Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Quale sarà il nuovo Milan di Pioli?

Quale sarà il nuovo Milan di Pioli?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
mercoledì 09 ottobre 2019 16:36Serie A
di Andrea Losapio

Sarà un nuovo, vecchio, Milan, quello che Stefano Pioli potrebbe proporre in campo. Perché l'allenatore, normalizzatore dei tempi dell'Inter di Suning, ha spesso questo compito. Tirare fuori il meglio di ciò che è a disposizione, senza stravolgere ma apportando qualche modifica qua e là, magari riuscendo anche a conseguire strisce importanti. Lo ha fatto in nerazzurro, ma pure con la Lazio di Lotito. E con la Fiorentina del dopo Astori, dove ha rischiato di raggiungere il settimo posto, poi di proprietà dell'Atalanta.

LA DIFESA - Difficilmente si discosterà da quella proposta da Giampaolo: Romagnoli sarà intoccabile, poi sarà tempo di ballottaggio. Calabria-Conti sulla destra, così come Theo-Rodriguez per la corsia mancina: lo svizzero potrebbe essere favorito dall'esperienza. Dietro Musacchio-Duarte: non è un'eresia pensare che alla fine tutto rimanga così com'è, visto che non è la fase difensiva il problema, da Gattuso in poi.

IL CENTROCAMPO - Da capire quale sarà il titolare in cabina di regia. Bennacer è stato un investimento importante, da 16 milioni di euro, ma c'è sempre anche Lucas Biglia, che era il capitano della Lazio di Pioli. L'argentino ha un contratto faraonico e potrebbe anche rientrare nelle gerarchie. Poi ci sono Kessie e Bonaventura, più Calhanoglu e Krunic, questo in ordine di preferenze. Oltre a Paquetà: sette interpreti per tre posti, qualcuno dovrà necessariamente salutare a gennaio. Potrebbe essere il tedesco, con il Lipsia che aveva offerto 20 milioni un anno fa e Gattuso a bloccarlo. Sempre che Paquetà possa essere utilizzato come mezz'ala, come detto.

IN AVANTI - Suso è intoccabile, come già visto con Gattuso e Montella. È l'uomo che nelle intenzioni dovrebbe prendere il posto di Chiesa della Fiorentina, di Candreva in Inter e Lazio. Quello che fa la differenza sull'out di destra, giocando uno contro uno e rientrando verso il centro. Da valutare in mezzo e a sinistra: Piatek può essere solo centravanti, Leao gioca in entrambi i ruoli, Rebic è più esterno. Di fatto uno è di troppo, sempre non ammettendo di vedere Calhanoglu o Bonaventura da quella parte.

Formazione tipo (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Piatek, Rebic.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000