Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali
esclusiva

Pisoni (Il Giornale): "Con Sarri la Juve ha un allenatore"

ESCLUSIVA TMW - Pisoni (Il Giornale): "Con Sarri la Juve ha un allenatore"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
giovedì 20 giugno 2019 12:51Serie A
di Patrick Iannarelli
fonte dal nostro inviato Giovanni Albanese

Davide Pisoni, giornalista de Il Giornale, è intervenuto ai microfoni di Tuttomercatoweb.com per analizzare a caldo le parole di Maurizio Sarri durante la sua prima conferenza da allenatore della Juventus: "La prima impressione può lasciarmi un po' stranito, lo abbiamo visto sempre come un grande rivale della squadra bianconera. Detto questo, entrando ad analizzare a caldo le sue parole si ha l'impressione che la Juventus si sia messa in casa un allenatore di calcio, nel senso che nei vari passaggi della conferenza ha fatto trasparire la sua idea di calcio, i suoi concetti. Si è capito che la Juve sia andata a cercare una svolta di questo tipo, la dirigenza si è resa conto che la squadra aveva bisogno di essere allenata. Anche quando lui dice: "Voglio far battere nuovi record a Cristiano", si capisce che lui lavora per migliorare i giocatori, l'obiettivo è quello. Questo è fondamentale per una squadra come la Juventus".

Si è parlato tanto delle polemiche, ma ha risposto e non si è tirato indietro: qual è il tuo pensiero?
"Sarri è un professionista, a Napoli c'era la componente di essere tifoso da bambino, stava allenando la squadra della sua città. Lui è stato se stesso, non ha recitato una parte. Semplicemente ha cercato in tutti i modi di battere la Juventus, è questo ciò che fa un condottiero quando deve affrontare una rivale ha usato tutti i mezzi, non può sconfessarsi. Lui lo ha ribadito, ha cercato in tutti i modi di toccare dei nervi scoperti della rivale, quando si cerca di vincere è così. Umilmente ha riconosciuto, nell'episodio del dito medio, una reazione esagerata. Ma lo aveva detto anche dopo la vittoria dello Juventus Stadium".

Secondo te chi tra Dybala e Douglas Costa si gioca la riconferma dopo il colloquio con Sarri?
"Partiamo dal presupposto che a lui piacciono i giocatori tecnici, ha detto che spera di vedere Pjanic toccare 150 palloni a partita. Questo ti fa capire cosa vuole. Davanti la Juventus ha un'abbondanza di giocatori, tecnicamente tutti possono stare nella Juventus di Sarri. Pensando più al Napoli che al Chelsea, Douglas sarebbe un giocatore congeniale per il suo calcio. Poi subentrano altre riflessioni, la Juve deve sfoltire il reparto avanzato. Dopo una stagione di questo Dybala deve rimettersi in gioco, sia lui che Douglas possono starci benissimo, poi subentrano esigenze di mercato e loro due possono diventare delle pedine di scambio".

© Riproduzione riservata
Articoli correlati
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000