HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » serie c » Serie C
Cerca
Sondaggio TMW
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

FOCUS TMW - Serie C, la Top 11 del girone A: esordio con gol per Kolaj

Modulo 4-2-4
24.09.2019 08:50 di Luca Esposito    articolo letto 1497 volte
Nella foto Kolaj
Nella foto Kolaj
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cinque su cinque per l’inarrestabile Monza del trio Berlusconi-Galliani-Brocchi. A Lecco un 3-0 che non lascia spazio ad alcun tipo di replica: prestazione autorevole contro una squadra troppo più debole e che ha abbozzato una reazione soltanto a risultato acquisito. Dietro c’è già il vuoto e la rivelazione Renate non sembra sufficiente per opporre adeguata resistenza. Occhio al Siena: nuova sconfitta casalinga a cospetto di un avversario teoricamente alla portata e fischi assordanti della tifoseria, sempre più distante dagli spalti. Prezioso 0-0 della Pergolettese a Novara, torna al gol Simone Ganz in quel di Pistoia. Nel posticipo di ieri pomeriggio la Giana Erminia costringe al pari la Carrarese . Di seguito la Top 11 di TuttoMercatoWeb dopo la quinta giornata di campionato nel girone A.

Portiere

Eugenio Lamanna (Monza): in una giornata apparentemente semplice per i brianzoli anche lui ci ha messo lo zampino contribuendo alla vittoria. Su Maffei nella ripresa l’intervento più difficile.

Difensori

Davide Guglielmotti (Renate): entra al 56’, segna tre minuti dopo. L’assist è di Galuppini, bellissima la rovesciata che non lascia scampo a Wan del Want. Un eurogol che lo galvanizza e gli permette di disputare una mezz’ora di spessore assoluto. Titolare per la prossima partita?

Samuele Emiliano (Gozzano): la mette dentro dopo un’azione a dir poco confusa. Corner battuto dalla sinistra, palla sulla traversa dopo la deviazione fortuita di Cecconi e successivo tap-in da distanza ravvicinatissima. Non nuovo a queste sortite offensive vincenti.

Fabio Gavazzi (Albinoleffe): in terra aretina è forse il migliore in campo. Non si fa spaventare dal blasone dell’avversario e dal calore del pubblico, i suoi interventi sono sempre puliti ed efficaci. Nella ripresa entra Cutolo e ingaggia un duello bellissimo. Ne esce vincitore.

Armando Anastasio (Monza): è lui a sbloccare il risultato in modo abbastanza rocambolesco. Il tiro a volo da fuori area assume una strana traiettoria e si infila alle spalle del portiere del Lecco. Ad ogni modo è devastante sulla corsia di competenza e tocca una infinità di palloni.

Centrocampisti

Gabriele Ferrarini (Pistoiese): un’azione bellissima, da raccontare nel dettaglio. Falcone lancia di prima intenzione Valiani, cross arretrato per l’accorrente Ferrarini che colpisce di destro trafiggendo l’incolpevole Facchin. Applausi a scena aperta al 60’, quando lancia in campo aperto Falcone con una intuizione da grande calciatore.

Michael Panatti (Pergolettese): che bella sorpresa questo calciatore! Si temeva molto la forza del Novara e così l’allenatore ha chiesto compattezza e spirito di sacrificio al centrocampo. Ha svolto il compito tattico con estrema diligenza senza sbagliare nulla.

Attaccanti

Simone Ganz (Como): traversone dalla destra di Iovine e piatto perfetto ad anticipare Camilleri e Pisseri. Rete da attaccante vero per quel figlio d’arte che ha scelto una realtà che ben conosce per rilanciarsi ad altissimi livelli dopo l’involuzione vissuta ad Ascoli e Verona.

Umberto Eusepi (Alessandria): in questa categoria non si smentisce mai, cecchino infallibile dagli undici metri. Spiazza Vitali con il destro e al 15’ è già 0-1, ci riprova di testa ma obiettivamente gli arrivano pochi palloni giocabili. Esce stremato a 10 minuti dalla fine, prezioso quando fa salire la squadra sfruttando fisico ed esperienza.

Aristidi Kolaj (Pro Patria): il classe 1999 albanese del Sassuolo entra al minuto 89 e segna il gol decisivo al 90’: in un colpo solo realizza il primo gol tra i professionisti e consente ai bustocchi di tornare al successo sul campo del Siena dopo quasi 80 anni. Il contropiede è da manuale, ha il merito di seguire l’azione e di beffare Confente con una conclusione di rara precisione.

Sasha Cori (Albinoleffe): la dura legge dell’ex è una di quelle che nel calcio non si smentisce mai. Bravissimo Sibilli a pescarlo con un lancio millimetrico tra Nolan e Mosti, la spizzata di testa non lascia scampo al portiere e gli permette di segnare il primo gol in campionato.

Allenatore

Ivan Javorcic (Pro Patria): il suo 3-5-2 risulta efficace, tradizionale atteggiamento da squadra da trasferta: fase difensiva attenta e ripartenze. Proprio un contropiede a tempo scaduto regala un successo fondamentale quanto prestigioso.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510