Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Vedi Dortmund e poi...perdi: la Lazio non impara dalla lezione di Genova. E le scelte di Inzaghi...

Vedi Dortmund e poi...perdi: la Lazio non impara dalla lezione di Genova. E le scelte di Inzaghi...TUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 30 novembre 2020 09:15Serie A
di Riccardo Caponetti

Pensi al Dortmund e poi...perdi. Nonostante Inzaghi alla vigilia avesse chiesto la massima concentrazione, la Lazio quasi non scende in campo ed esce sconfitta in maniera clamorosa contro l'Udinese. Era successa la stessa cosa il 17 ottobre a Genova con la Sampdoria: i biancocelesti persero 3-0 e giocarono una partita pessima. Anche in quell'occasione, come ieri, c'era l'incombenza del Borussia Dortmund in Champions. Una volta può essere un caso, due no. Anche se secondo Inzaghi è così: "Penso sia un caso. La Champions ti toglie tante energie, succede anche ad altre squadre, ma non deve essere una scusante. Le responsabilità sono di tutte, mie in primis che sono l'allenatore". A lui la critica gli contesta alcune scelte di formazione: l'utilizzo sia di Cataldi e Parolo dal 1' (con Leiva, Milinkovic e il fresco Akpa Akpro) in panchina e il ritorno di Strakosha tra i pali (Reina nelle sette partite aveva convinto tutti).

Al di là delle scelte di formazione, che possono sì incidere, la Lazio ha perso per l'atteggiamento con cui ha approcciato la sfida. Pensava fosse una passeggiata di salute, invece si è rivelata una salita quasi impossibile da scalare. Molle, senza voglia e determinazione. Prevedibile e lenta, come se fosse già a Dortmund. Ed è un peccato per i biancocelesti, che, dopo i risultati del sabato (sconfitta dell'Atalanta e pareggio della Juventus), potevano accorciare verso la vetta. Invece al lunch match dell'Olimpico la squadra di Inzaghi si è presentata già con la pancia piena, senza fame e voglia di mangiare i punti. E così spreca una gigante occasione, vanificando leggermente gli sforzi dell'ultimo mese, quando con gli uomini contati (e tra la tempeste delle vicende extracampo) era riuscita a contenere i danni costruendo una striscia d'imbattibilità finita ieri. E ora all'orizzonte più che una salita c'è una montagna, giallonera, da provare a scalare per conquistare il pass per gli ottavi di finale di Champions.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000