Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

De Rossi allenatore: parte dalla Fiorentina? Così hanno iniziato gli altri campioni del 2006

De Rossi allenatore: parte dalla Fiorentina? Così hanno iniziato gli altri campioni del 2006TUTTOmercatoWEB.com
sabato 04 luglio 2020 15:26Serie A
di Pietro Lazzerini

Daniele De Rossi è l'ultima idea in casa Fiorentina in vista della prossima stagione. Non stiamo parlando di un ruolo da centrocampista ovviamente, visto che l'ex Capitan Futuro si è da poco ritirato dal campo, ma di quello di allenatore della prima squadra. Un azzardo? Forse, ma intanto il club viola sta prendendo in considerazione questa possibilità con regia di Pradè avviando i contatti con De Rossi stesso e con chi ne cura gli interessi. L'ex giallorosso fa parte dei giocatori che nel 2006 vinsero la Coppa del Mondo in Germania e molti dei suoi compagni hanno già iniziato la carriera da allenatore da diversi anni. Gattuso ha da poco alzato la Coppa Italia col Napoli, Pippo Inzaghi ha conquistato la promozione in A col Benevento, ma anche per loro la carriera non è iniziata subito con una squadra di fascia importante come potrebbe essere la Fiorentina per De Rossi. Tutti coloro che hanno intrapreso questa strada dopo la vittoria con Lippi ct, hanno prima fatto un po' di gavetta in giro per l'Italia o per il mondo e questo ha il solo significato che, lanciare un ex giocatore subito alla guida di una squadra di Serie A, potrebbe essere sconsigliato dai risultati dei predecessori. Ecco nel dettaglio le carriere dei "colleghi" di De Rossi partendo da chi, proprio dopo il Mondiale, vinse anche il Pallone d'Oro dopo una stagione straordinaria, ovvero Fabio Cannavaro, attuale tecnico del Guangzhou Evergrande in Cina.

Fabio Cannavaro - Inizia la propria carriera da allenatore come vice di Olaroiu all'Al-Ahli nel 2012. Successivamente, su indicazione di Lippi, diventa il tecnico del Guangzhou Evergrande restando in carica per 22 partite e lasciando il ruolo da esonerato nonostante il primo posto in campionato. In seguito guida l'Al Nassr, il Tianjin Quianjian che porta nella massima serie per poi portarla nella Champions League asiatica l'anno successivo. Torna al Guangzhou nel 2017 e nel dicembre del 2019 vince il suo primo campionato cinese. Attualmente è ancora il tecnico del club.

Filippo Inzaghi - Dopo aver iniziato la carriera nelle giovanili del Milan, vincendo un Torneo di Viareggio con la Primavera nel 2014, viene promosso in prima squadra nel giugno dello stesso anno con piena fiducia da parte del presidente Berlusconi. Alla fine del campionato arriverà 10° con conseguente esonero nonostante un altro anno di contratto in essere. Torna in panchina nel 2016 con il Venezia in Lega Pro e vince il campionato con tre giornate d'anticipo centrando la promozione in B e vincendo la Coppa Italia di categoria contro il Matera. L'anno successivo raggiunge i play off per la promozione in A ma viene eliminato dal Palermo in semifinale. Dopo le dimissioni, nel 2018, viene scelto come tecnico del Bologna ma non conclude la stagione perché a gennaio del 2019 viene esonerato. A giugno dello stesso anno viene chiamato sulla panchina del Benevento con cui centra la promozione in A con largo anticipo dopo una cavalcata storica.

Rino Gattuso - Inizia la carriera da allenatore in Svizzera al Sion ma dopo poco rientra in Italia per allenare il Palermo ma viene esonerato dopo sole sei giornate a causa dei pochi punti conquistati. Si trasferisce in Grecia all'OFI Creta dove però rimarrà solo da giugno a dicembre dopo un percorso travagliato e condito da pochi successi. Torna in patria per guidare il Pisa in Lega Pro con cui ottiene subito la promozione in B. L'anno successivo, dopo essersi scontrato con la realtà dirigenziale pisana, porta in fondo una stagione difficilissima con la retrocessione nuovamente in Serie C. Riparte dalla Primavera del Milan e poi, dopo l'esonero di Montella, dalla prima squadra con cui ottiene buoni risultati tra cui la finale di Coppa Italia (persa 4-0 contro la Juventus) e la qualificazione in Europa League. Lascia il ruolo il 28 maggio del 2019. A dicembre dello stesso anno viene chiamato in panchina da De Laurentiis al Napoli al posto del proprio mentore Ancelotti. Vince la Coppa Italia battendo ai rigori la Juve dopo il lockdown.

Alessandro Nesta - Inizia l'avventura in panchina nel 2015 al Miami FC nel campionato NASL in USA. Dopo due stagioni lascia senza aver vinto trofei ma conquistando la semifinale dei play off scudetto. Nel maggio 2018 viene chiamato in B al Perugia e nonostante una partenza negativa viene confermato per la stagione successiva. Gioca i play off grazie alla retrocessione a tavolino del Palermo ma non riesce a centrare la promozione. Alla scadenza dell'accordo interrompe la collaborazione con gli umbri e riparte, a giugno, col Frosinone di cui è attualmente l'allenatore in corsa per i play off (quinto posto attuale).

Fabio Grosso - Inizia la carriera da tecnico con la panchina della Primavera della Juventus vincendo il Trofeo di Viareggio nel 2016. Nel giugno del 2017 inizia tra i professionisti sulla panchina del Bari in B. Chiude al sesto posto finale che diventa settimo a causa di due punti di penalizzazione. A fine anno, dopo l'eliminazione dai play off, rescinde il contratto con i pugliesi. Diventa il tecnico del Verona in B nel giugno del 2018 ma viene esonerato a maggio perché a rischio play off. La prima esperienza in A, col Brescia al posto di Corini, dura solo tre partite, tutte perse, prima dell'esonero con lo stesso Corini richiamato in panchina.

Massimo Oddo - Dopo aver iniziato tra le giovanili del Genoa e quelle del Pescara, è proprio il Delfino a dargli la prima panchina tra i pro nel 2015. Riesce in due stagioni a portare la squadra in Serie A, ma poi viene esonerato perché dopo 24 giornate non aveva conseguito neanche una vittoria. A novembre del 2017 prende il posto di Del Neri a Udine ma viene esonerato dopo un pessimo percorso il 24 aprile del 2018 con la squadra a rischio retrocessione. Al Crotone in B nel 2018 e al Perugia l'anno successivo, non raggiunge risultati di rilievo, dando le dimissioni dal club calabrese e venendo esonerato dal Grifone a gennaio del 2020.

Alberto Gilardino - Inizia da lontano partendo dalla Serie D con il Rezzato che porta in semifinale play off. A luglio del 2019 firma per la Pro Vercelli che allena con l'intento di evitare i play out.

Mauro Camoranesi - Nel 2014 inizia nella Serie B messicana con il Coras de Tepic ma si dimette dopo pochi mesi. Diventa il tecnico del Tigre nella massima serie argentina, ma viene esonerato dopo aver conquistato 5 punti in 7 partite. Dopo un breve passaggio ai Cafetaleros de Tapachula in B messicana, diventa il tecnico del Tabor Sezana in Slovenia, attualmente terzultimo in classifica.

Simone Barone - Non ha ancora esordito tra i professionisti. E' stato allenatore degli Alliegi del Modena e poi della Primavera. In seguito allena gli Juniores del Parma, e l'U16 della Juventus. Dall'estate del 2018 è l'allenatore della Berretti del Sassuolo. Ha all'attivo anche una breve esperienza da vice di Zambrotta con gli indiani del Delhi Dynamos.

Gianluca Zambrotta - Nel 2013 diventa l'allenatore del Chiasso nella seconda divisione svizzera. Si salva nel 2014 ma il 6 aprile successivo viene esonerato dopo due brutte sconfitte. Diventa tecnico degli indiani del Delhi Dynamos. Si piazza al terzo posto prima di lasciare l'India. Diventa successivamente assistente di Capello al Jiangsu Suning ma con la rescissione del tecnico a marzo 2018, termina l'esperienza in panchina. Attualmente non ricopre il ruolo di allenatore.

Andrea Barzagli - Dopo aver appeso le scarpe al chiodo vive una stagione come assistente tecnico alla Juventus, ruolo che non ricopre più da poche settimane.

Andrea Pirlo - La prossima stagione inizierà ad allenare tra i professionisti prendendo la guida della Juventus U23.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000