HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

La Giovane Italia
Europa

La Liverpool che piange: Everton 18esimo, dopo 700 mln spesi in 10 anni

05.12.2019 17:57 di Gaetano Mocciaro  Twitter:    articolo letto 6405 volte

Il ko nel derby del Merseyside è stato il capolinea dell'avventura di Marco Silva all'Everton. Se la Premier League finisse adesso i Toffees sarebbero clamorosamente retrocessi in Championship. Ennesima stagione fallimentare nonostante i tanti soldi investiti: in questa stagione ben 120, con un passivo fra acquisti e cessioni di 40 milioni. Quasi tutti dei flop.

KEAN E ALTRI FLOP L'immagine del fallimento è quella di Moise Kean. 11 gettoni di presenza, zero reti. 27,5 milioni e zero gol segnati in 13 gettoni, considerando anche la Carabao Cup. Doveva essere la soluzione al problema offensivo della squadra che persiste dalla partenza di Romelu Lukaku, nell'estate del 2017. I problemi del club nascono da più lontano. Secondo uno studio del CIES di settembre la società ha speso oltre 700 milioni negli ultimi 10 anni in cartellini di giocatori. Per ottenere come miglior risultato appena un quinto posto in Premier League ormai sei anni fa e un ottavo di finale di Europa League. Il Tottenham ha speso meno e in questa decade è entrato nella top six, raggiungendo anche una finale di Champions, per fare un esempio.

IL DISASTRO WALSH Nemmeno l'arrivo di Steve Walsh, scout che ha avuto un ruolo decisivo nella costruzione del Leicester campione nel 2016, ha sortito i suoi frutti. Anzi, ha creato una vera e propria voragine con circa 180 milioni spesi malissimo: da Sandro Ramirez a Klaassen, da Cenk Tosun a Walcott fra i flop più clamorosi. E anche in panchina dopo l'addio di Roberto Martinez non si è trovata una guida adeguata: Ronald Koeman fu un disastro, Marco Silva per molti un "miracolato". Prima del suo approdo all'Everton era reduce da due esoneri all'Hull City e al Watford.

E I CUGINI REDS GODONO Ad accentuare il malcontento in casa Everton vanno aggiunti i recenti successi dei cugini del Liverpool. Insomma, non c'è fine al peggio dalle parti di Goodison Park. La speranza per il futuro è affidata al nuovo stadio, che potrebbe vedere la luce nel 2023 e che potrebbe dare un nuovo impulso anche economico al club.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Un talento al giorno, Amir Feratovic: il prossimo Bonucci viene dall'NK Bravo L'Hellas Verona pensa già al futuro dopo aver venduto Rrahmani e con tantissime offerte per Kumbulla, che difficilmente rimarrà a disposizione di Juric anche l'anno prossimo. Bloccato un classe 2002 molto interessante come Amir Feratovic, mancino già nel giro della prima squadra e...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510