HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Serie A

Ronaldo contro Messi, ADL contro Sarri. Le finali che non ci saranno

19.04.2019 12:00 di Marco Conterio  Twitter:    articolo letto 8880 volte
© foto di J.M.Colomo

Ci sono storie che non sono storie. Capitoli che non verranno mai raccontati, tramandati, per il semplice motivo che non ci saranno mai. Che non esisteranno. Sono stati realtà sono nella fantasia dei romantici, degli speranzosi e degli epici. Quando l'amore o l'odio si incrociano, scontrano e confrontano. Sale della vita, essenza anche dello sport, che vita è. Lionel Messi contro Cristiano Ronaldo, in finale Champions, disfida che non sarebbe stata inedita ma certamente mai così, all'apice di un percorso. Senza voler sfociare nella blasfemia pallonara, l'ultraterreno contro quello che dal suolo rovescia le gerarchie, le prospettive, la realtà. Non ci sarà, Messi resta sul treno per la Champions mentre Ronaldo piange, giù dal vagone dei quarti, prima volta dopo un'eternità. Aurelio De Laurentiis contro Maurizio Sarri non sarebbe stato certo epica, gloria, piuttosto rivincita, testa alta dopo la rottura. Nell'Europa che conta un po' meno, ma che lo fa lo stesso, il numero uno del Napoli contro l'allenatore del record azzurro, dei numeri pazzeschi ma dalla bacheca vuota. Sarebbe stato bello, vederli contro, per spostare definitivamente forse la ragione delle scelte da una parte o dall'altra della bilancia. Invece no. In Champions League vanno avanti i giovani dell'Ajax, la politica a chilometri e mercato zero del Tottenham, la meraviglia del Barcellona e il Liverpool, che con Klopp e Salah certo non cammina mai da sola. In Europa League c'è meno copertina ma più forza di volontà: l'Eintracht ha poco di romantico da raccontare ma un nove, Jovic, che ricorda i grandi del passato. Il Valencia si è scontrato sulla Juventus ma è uscito sulle sue gambe, rinforzato dalle batoste Champions. Del Chelsea abbiamo detto, la quarta è l'Arsenal che ha l'allenatore di Coppe, più di Ancelotti, ovvero Emery. Queste otto racconteranno storie vere, diverse ma reali. Poi ci sono quelle che tanti sognavano. Perché l'epica riempie le speranze e le pagine. Ma che resteranno strozzate nella fantasia di tutti.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Panchina Juve - Contatti costanti per Pochettino. Alternativa Inzaghi Mauricio Pochettino è il primo obiettivo per la Juventus 2019/20. Dopo la finale di Champions League, che andrà in scena il primo giugno a Madrid tra Liverpool e Tottenham, il manager argentino vorrebbe salutare Londra per tentare una nuova avventura calcistica. Nel suo contratto...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510