HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

La Giovane Italia
Serie C

Pres. V. Francavilla recrimina: "Ancora un errore arbitrale"

08.09.2019 21:37 di Alessandra Stefanelli   articolo letto 2425 volte

A margine del pareggio per 1-1 tra Virtus Francavilla e Casertana, in sala stampa interviene il presidente del club pugliese, Antonio Magrì, che recrimina sull’episodio del pareggio rossoblu, a una settimana da una partita molto discussa per un’altra decisione arbitrale, quella di Catania: “Pensavamo che l’errore di Catania ce lo fossimo messo alle spalle. I ragazzi hanno fatto una settimana caratterizzata da grande concentrazione e disputato oggi una partita di enorme applicazione contro una squadra molto forte per non pensare a quanto successo domenica scorsa. Poi quando si subiscono questi torti per la seconda giornata di seguito si perde la pazienza e un po’ anche la volontà di andare avanti perché sicuramente non siamo abituati a lamentarci degli arbitri, non lo abbiamo fatto negli anni passati. Ma quando si subiscono dei torti così plateali non si può stare zitti. In questa settimana ho ricevuto tante telefonate di solidarietà anche da parte di altri presidenti; dobbiamo farci sentire perché bisogna prendere coscienza che c’è un problema di competenza della classe arbitrale. Non voglio parlare di malafede perché li subiamo noi e li subiscono altre squadre. Ci sono degli errori troppo plateali e soprattutto le piccole società sono penalizzate. Nella prossima settimana mi sentirò con altri presidenti, ma è opportuno che la Lega, la FIGC, l’AIA, prendano coscienza di questo problema di competenza della classe arbitrale. Occorre maggiore formazione, forse, ma è sicuro che gli arbitri che sbagliano devono restare a casa. Perché quando sbagliamo noi come società, quando non siamo precisi negli adempimenti, veniamo penalizzati. Si fanno tanti sacrifici, si cerca di lavorare sempre per il meglio specie quando ci sono poche risorse, ma poi si butta tutto a mare per errori plateali”, riporta TuttoC.com.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 21 settembre MANDZUKIC IN QATAR, FASE DI STALLO. FIORENTINA, PRADÈ SU MONTELLA: “LO DIFENDERÒ SEMPRE”. TORINO, MAZZARRI VERSO IL RINNOVO - Intervenuto ai microfoni di Sky Sport primo del fischio d'inizio di Juventus-Hellas Verona, il ds bianconero Fabio Paratici ha parlato di Dybala e Buffon....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510