HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Milan, Scaroni: "Il nuovo stadio diminuirà i disagi. Meazza anacronistico"

09.10.2019 17:45 di Pietro Lazzerini  Twitter:    articolo letto 5705 volte
Milan, Scaroni: "Il nuovo stadio diminuirà i disagi. Meazza anacronistico"

Paolo Scaroni, presidente del Milan, ha parlato a Sky TG 24 del progetto del nuovo stadio in collaborazione con l'Inter:

Cosa c'è che non va nell'attuale Meazza?
Tutti noi siamo affezionati a questo stadio. Quando pensiamo al Meazza ci batte il cuore ma non è più adeguato ai tempi che viviamo. Dalla distanza dei sedili ai servizi. Al terzo anello non ci sono servizi, giusto per fare un esempio. Negli stadi moderni, le aree interne dedicate ai servizi, sono mediamente quattro volte superiori al Meazza. E' uno stadio che ha fatto il suo tempo. Quando andiamo in giro per l'Europa vediamo cose totalmente diverse. Poi c'è l'accessibilità e la sicurezza che non è al passo con i tempi. E' uno stadio che ci fa nostalgia ma che non è adatto agli obiettivi delle nostre squadre".

A che punto siete nei rapporti con il Comune?
"Lo stadio Meazza attuale non è più al passo con i tempi, dobbiamo fare un nuovo San Siro a San Siro. Siamo convinti di avere tutte le autorizzazioni necessarie. Non ci saranno soldi pubblici investiti in questo progetto. I nostri azionisti vogliono tempi certi e chiarezza per investire più di un miliardo di euro in questo progetto".

Dall'incontro con i cittadini del Municipio 7 cosa avete capito?
"Abbiamo incontrato i cittadini perché volevamo ascoltarli. E' stato un dialogo positivo e abbiamo recepito alcune indicazioni interessanti. Alcune che rappresentano i problemi a livello generale di uno stadio di calcio, altri invece più afferenti al nostro progetto. Quando si costruisce una cosa nuova, certe cose che in una vecchia struttura sono un fastidio, non ci saranno più. Lo stadio sarà diverso per quanto riguarda l'altezza degli spalti, vedremo meglio. Poi i rumori: il nuovo stadio avrà il 60% in meno del rumore rispetto allo stadio attuale. Anche le vibrazioni, grazie ai materiali, verranno eliminate. Il nuovo stadio ridurrà i disagi dei residenti, ne sono convinto".

Quale dei due "concept" di nuovo stadio le piace di più?
"Il "ciambellone" mi piace perché è l'emblema dell'abbraccio tra Inter e Milan".

Dal Comune state osservando una "giusta" collaborazione?
"Il Comune è stato informato di tutto sempre. Abbiamo incontrato il sindaco almeno 20 volte. Abbiamo mandato 750 carte a luglio per riportare ciò che dobbiamo fare. Abbiamo incontrato il Municipio 7 per informare tutti. Vogliamo portare avanti un'attività di trasparenza che più di così non poteva essere fatto. I concept li abbiamo visti una settimana prima della presentazione perché ci rendiamo conto che un'iniziativa del genere deve coinvolgere tutti, altrimenti non ha senso".

Oggi è stato il giorno della presentazione di Pioli come nuovo allenatore, vi piacciono gli interisti?
"Si era parlato anche di Spalletti ma lui non era interista... C'è un solo modo per cambiare le critiche in applausi: vincere. Ho visto stamani Pioli. Abbiamo scelto una persona esperta, preparata e seria. Sono fiducioso perché la squadra c'è e i risultati arriveranno. Servirà un po' di pazienza, un pochina non troppo, e l'obiettivo è quello di tornare in Champions".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

LIVE TMW - Sarri: "La Lokomotiv più forte di quanto ci aspettavamo" 13.30 - Sarri alla vigilia Champions in conferenza Vigilia di Juventus-Lokomotiv Mosca allo Juventus Stadium di Torino, parla Maurizio Sarri, tecnico bianconero. Quattro punte in due partite, col pareggio in casa dell'Atletico Madrid e con la sonora vittoria casalinga contro il Bayer...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510