HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
La Juventus non ha confermato Allegri: siete d'accordo?
  Si, il ciclo Allegri s'è esaurito
  No, bisognava andare avanti con Allegri

La Giovane Italia
Serie C

FOCUS TMW - Serie C, top 11 del gir. C: Caserta taglia per primo il traguardo

Modulo 4-3-3
23.04.2019 10:00 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 1805 volte
Nella foto Caserta
© foto di Federico Gaetano

Festa per la Juve Stabia, che superando la Vibonese, è tornata in B al termine di una stagione condotta sempre in testa, dall'inizio alla fine, perdendo una sola volta e gestendo il tutto alla perfezione. Successi tra le mura amiche per Catania, Reggina, Potenza e Paganese. Fuori casa, affermazioni importanti per Trapani, Cavese e Rieti. Di seguito la Top 11 di TuttoMercatoWeb: dopo la trentaseiesima giornata di campionato nel girone A:

Portiere

Giuseppe De Brasi (Cavese): i legni e l’imprecisione del Monopoli lo salvano, ma quando c’è da soffrire ha il merito di salire in cattedra senza mai perdere la concentrazione. Al 90’ ci mette lo zampino su Montinaro.

Difensori

Amedeo Silvestri (Cavese): la fase difensiva è stata spesso oggetto di critiche in questo girone di ritorno, serviva una partita senza subire gol. A Monopoli anche la fortuna ha giocato un ruolo importante, ma nel finale proprio lui ha salvato il risultato opponendosi ad una conclusione del neo entrato Maimone. Anche Gerardi non era cliente facile: fatica in avvio, poi prende le misure e se la cava con disinvoltura.

Magnus Troest (Juve Stabia): la cavalcata trionfale delle vespe parte da lontano, con mister Caserta che in estate chiese di puntellare la difesa con elementi di esperienza e personalità pronti a dar battaglia sui campi infuocati del girone C. E’ stato accontentato e l’ex Parma ha disputato un’annata straordinaria. Facile prevedere che si riparta da lui anche nella categoria superiore.

Joao Da Silva (Trapani): mister Italiano aveva chiesto grande attenzione ai calci piazzati, lui è tra quelli che riesce a leggere le traiettorie in anticipo giocando di esperienza, fisicità e posizione. Vivacqua è un attaccante mobile, ha il merito di seguirlo ovunque e di vincere tutti i duelli.

Simone Sales (Potenza): ancora una domenica da protagonista per il numero 15, ormai punto di forza del terzetto difensivo schierato da mister Raffaele. Gli tocca marcare Zerbin, lo fa nel migliore dei modi e si distingue per un paio di interventi in scivolata apprezzabili per qualità e scelta di tempo.

Centrocampisti

Manuel Ricci (Potenza): sta diventando una piacevole costante di questo girone di ritorno, del resto aveva detto più volte che da questa annata passava la sua rinascita dopo qualche stagione sfortunata anche a causa di un paio di infortuni. La chiude con un bel tiro dalla distanza che non lascia scampo al portiere.

Adriano Mezavilla (Juve Stabia): i gol della promozione dal calciatore forse meno atteso. Aveva guidato la strepitosa rimonta sul campo della Sicula, si è ripetuto nella domenica più importante. E’ lui a far esplodere il Menti, l’abbraccio con mister Caserta certifica la gestione ottima di un allenatore che ha saputo rilanciarlo alla grande.

Niko Kirwan (Reggina): a fine gara ha ringraziato il pubblico indicandolo come dodicesimo uomo, ma anche la tifoseria del Granillo ha applaudito a lungo l’uomo determinante nella sfida con la Casertana. La prima rete italiana non è bellissima, ma quanto mai importante: Adamonis respinge la conclusione di Bellomo, lui è lesto ad anticipare tutti e a depositare il pallone nella porta sguarnita.

Attaccanti

Marco Rosafio (Cavese): secondo gol consecutivo, la dura legge dell’ex. Al 33’ controlla il pallone come meglio non potrebbe, punta due avversari e scavalca Pissardo con un tiro a giro che si insacca all’incrocio. Sesta gioia stagionale in 26 apparizioni, tutte da titolare.

Thomas Alberti (Paganese): una domenica da sogno per questo ragazzo, bravo e paziente ad aspettare il suo momento. Entra, segna in zona Cesarini e regala il primo successo interno agli azzurrostellati. Tre punti vitali che salvano per ora i salernitani dalla retrocessione diretta in serie D.

Iacopo Cernigoi (Rieti): il suo arrivo a gennaio ha innalzato il tasso tecnico della rosa, ma l’allenatore è stato bravissimo a inserirlo gradualmente senza regalargli nulla. Gestione saggia che lo ha responsabilizzato a dovere, non a caso ha segnato lui il gol salvezza nella fondamentale sfida di Bisceglie.

Allenatore

Fabio Caserta (Juve Stabia): non poteva che essere lui, l’artefice di un capolavoro. La squadra è altamente competitiva, la società seria ed ambiziosa, con il pubblico che ha aiutato la squadra nei pochi momenti di difficoltà, ma ha dato da subito l’impressione di avere le idee chiare e di poter gestire tutto con sapienza a 360°. Promozione meritatissima anche perchè la Juve Stabia è la prima squadra della serie C ad aver tagliato il traguardo della matematica promozione in Serie B.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Torino, investimenti sulle fasce per il regno di Mazzarri Il Torino a differenza di molte altre squadre di serie A, non ha il problema dell’allenatore. Proseguirà il regno di Walter Mazzarri, e ad un sovrano tattico di questa portata si cercherà di fornire un materiale di primo livello. Per questo motivo si cercherà di lavorare principalmente...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510