HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
Altre Notizie

TMW RADIO - Di Gennaro: "Italia, vedo più titolare Di Lorenzo di Florenzi"

20.11.2019 20:10 di TMWRadio Redazione  Twitter:    articolo letto 1303 volte

Nel corso di Stadio Aperto, su TMW Radio, Antonio Di Gennaro ha commentato i temi principali della giornata calcistica. Questa la sua analisi: 

Sulla Nazionale: "Mancini ha già deciso in linea di massima i 23 per Euro 2020 ed ha i suoi punti fermi. A marzo ci saranno partite indicative, di livello superiore. Al c.t. dispiacerà sicuramente lasciare a casa giocatori che hanno comunque lavorato molto bene. In un torneo come l'Europeo avremo bisogno di tutti i convocati. L'11 titolare? Di Lorenzo ne farà parte secondo me, al momento è in vantaggio su Florenzi. Zaniolo ultimamente ha fatto vedere cose molto interessanti e può fare il doppio ruolo".

Sul centrocampo: "Jorginho è un punto fermo, assieme a Bonucci detta i tempi di gioco ed è, di fatto, un allenatore in campo".

Su Chiellini: "Ha grande carattere, se rientra ad aprile e sta bene di testa non avrà problemi. Uno come lui si porta a prescindere, sono convinto che giocherà anche se la sua assenza è stata metabolizzata molto bene. Chi può sostituirlo? Acerbi mi sembra più pronto di Romagnoli, sta facendo benissimo alla Lazio".

Sul Tottenham: "Mi aspettavo l'esonero di Pochettino, è un grande allenatore ma il suo ciclo era finito. Mourinho va in un club prestigioso come il Tottenham, ha una squadra forte e una dirigenza che può investire tanto: il fatto che abbia firmato un triennale la dice lunga. Attenzione a Pochettino per la panchina del Real Madrid: in Champions, lo scorso anno, ha fatto un miracolo al culmine di un progetto durato anni".

Su Cristiano Ronaldo: "La vicenda è stata ingigantita, non si è mai aperto un vero caso. Sono cose che possono e potranno succedere, quando arriveremo a marzo il portoghese tornerà a stupire tutti: lì lo vedremo nelle gare che contano davvero, quelle che solo i campioni sanno decidere". 

Su Conte e Sarri: "Per certi versi, visto il progetto in costruzione e l'organico inferiore, probabilmente Conte ha fatto qualcosa in più di Sarri, che però è stato bravo a sfruttare a pieno le caratteristiche dei suoi calciatori mettendo anche da parte i propri principi. Per Conte non era facile cambiare così assetto e mentalità, ha saputo valorizzare e rivalutare alcuni giocatori come Candreva. L'unico giocatore che non si è inserito ancora alla perfezione è Godin, che fa fatica a giocare a tre".

Sulla Serie A: "La Juventus a Bergamo ha sempre un po' sofferto, rischia così come l'Inter, che affronta un Torino quasi obbligato a fare risultato per tirarsi fuori da posizioni negative di classifica. Forse i nerazzurri rischiano qualcosa in più".

Su Milan-Napoli: "Partita complicatissima per entrambe, i rossoneri devono fare punti. I partenopei sono reduci da un momento molto particolare. Il pareggio serve forse un po' di più al Milan per muovere la classifica. Al Napoli il punto non serve a nulla".


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Altre Notizie

Primo piano

Un talento al giorno, Odsonne Edouard: il bomber dell'U21 francese Il colosso del Celtic Glasgow Odsonne Edouard fa faville in Scozia ma anche con la maglia della Francia Under 21: il francese gioca da centravanti di riferimento e in stagione ha già collezionato 9 gol in Premiership su 12 presenze, più altre tre tra qualificazioni di Champions ed...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510