HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Totopanchina Juve: chi sarà l'erede di Allegri?
  Simone Inzaghi
  Maurizio Sarri
  Pep Guardiola
  Sinisa Mihajlovic
  Didier Deschamps
  Mauricio Pochettino
  Josè Mourinho
  Antonio Conte

La Giovane Italia
Serie A

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 25 aprile

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
26.04.2019 01:00 di Marco Frattino  Twitter:    articolo letto 20231 volte
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 25 aprile

JUVENTUS: CASTING PER LA DIFESA, IL CHELSEA NON RISCATTA HIGUAIN. INTER-JUVE: DUELLO PER LUKAKU, C'E' DA CHIARIRE IL FUTURO DI ICARDI. SKRINIAR, L'UFFICIALITA' DEL RINNOVO A FINE STAGIONE. MILAN: CONTATTO CON SARRI, PIACE ANCHE EMERY. ROMA: CONTE IL PRIMO OBIETTIVO, LONGO VERSO IL RUOLO DI DS. ZANIOLO NEL MIRINO DELLE BIG, CRAGNO PER IL DOPO OLSEN. NAPOLI: CONCORRENZA PER ALMENDRA, KLOPP ALLONTANA INSIGNE AL LIVERPOOL. SAMPDORIA: FERRERO VUOL BLINDARE GIAMPAOLO -

Casting per la difesa. La Juventus, che a gennaio ha perso Benatia e a fine stagione saluterà Barzagli, è alla ricerca di un centrale di difesa da affiancare a Chiellini, Bonucci e Rugani per la prossima stagione. Per la Gazzetta dello Sport, in questo momento la società bianconera sta valutando due piani. Si potrebbe puntare su uno tra Umtiti (Barcellona) e Savic (Atletico Madrid). Entrambi i cartellini hanno una valutazione di circa 35 milioni di euro. Senza lo spostamento di Emre Can in difesa, servirà per la Juve un difensore ritenuto più forte rispetto a quelli appena citati. E in questo senso, per la rosea gli obiettivi sono due: Varane (Real Madrid) e Dias (Benfica). Con De Ligt ormai indirizzato verso il Barcellona. La Juventus ha già bloccato Romero dal Genoa. Ma in questo caso, l'idea di Paratici è quella di portarlo a Torino solo nel 2020. Il suo arrivo verrà anticipato solo nel caso in cui dovessero fallire le trattative per gli obiettivi ritenuti prioritari. Il Chelsea non ha intenzione di riconfermare Higuain. Nemmeno per il prestito, dopo le pessime prestazioni degli ultimi mesi. Ed è un problema per la Juventus che, a giugno, si ritroverà sul groppone il centravanti argentino dopo averlo scaricato un anno fa, con l'arrivo di Cristiano Ronaldo. La valutazione è scesa precipitosamente: dai 55 milioni di euro che avrebbero dovuto essere una formalità, per il riscatto del Milan, sembrano troppi anche i 36 che sono a bilancio per evitare una minusvalenza. In più i milioni, netti, sono 9,5 da corrispondere ogni stagione.

L'Inter lo vorrebbe, ma anche la Juventus sembra interessata a lui. Lukaku, attaccante del Manchester United e della nazionale belga, intervistato da Sky Sport, esprime la voglia di cambiare campionato visti i risultati poco soddisfacenti con i Red Devils quest'anno: "Giocare in Serie A è un sogno, sarebbe veramente un sogno. Spero di poterci giocare prima o poi, anche se al momento sono concentrato sullo United e sull'obiettivo quarto posto". Se il mercato nerazzurro s'è comprensibilmente concentrato sulla ricerca di una seconda punta in grado di garantire un buon numero di gol, c'è sempre la questione legata a Icardi da dirimere stando a Tuttosport. Con la valutazione dell'argentino crollata dopo i due mesi da separato in casa, si cercano affari che possano portare in nerazzurro il giocatore di cui ha bisogno Spalletti. Il preferito di Marotta è naturalmente Dybala, che però guadagna 7 milioni e ne vorrebbe 9. Insigne, in rotta col Napoli, invece parte da 4,6 e - anche in caso di un comprensibile adeguamento di ingaggio - resterebbe entro i parametri nerazzurri, dove oggi l’ingaggio più alto è proprio quello di Icardi con 5,4 milioni. Ormai da due settimane l'Inter e Skriniar hanno trovato l'accordo per il rinnovo del difensore fino al 2023 ma l'annuncio non è ancora arrivato. Secondo quanto riportato da Sky Sport la firma e la relativa ufficialità dovrebbe arrivare a fine stagione, con lo slovacco che andrà a guadagnare circa 3 milioni di euro più bonus a stagione.

Capitolo Milan. La sconfitta contro la Lazio può essere quella sottile linea rossa che Gattuso non avrebbe dovuto varcare. La dirigenza rossonera ha deciso che dall'anno prossimo, anche in caso di arrivo al quarto posto, ci sarà un altro tecnico. I nomi si sprecano ma, negli ultimi giorni, c'è stato un contatto con Sarri, anche abbastanza intenso. Troppi nodi da sciogliere, però Sarri potrebbe essere una buona scelta per rifondare e sperare di avere quel gioco offensivo che attualmente latita. Gazidis vorrebbe un nome internazionale, Sarri andrebbe bene ma va convinto. Il nome dell'ex Arsenal sarebbe Emery, sconfitto dal Wolverhampton e in bilico se non dovesse arrivare in Champions League, oppure vincere la seconda coppa. C'è una corrente che spinge Gasperini, per un progetto tecnico ad ampio raggio: nome forse giusto, ma con meno nomea. Il brasiliano Malcom è un obiettivo del Milan per la prossima stagione, come conferma La Gazzetta dello Sport.

La Roma bussa alla porta di Conte. Senza perdere di vista l'alternativa Sarri, il club giallorosso si è inserito tra PSG, Bayern e Inter nella 'corsa' al tecnico italiano. Conte, del resto, aveva incontrato Baldini a Londra alla fine dello scorso anni, mentre negli ultimi tempi i contatti sono stati più frequenti con Fienga, ad della Roma. Il nodo - sottolinea il Corriere dello Sport - è però caratterizzato dall'ingaggio. Conte viaggia a circa nove milioni di euro a stagione, cifra che la Roma non può raggiungere. Ma se il club giallorosso dovesse diventare l'interlocutore più accreditato le quotazioni potrebbero salire. La rottura con Cairo, sancita dalle parole di Petrachi, porta il nome dell'attuale ds del Torino sempre più vicino alla Roma. A scriverlo è Il Messaggero che fa sapere come - a seguito delle dichiarazioni del dirigente - le possibilità di vederlo preso a Trigoria sono salite al 95%. Con Petrachi, in giallorosso potrebbero arrivare anche due suoi uomini di fiducia: Pantaleo Longo e Antonio Cavallo, rispettivamente segretario generale del Torino e uomo di riferimento degli osservatori. Battere la concorrenza di Juventus e Manchester City, per arrivare al gioiello della Roma Zaniolo: è l'obiettivo del Tottenham, pronto a mettere sul piatto un'offerta da 50 milioni in contanti stando a Tuttosport, per anticipare la concorrenza. La Juve, ad esempio, fa sul serio, ma dovrebbe poter contare sulla voglia della Roma di evitare il sacrificio di Zaniolo e sulla conseguente attesa per i verdetti della zona Champions. Potrebbe essere Cragno il successore di Olsen tra i pali della Roma. Come riporta La Gazzetta dello Sport, l'estremo difensore del Cagliari nel prossimo fine settimana sarà osservato speciale nel match proprio contro i giallorossi: il patron Giulini ha fissato il prezzo del suo estremo difensore a 25 milioni di euro.

Non ci sono solo Inter e Napoli sulle tracce di Almendra, centrocampista 2000 del Boca Juniors. Secondo quanto riportato da Il Mattino, infatti, sul talento argentino si sono mosse anche Juventus e Manchester City. Almendra (19) è sotto contratto con gli xeneizes fino al 2022 con una clausola rescissoria da 20 milioni di euro. Si parla molto in Inghilterra della possibilità che, al termine di questa stagione calcistica, il Liverpool possa provare ad acquistare il capitano del Napoli Insigne. La questione è stata posta quest'oggi in conferenza stampa anche al manager dei reds Klopp, che ha risposto così: "Si tratta senza dubbio di un ottimo giocatore - ha dichiarato -, ma ha un lungo contratto con il Napoli e noi non proveremo ad acquistarlo. Non firmerà con noi".

Il presidente della Sampdoria, Ferrero, vuole blindare Giampaolo. Secondo La Gazzetta dello Sport, il numero uno del club blucerchiato vorrebbe far sottoscrivere al suo attuale tecnico un nuovo contratto valido fino a giugno 2022. L'attuale accordo scadrà nell'estate 2020.

SCOZIA: ERIKSSON VERSO IL RUOLO DI CT. REAL MADRID: HAZARD IN ARRIVO, AL CHELSEA 116 MLN DI EURO. WERDER: TORNA FULLKRUG. MANCHESTER UNITED: IN USCITA SANCHEZ E ROJO - Nuova avventura in arrivo per Sven Goran Eriksson. Secondo quanto riportato dal Daily Mirror l'ex ct della Nazionale inglese sarebbe infatti candidato alla panchina della Scozia.

Hazard è sempre più vicino al Real Madrid. Un'operazione, quella che riguarda l'attuale numero dieci del Chelsea, sulla quale trapelano già alcune indiscrezioni legate all'accordo economico. Secondo quanto riportato dal Sun, l'ex Lille avrebbe ricevuto una proposta d'ingaggio dai blancos che si avvicina ai 24 milioni di euro netti a stagione. Per quanto riguarda invece del cartellino il Chelsea dovrebbe percepire circa 116 milioni di euro.

Il Werder Brema riporta a casa Füllkrug. Lo ha annunciato lo stesso club attraverso un comunicato sul proprio sito ufficiale. L'attaccante, 26 anni, ha disputato le ultime stagioni con la maglia dell'Hannover, con cui ha segnato 2 reti in 13 presenze nell'attuale Bundesliga.

Secondo le informazioni riportate dal Sun, il Manchester United è disposto a rescindere i contratti di Alexis Sánchez e Marcos Rojo, qualora i due giocatori non riescano a trovare un'altra sistemazione nella prossima finestra di mercato. Entrambi non rientrano nei piani di Ole-Gunnar Solskjaer, e i loro stipendi rappresentano un peso significativo per le finanze del club.

Attraverso i propri canali ufficiali, il Wolfsburg ha annunciato di aver raggiunto l'accordo con lo Young Boys per il trasferimento del terzino destro svizzero, ma di origini congolesi, Kevin Mbabu. Il giocatore, classe 1995, ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2023.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Valzer delle panchine: tutti aspettano le mosse delle big Poteva essere una mattinata decisiva su molti fronti. Poteva arrivare delle risposte, sono arrivati solo rinvii. Sorrisi e strette di mano, non definitive. Il presidente del Bologna Joey Saputo s'è detto ottimista sulla permanenza di Sinisa Mihajlovic. Ma il tecnico serbo non ha ancora...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510