HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

La Giovane Italia
Serie A

TMW - Genoa, Capozucca: "Bisogna parlare il meno possibile"

12.07.2019 20:23 di Andrea Piras   articolo letto 4885 volte
Fonte: Inviato a Neustift (Austria)
© foto di Federico Gaetano

In visita alla squadre nel ritiro di Neustift, il direttore sportivo del Genoa Stefano Capozucca ha parlato ai taccuini della stampa presente: "Sono contento, è normale dirlo per vari motivi. La mia storia parla molto di rossoblu di Genova. In più è nota la passione per questi colori, trasmessa da due persone per me molto importanti, di cui una purtroppo non c’è più ed è Spartaco Landini, e l’altra è il mio mentore Riccardo Sogliano. Vorrei nominare poi un’altra persona che non c’è più, Pippo Spagnolo. E’ normale che è nata questa passione per il Genoa che, come diceva appunto Spagnolo, quando ti entra nella pelle non esce più".

Che ambiente hai trovato?
"In questo momento non vorrei parlare del passato. Non bisogna neanche parlare del presente. Bisogna parlare il meno possibile, a cominciare dal sottoscritto. Sarà una mia costante. Non è che non voglio parlare ma dico che quest’anno il Genoa deve parlare il meno possibile e cercare di far parlare il campo. Sperando che parli nella maniera giusta".

Sono stati effettuati diversi movimenti di mercato.
"Vogliamo fare le cose con una logica. Sarà sempre il campo a dire se le cose sono fatte bene o male. Dal 25 agosto in poi il giudice sarà il campo. E’ inutile parlare adesso".

Manca ancora il regista?
"Io sono molto contento di come si sta lavorando, in sintonia. Si lavora con calma e con molta attenzione perché abbiamo una percentuale bassa di errore. Sappiamo che la squadra va completata, non dico quando ma abbiamo le idee chiare su quello che dobbiamo fare e vedremo nei prossimi giorni gli sviluppi".

Andreazzoli istruttore di calcio?
"E’ quello che chiediamo. Ovvero di far giocar bene la squadra".

Hai nella tua testa un piccolo sogno nel cassetto per questa stagione?
"Al di là del professionista che mi sento, questi colori li ho dentro quindi un sogno ce l’ho per forza. Il mio entusiasmo è tanto ma tutti quelli che lavorano al Genoa lo devono avere. Come chi sarà indicato a scendere in campo dovrà avere un entusiasmo particolare. E’ una frase di comodo ma non lo è: questa maglia rappresenta qualcosa di importante per tutti perchè ha una storia, è la società più antica d’Italia, è conosciuta in tutto il mondo e dobbiamo far bene. Il sogno ce l’ho, lo tengo per me e spero che a fine anno si realizzi".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Juventus, agenti di Mandzukic in Qatar. Situazione di stallo Negli ultimi giorni c'è stata una frenata nella trattativa per portare Mario Mandzukic all'Al Rayyan. Gli agenti del croato della Juventus sono volati in Qatar per incontrare i vertici del club, fra i più antichi del paese, e provare a sbloccare ua situazione che adesso vive un momento...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510