HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

La Giovane Italia
Serie A

Il Sassuolo c'è e continuerà ad essere competitivo

23.10.2019 18:24 di Raimondo De Magistris  Twitter:    articolo letto 2484 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Non sono giorni facili per il mondo Sassuolo. Tre settimane fa, è morto Giorgio Squinzi. Era il patron di una squadra che mai prima d'ora aveva vissuto stagioni come le ultime, era l'anima di una società che vedeva lontano quando San Siro era solo un miraggio. E a San Siro, nella Scala del Calcio, Squinzi e il suo Sassuolo non solo ci sono arrivati, ma hanno anche vinto.

Ora quel faro è venuto meno. E questo, inevitabilmente, ha avuto delle conseguenze. Anche sui risultati: il Sassuolo in questo momento è in zona retrocessione. Nonostante un'ottima campagna acquisti estiva, rispetto a un anno fa ha sette punti in meno (con una gara da recuperare, ndr) e il trend è quello di una squadra che dà anche spettacolo, ma concede anche tanto. Troppo, se la voce è quella dei gol subiti: sedici in sette partite.

Il Sassuolo però vuole continuare a fare il Sassuolo. Anche nei prossimi anni, non vuole sciupare un giocattolo costruito negli anni con dovizia di particolari. L'ha detto Andrea Carnevali, amministratore delegato del club neroverde che nella sua prima intervista dopo la scomparsa di Squinzi ha subito chiarito il concetto: "Non avere più in società il dottore è una perdita incredibile perché lui ha sempre trasmesso a tutti noi il coraggio, l’entusiasmo e la volontà di crescere e di migliorarci. I ragazzi hanno risentito di questa perdita, ma adesso dobbiamo guardare avanti perché lui avrebbe voluto così. Bisogna lavorare per ottenere un bel risultato domenica e in tutti gli incontri da qui a fine stagione".

Parole, ma anche fatti. E cosa c'è di meglio del rinnovo del contratto del tuo calciatore simbolo, del più importante, in un momento così rappresentativo? Nulla, probabilmente. E forse anche in questa chiave va letto il comunicato di oggi: Domenico Berardi ha rinnovato il suo contratto fino a giugno 2024. Un modo chiaro per dire che il Sassuolo non alzerà bandiera bianca, anche nel momento più duro e difficile da superare.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 21 novembre NON SOLO MILAN E BOLOGNA PER IBRAHIMOVIC. SPUNTA IL TOTTENHAM. INTER: RINNOVI IN VISTA PER ASAMOAH E CANDREVA. CUADRADO PROLUNGA CON LA JUVE, EMRE CAN VERSO L’ADDIO. LE BIG SPAGNOLE SU FABIAN RUIZ DE NAPOLI. COMMISSO-FIORENTINA A VITA. KUMBULLA PIACE ALLA LAZIO In vista di gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510