HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Quale sarà il nuovo Milan di Pioli?

09.10.2019 16:36 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 18609 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Sarà un nuovo, vecchio, Milan, quello che Stefano Pioli potrebbe proporre in campo. Perché l'allenatore, normalizzatore dei tempi dell'Inter di Suning, ha spesso questo compito. Tirare fuori il meglio di ciò che è a disposizione, senza stravolgere ma apportando qualche modifica qua e là, magari riuscendo anche a conseguire strisce importanti. Lo ha fatto in nerazzurro, ma pure con la Lazio di Lotito. E con la Fiorentina del dopo Astori, dove ha rischiato di raggiungere il settimo posto, poi di proprietà dell'Atalanta.

LA DIFESA - Difficilmente si discosterà da quella proposta da Giampaolo: Romagnoli sarà intoccabile, poi sarà tempo di ballottaggio. Calabria-Conti sulla destra, così come Theo-Rodriguez per la corsia mancina: lo svizzero potrebbe essere favorito dall'esperienza. Dietro Musacchio-Duarte: non è un'eresia pensare che alla fine tutto rimanga così com'è, visto che non è la fase difensiva il problema, da Gattuso in poi.

IL CENTROCAMPO - Da capire quale sarà il titolare in cabina di regia. Bennacer è stato un investimento importante, da 16 milioni di euro, ma c'è sempre anche Lucas Biglia, che era il capitano della Lazio di Pioli. L'argentino ha un contratto faraonico e potrebbe anche rientrare nelle gerarchie. Poi ci sono Kessie e Bonaventura, più Calhanoglu e Krunic, questo in ordine di preferenze. Oltre a Paquetà: sette interpreti per tre posti, qualcuno dovrà necessariamente salutare a gennaio. Potrebbe essere il tedesco, con il Lipsia che aveva offerto 20 milioni un anno fa e Gattuso a bloccarlo. Sempre che Paquetà possa essere utilizzato come mezz'ala, come detto.

IN AVANTI - Suso è intoccabile, come già visto con Gattuso e Montella. È l'uomo che nelle intenzioni dovrebbe prendere il posto di Chiesa della Fiorentina, di Candreva in Inter e Lazio. Quello che fa la differenza sull'out di destra, giocando uno contro uno e rientrando verso il centro. Da valutare in mezzo e a sinistra: Piatek può essere solo centravanti, Leao gioca in entrambi i ruoli, Rebic è più esterno. Di fatto uno è di troppo, sempre non ammettendo di vedere Calhanoglu o Bonaventura da quella parte.

Formazione tipo (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Piatek, Rebic.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Panchina Genoa, previsto contatto con Thiago Motta: le ultime Il Genoa non ha ancora deciso a chi affidare la panchina per il dopo Andreazzoli, a cui al momento non è stato comunicato l’esonero. Dopo i contatti e un’intesa di massima con Guidolin e dopo aver incontrato Carrera (che a primo impatto non avrebbe convinto particolarmente), Preziosi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510