HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

Quanto è difficile fare il 9 di questo Milan. A pagare è Piatek

Grafica tratta dal report sul match di Wyscout
25.04.2019 15:45 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 4458 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Quanto è difficile fare il centravanti del Milan? Il giorno dopo la sconfitta a San Siro contro la Lazio e la conseguente eliminazione dalla Coppa Italia la squadra di Gattuso si riscopre fragile, troppo poco pericolosa in attacco per fare la differenza.

I numeri in campionato - Non è una novità. Per trovare l'ultima partita in cui i rossoneri hanno segnato più di un gol in campionato bisogna tornare indietro di più di un mese, al derby del 17 marzo perso 2-3. Successivamente, la squadra di Gattuso ha fatto sempre più fatica a segnare e il dato dei gol realizzati certifica che questa squadra non ha un attacco all'altezza delle rivali che lottano per il quarto posto: 47 i gol realizzati in 33 giornate di campionato. L'Atalanta è a 66, la Roma a 58.

Non è colpa del centravanti - Facile in questi casi dare la colpa al singolo calciatore, a quel Krzysztof Piatek che nella giornata di ieri - per la terza partita consecutiva - non è andato a segno. Però, a guardare i dati, emerge un problema più profondo. Strutturale. Ieri il bomber polacco ha avuto una sola occasione a disposizione nell'area avversaria, al 70esimo, su una palla scodellata al centro da Calhanoglu: ha anticipato il difensore con un colpo di testa ma non ha centrato lo specchio della porta.

Expected Goals - C'è poi il dato fornito da Wyscout relativo alle occasioni create, agli Expected Goals che sono indice sempre più utilizzato e affidabile per analizzare la pericolosità offensiva delle squadre (nella grafica, anche la spiegazione di questo indice). Il Milan ha chiuso la partita con xG da 0.41, indice di pericolosità bassissimo (la Lazio ha chiuso con 1.37) e questo dato conferma una volta di più le difficoltà offensive dei rossoneri. Che adesso devono cambiare marcia se non vogliono perdere anche il quarto posto dopo aver perso la possibilità di giocarsi all'Olimpico l'atto conclusivo della Coppa Italia.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 18 ottobre MILAN, MALDINI SOTTO OSSERVAZIONE: ELLIOT NON FELICE DELL'OPERATO. INTER, CONFERME PER MATIC. GABIGOL AD UN PASSO DAL FLAMENGO: TESORETTO PER I NERAZZURRI. MANCHESTER UNITED, PRONTA L'OFFERTA DEL MANCHESTER UNITED PER EMRE CAN. NAPOLI, LA PRIORITÀ DI MERTENS È IL RINNOVO, MA IL BORUSSIA...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510