HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Calcio femminile

Scatta l'ora del 1° derby milanese al femminile. Ma non a San Siro

11.10.2019 08:30 di Tommaso Maschio   articolo letto 4762 volte

Dopo le fatiche della Nazionale, altre due vittorie (entrambe per 2-0) nel cammino verso l’Europeo del 2021, torna in campo la Serie A femminile che propone domenica pomeriggio il primo derby milanese in Serie A. Un derby atteso che però non avrà il palcoscenico che tanti immaginavano e speravano: ovvero lo Stadio Meazza. Eppure il calendario aveva messo la sfida fra le nerazzurre di Attilio Sorbi e le rossonere di Maurizio Ganz proprio quando la Serie A maschile osservava un turno di riposo per gli impegni dell’Italia di Mancini. Non c’era quindi alcun ostacolo nel giocare a San Siro questo derby a suo modo storico dando così un segnale di continuità a quanto fatto dalla Juventus lo scorso anno quando – approfittando anche allora della pausa nazionali – fece disputare alla Juventus Stadium la sfida di cartello contro la Fiorentina Women’s. È vero che quella era una gara decisiva per lo Scudetto e che lo Stadium ha una capienza inferiore (circa la metà) della Scala del Calcio, ma uno sforzo poteva essere fatto anziché decidere di giocare al Breda di Sesto San Giovanni (4500 spettatori di capienza).

Sarà comunque una sfida tutta da vivere fra due squadre imbattute che per la prima volta si incontreranno nella massima serie con la volontà di fare proprio il derby. Un partita in cui è difficile individuare una favorita anche se il Milan appare più rodata ed esperta rispetto a un Inter che però potrà giocarsi la carta dell’entusiasmo. L’attesa nelle due piazze meneghine è altissima e si spera che in campo lo spettacolo sia tale da spingere le due dirigenze per aprire le porte di San Siro per la gara di ritorno.

La terza giornata di campionato proporrà quattro gare al sabato pomeriggio con in campo due big come Fiorentina e Roma. Le viola giocheranno in casa contro un Tavagnacco partito con due pareggio contro squadre sulla carta più deboli come le ripescate Orobica e Pink Bari, mentre le giallorosse dopo la vittoria esterna contro la Fiorentina andranno alla caccia della prima vittoria interna sfidando un Empoli che ha raccolto meno di quanto meritato nelle prime due uscite. Il sorprendente Hellas Verona andrà invece a far visita alla Pink in una trasferta insidiosa, mentre l’Orobica ospiterà un Sassuolo che vuole scrollarsi di dosso un avvio al di sotto delle attese. Chiude il quadro della giornata un altro posticipo, all’ora di pranzo, con la Juventus capolista che proverà a scappare via sfidando una Florentia San Gimignano ancora bloccata in fondo alla classifica con zero punti e vogliosa di smuovere la classifica.

Questo il quadro della terza giornata:

Sabato 12/10
Pink Bari-Hellas Verona
Fiorentina-Tavagnacco
Orobica-Sassuolo
Roma-Empoli

Domenica 13/10
Juventus-Florentia San Gimignano 0re 12:30
Inter-Milan ore 15:00


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Calcio femminile

Primo piano

Luca Serafini: Pioli e la rivoluzione silenziosa Se le panchine che Stefano Pioli ha imposto a Calabria, Rodriguez, Biglia, Suso, Kessie, Piatek, Leao saranno colte dai giocatori come istruttive e non punitive, c'è speranza che finalmente capiscano che la cultura del lavoro è un assunto necessario (come in qualsiasi attività della...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510