HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Altre Notizie

Ponciroli: "Milan osceno. Servirebbe uno come Conte"

24.04.2019 23:14 di RMCSport Redazione  Twitter:    articolo letto 9640 volte

Per commentare Milan-Lazio (e non solo) a MC Sport, durante il Live Show, è intervenuto il direttore di Calcio 2000 Fabrizio Ponciroli.

Su Milan-Lazio
"Dominio assoluto, la Lazio ha meritato ampiamente di andare in finale. Deluso dal Milan, partita oscena, non ha trovato la soluzione per fermare le offensive biancocelesti. La Lazio però ha fatto la partita perfetta, molto convinta, altro che quella vista con il Chievo. Se non fosse stato per Reina, sarebbe stata goleada".

Sul futuro di Gattuso
"L’unico profilo che potrebbe cambiare la squadra è Conte. Lui ama le grandi sfide, vedi la Juve quando arrivò lui. Gattuso ci mette tutta la grinta, ma gli errori ci sono, come stasera".

Su Atalanta-Fiorentina
"L’Atalanta spero vada in finale. La fiorentina farebbe un miracolo, ma dopo l’addio di Pioli è un po’ in crisi d’identità. E poi l’Atalanta va al doppio delle altre. E con la Lazio sarebbe una finale apertissima".

Su Montella
"Credo che la Fiorentina sia destinata ad una rivoluzione in estate. Dipenderà molto da chi arriverà. L’addio di Pioli è un autogol pesante, c’era un’idea di gioco e ora si deve ricominciare da zero".

Sulla lotta Champions
"Se il Milan ha carattere, deve dimostrarlo col Torino. E’ l’ultima spiaggia per Gattuso. Torino? Allucinante quanto accaduto tra Cairo e Petrachi. Io manterrei la calma e mi giocherei le carte in un finale di stagione come questo. Alcuni club sotto pressione non riescono a mantenere la calma".

Sulla Roma
"Gasperini meriterebbe un’altra occasione. Ho solo un dubbio: non so se lui ha voglia di rimettersi in gioco in una grande, perché a Bergamo sta come un re. Lui vuole proseguire lì, ma sono convinto che la Roma sarebbe la società giusta per lui: per la voglia di cambiare e per i giovani. Ma se l’Atalanta dovesse andare in Champions, Gasperini non si muove".

Su Icardi
"Uno tra lui e Spalletti andrà via, di sicuro. E’ impossibile la convivenza. E’ più probabile che vada via Spalletti, che ha fatto buone cose ma non è entrato nel cuore del tifoso nerazzurro. Icardi invece è difficilmente sostituibile. E se va via SPalletti, l'Inter ha pronto Conte".



TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Un talento al giorno, Pedrinho: usa, e a volte abusa, della su tecnica Pedrinho è un soprannome così comune in Brasile che si rischia di fare confusione. Ma di questo bel giocatore però ne sentiremo parlare in breve anche in Europa. Classico numero 10, è un vero metronomo nelle azioni di attacco distribuendo palloni con precisione e velocità. Si fa valere...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510