui primi dieci minuti. "Quando andiamo in svantaggio all'inizio riusciamo quasi sempre a recuperare le partite. Abbiamo battuto una squadra forte, credo che abbiamo meritato nelle due gare. Stasera è stato particolarmente difficile. Credo che qualcuno abbia pagato un pochino le fatiche del Napoli. Siamo riusciti a condurre la gara, anche sul pareggio volevamo fare gol per non rischiare negli ultimi minuti".

Gian Piero Gasperini sarà in conferenza stampa dopo la vittoria contro la Fiorentina per 2-1, con la Finale di Coppa Italia conquistata.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 18 ottobre MILAN, MALDINI SOTTO OSSERVAZIONE: ELLIOT NON FELICE DELL'OPERATO. INTER, CONFERME PER MATIC. GABIGOL AD UN PASSO DAL FLAMENGO: TESORETTO PER I NERAZZURRI. MANCHESTER UNITED, PRONTA L'OFFERTA DEL MANCHESTER UNITED PER EMRE CAN. NAPOLI, LA PRIORITÀ DI MERTENS È IL RINNOVO, MA IL BORUSSIA...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510