HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il colpo dell'estate 2019?
  Luis Muriel all'Atalanta
  Gary Medel al Bologna
  Mario Balotelli al Brescia
  Radja Nainggolan al Cagliari
  Franck Ribery alla Fiorentina
  Lasse Schone al Genoa
  Mariusz Stepinski all'Hellas Verona
  Romelu Lukaku all'Inter
  Alexis Sanchez all'Inter
  Matthijs De Ligt alla Juventus
  Aaron Ramsey alla Juventus
  Manuel Lazzari alla Lazio
  El Khouma Babacar al Lecce
  Ante Rebic al Milan
  Hirving Lozano al Napoli
  Matteo Darmian al Parma
  Henrikh Mkhitaryan alla Roma
  Emiliano Rigoni alla Sampdoria
  Francesco Caputo al Sassuolo
  Federico Di Francesco alla SPAL
  Simone Verdi al Torino
  Ilija Nestorovski all'Udinese

La Giovane Italia
Serie C

FOCUS TMW - Serie C, le pagelle al Girone C: Bari da 8,5

07.09.2019 10:53 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 11964 volte
© foto di Luigi Gasia/TuttoNocerina.com

Accozzaglia di grandi firme o rosa che può vincere la Lega Pro? Ai posteri l’ardua sentenza, ma il Bari ha tutto per recitare il ruolo del leone. La differenza con gli altri gironi sta nella concorrenza. Ternana, Catania, Reggina e la possibile sorpresa Teramo non si sono fatte intimorire dai milioni di euro sborsati dalla famiglia De Laurentiis e hanno messo in campo risorse e competenza. Ecco le valutazioni proposte da TuttoMercatoWeb.com:

Avellino: fa davvero strano vedere una piazza così appetibile arrancare in questo modo sul mercato. Del resto, per quanto accaduto in estate, è già un miracolo essere ancora in Lega Pro. Il grosso lo si farà a gennaio, quando i lupi potrebbero navigare in acque più tranquille. Tante trattative saltate per motivi economici.VOTO 4

Bari: per distacco la società che ha speso di più in Lega Pro, un budget da fare invidia anche a presidenti di serie A. Del resto De Laurentiis è ambizioso e fino all’ultimo giorno ha piazzato colpi in serie da far rabbrividire la concorrenza. Frattali è il portiere top della categoria, Antenucci e Costa il boom di un mercato che ha portato in dote anche un centravanti come Ferrari che ha trascinato quasi da solo il Piacenza in finale playoff. Mezzo voto in meno rispetto a Padova e Monza per due motivi: i dubbi su un allenatore non amato dalla piazza e i tanti calciatori di nome, ma che dovranno calarsi nella realtà della C senza far pesare curriculum e ingaggio. VOTO 8,5

Bisceglie: Casadei in porta è un colpo importantissimo, già in queste prime due partite ha dimostrato di essere tra i portieri più forti della categoria. Nelle ultime ore chiuso anche l’accordo con Ungaro e Zibert della Reggina che erano molto corteggiati in Lega Pro. VOTO 5,5

Casertana: il mercato a cinque stelle dell’anno scorso è solo un lontano ricordo, era anzi necessario snellire le casse societarie. Qualcuno dei big è rimasto, l’Avellino ci ha provato fino alla fine per Castaldo al pari della Juve Stabia senza fortuna. La dirigenza ha puntato su giovani sconosciuti, da seguire il processo di crescita dell’ex Bisceglie Starita. VOTO 5,5

Catania: nonostante l’insoddisfazione per il colpo che non è arrivato, la tifoseria ha sottoscritto migliaia di abbonamenti rinnovando fiducia alla squadra del cuore. Del resto il mercato deve essere rafforzativo e non è detto che si deve comprare a tutti i costi se in casa si ritiene di avere una formazione all’altezza della situazione. La storia di Mazzarani conferma che nel calcio è sempre tutto possibile: dall’addio tra mille polemiche al ritorno con baci e abbracci. Furlan buon portiere, Dall’Oglio ha vinto il campionato a Brescia e tornerà utile. VOTO 7

Catanzaro: Auteri ha dettato le linee guida, la società si è mossa nel modo giusto. Adamonis in porta non convinceva appieno pur essendo appena arrivato, l’avvento immediato di un altro numero uno come Di Gennaro conferma che la proprietà è sempre pronta ad apportare i correttivi necessari. Nicastro il colpo ad effetto, fino alla fine la dirigenza ha provato a convincere i granata Lopez e Calaiò che non hanno accettato il salto all’indietro di categoria. VOTO 6,5

Cavese: la grande scommessa si chiama Moriero, allenatore che nei numeri ha ottenuto una serie lunghissima di esoneri e che obiettivamente non è partito benissimo nemmeno quest’anno. Sembrava fatta per il rinnovo di Migliorini, calciatore che ha fatto bene l’anno scorso: è andato via tra lo stupore generale. Ottimo l’innesto di Russotto, Germinale è quello che serviva per rivitalizzare l’attacco dopo la partenza di Fella. VOTO 6

Monopoli: il colpo Jefferson per l’attacco ha chiuso nel migliore dei modi un mercato che stentava a decollare anche per la grande concorrenza in un girone formato da tanti club facoltosi. Non è una gran rosa, ma l’obiettivo è la salvezza. VOTO 5

Paganese: la riammissione ha risvegliato l’entusiasmo dell’ambiente, anche la società sembra abbia imparato la lezione affidandosi non solo ai soliti ragazzi di prospettiva, ma anche a qualche giocatore con trascorsi importanti. Le riconferme di mister Erra, Mariano Stendardo, Marco Schiavino, Giorgio Capece e Francesco Scarpa equivalgono come nuovi acquisti. Sarà interessante capire le condizioni fisiche di Caetano Calil rientrato appositamente in Italia per sposare il progetto azzurrostellato. Certo, perdere Parigi e Cesaretti….VOTO 6

Picerno: occhio a Kosovan, centrocampista ucraino che ha ben impressionato in precampionato e nei primi 180 minuti ufficiali. Serviva un portiere d’esperienza per guidare la retroguardia, ecco Pane che non più tardi di 4 anni fa stava per vincere il campionato di C col Benevento. Matricola da seguire con interesse. VOTO 5,5

Potenza:l’arrivo a titolo definitivo di un difensore come Luigi Silvestri rappresenta forse l’investimento principale, chissà se anche quest’anno qualche perfetto sconosciuto non possa invece rivelarsi una piacevole rivelazione. VOTO 5,5

Reggina: così come a gennaio anche in estate il presidente Luca Gallo è stato attivissimo. Il ritorno in Italia di German Denis può essere un affare se l’ex Atalanta avrà la condizione psicofisica giusta, ma sono tanti i giocatori di livello messi a disposizione di un allenatore come Toscano che ha enorme voglia di riscatto. Ottimo il ritorno di De Francesco, gli ex Foggia Loiacono e Rubin i colpi a parametro zero assieme a Reginaldo, altro “vecchietto terribile”. Contenderà fino alla fine a Bari, Catania e Ternana la promozione diretta. VOTO 8

Rende: il mercato dei biancorossi si è chiuso con Coly, Murati e Vigolo. Questi ultimi due talenti del Milan Primavera. Leggendo i nomi che compongono la rosa è palese che l’obiettivo è salvarsi, possibilmente evitando i playout. VOTO 4

Rieti: rischia di essere la succursale della Salernitana, tanti elementi arrivano direttamente dall’area granata a partire dall’allenatore Mariani che già sembra sulla graticola per una partenza addirittura peggiore del previsto. I migliori sono andati via, il solo Gigli non può fare miracoli. Morrone l’acquisto sfumato in extremis e che numericamente poteva servire a centrocampo, senza Gondo e Maistro salvarsi sarebbe un’impresa. VOTO 4

Sicula Leonzio: il difensore Nicolas Sosa uno dei giocatori indicati dalla società come potenziale rivelazione, operazione condotta dalla dirigenza nei primi giorni di luglio. Sarà massimo rendimento con il minimo sforzo? Parola al campo, unico giudice che potrà smentire il nostro scetticismo.VOTO 4,5

Teramo: una vera e propria rivoluzione, iniziata con le partenze di Infantino e Polak che sono calciatori di spessore. In entrata, però, il direttore sportivo non è rimasto a guardare; dentro, tra gli altri, elementi come Costa Ferreira, Lasik, Martignago, Cancellotti, Florio e Tomei che rende l’undici titolare appena al di sotto delle big. Mungo la stella di un mercato da protagonisti. VOTO 7

Ternana: Emanuele Suagher e Luca Parodi i due innesti immediati, poi una breve pausa di riflessione utile soprattutto a valutare il potenziale di una rosa che l’anno scorso subì un tracollo clamoroso e inspiegabile. Il merito principale è stato quello di trattenere tutti i migliori giocatori, ammaliati dalle sirene della B. Ottimo il ritorno di Palumbo, centrocampista tra i più completi della C. VOTO 8

Vibonese: dopo la sconfitta contro un Avellino apparentemente in caduta libera ci si aspettava qualcosa in più, mancano almeno un difensore centrale, un regista e un centravanti da doppia cifra. In pratica l’ossatura di ogni squadra. Tito, Cani e Altobello i tre d’esperienza ai quali aggrapparsi. VOTO 4,5

Virtus Francavilla: per un Sarao che parte un Baclet che arriva. Toccherà all’ex Juve Stabia non far rimpiangere i gol di un bomber determinante per la squadra e amato dai tifosi. Interessanti anche gli acquisti di Bovo e Perez, il pezzo da novanta potrebbe essere l’ex Siracusa Vazquez. VOTO 6+

Viterbese: ricordate Mamadou Tounkara, attaccante che sembrava dovesse essere il futuro della Lazio, ma che sparì dalla circolazione dopo il fallimento tecnico di Salerno? Con la nuova maglia sembra essere tornato quello della Primavera biancoceleste e la doppietta contro il Bari certifica la bontà dell’acquisto. Qualche partenza importante c’è stata, ma di questi tempi non è semplice coniugare risultati sportivi con qualità della rosa. VOTO 5,5


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Serie A, la classifica aggiornata: vola il Bologna, è aggancio alla Juve Si sono giocate oggi pomeriggio tre partite valide per la terza giornata di Serie A. Vittoria importante per il Bologna che batte in rimonta il Brescia e aggancia addirittura la Juventus al secondo posto. Primi tre punti per il Cagliari e per la SPAL che hanno battuto rispettivamente...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510