HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Serie A

Marino: "Servono più gol. Ma l'Udinese può guardare alla parte sinistra"

13.06.2019 14:36 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 2220 volte
© foto di Federico De Luca

Nessuna promessa, ma l'obiettivo di guardare avanti con ambizione. È questo il progetto di Pierpaolo Marino, per il suo ritorno all'Udinese: "È vero, abbiamo sofferto tutti fino all'ultima giornata e a un certo punto mi sono preoccupato anch'io, a 5-6 giornate dalla fine. Ma i valori ci sono: dobbiamo ottimizzarli. E l'Udinese, nonostante questa sofferenza, è arrivata dodicesima, a due punti dal decimo posto che è prestigiosissimo. Io non mi lascio influenzare, siccome devo essere sereno e convinto: l'Udinese l'ho vista sempre negli ultimi anni e dico che ha dei valori, il modello di business è ottimo. Poi i valori vanno migliorati: non dobbiamo ragionare solo sulla salvezza, io penso che nel medio periodo l'Udinese debba guardare alla parte sinistra della classifica. Questo non si può promettere, però non siamo tanto distanti dal poterlo realizzare. Se inizi a macinare poi fai risultati insperati e si innesca un meccanismo che ti può aiutare. Di modelli migliori ne ho visti pochi".

Il passato per imparare.
"Sono andato a rivedere le statistiche della grande Udinese: non troviamo certezze sul futuro, ma mi sono accorto che l'Udinese che arrivò in UEFA aveva subito gli stessi gol dell'Udinese di quest'anno e ne aveva fatti 7-8 in più. Vuol dire che non c'è molta distanza tra un Udinese da UEFA e quella dell'anno scorso, dobbiamo aumentare l'equilibrio della squadra: la difesa è fortissima, va migliorato il lavoro di Tudor, magari aiutato dalla continuità. Dobbiamo migliorare comunque la fase difensiva, io stimo moltissimo Tudor che ha fatto due imprese in due anni e ci può dare tantissimo. Poi dobbiamo aggiungere gol, per stare dall'altra parte della classifica, e su questo dovremo lavorare: sono curioso di vedere attaccanti che hanno avuto poco spazio e che hanno un curriculum da rispettare. Io non prometto nulla, però dico e lancio uno slogan: l'obiettivo salvezza è un nostro dovere, ma questo non ci impedisce di avere ambizioni. La salvezza deve essere la base per nutrire le ambizioni, è il minimo che dobbiamo dare a questa proprietà e a questa città".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Joao Santos “Sarri a Napoli e al Chelsea ha fatto vedere che è un allenatore di primo livello. In una squadra come la Juve che è organizzata da anni può soltanto migliorare e continuare a vincere”. Così a TuttoMercatoWeb Joao Santos, agente del centrocampista del Chelsea fedelissimo di Sarri,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510