Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il campionato del Torino, sospiro di sollievo dopo la grande paura. Altra rivoluzione

Il campionato del Torino, sospiro di sollievo dopo la grande paura. Altra rivoluzioneTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 03 agosto 2020 19:15Serie A
di Andrea Losapio

Il campionato 2019-20 si è concluso inaspettatamente nel mese di agosto, dopo la chiusura e i lockdown causati dalla pandemia. TMW propone un'analisi delle 20 squadre di Serie A in un anno spezzato in due e una Serie A arrivata al termine quasi inaspettatamente.

TORINO

IL MERCATO DELL'ANNO SCORSO - Era stato relativamente tranquillo, di consolidamento, eccezion fatta per l'arrivo di Verdi nelle ultime ore del mercato. Questo ha portato Mazzarri a poterlo avere a disposizione solamente nella parte finale, senza poterlo adattare al meglio nelle dinamiche della squadra. In più Diego Laxalt, mai realmente integrato e salutato già a gennaio in direzione Milan.

GLI OBIETTIVI - Dopo avere centrato l'Europa - grazie all'esclusione proprio del Milan - il Torino si è fermato ai prelimianri contro il Wolverhampton, salutando anzitempo la competizione. Però l'obiettivo era di migliorare ulteriormente il risultato della stagione precedente, quindi con l'intenzione di arrivare in Europa di diritto.

PRIMA DEL COVID - Un punto in più dalla zona retrocessione, sette gol subiti dall'Atalanta e l'eliminazione della Coppa Italia. Mazzarri era partito benino ma a gennaio si era consumata una mezza tregenda, di fatto togliendo tutte le ambizioni dalla possibilità di arrivare a una coppa. Questo aveva portato Cairo anche a chiedere di non ripartire con il campionato.

POST PANDEMIA - Longo ha dovuto navigare in un mare pericoloso, salvando la squadra con un pareggio striminzito contro la SPAL, vincendo un paio di scontri diretti che hanno portato alla salvezza. Non ha convinto fino in fondo e per questo è stato già salutato da ieri sera. Non ha fatto così male, pensando alla salvezza, non così bene pensando a qualcosa di più.

CONCLUSIONI - È stato un anno fallimentare per il Torino, sia per quanto riguarda Mazzarri sia per i calciatori. Cairo aveva allestito una squadra competitiva ma forse sopravvalutandola, senza considerare una contestazione che promette di prolungarsi anche ai prossimi mesi. Il Toro rischia di essere una polveriera non da poco.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000