Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Inter, quasi diciotto mesi di Marotta. Serenità e una sfida affascinante

Inter, quasi diciotto mesi di Marotta. Serenità e una sfida affascinanteTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
lunedì 01 giugno 2020 15:08Serie A
di Alessandro Rimi

È arrivato e un attimo dopo ha ribaltato tutto. Non che l'Inter prima dell'avvento di Beppe Marotta fosse un "ognuno faccia ciò che vuole", anzi. Tutt'altra cosa. Ad ogni modo l'ex manager juventino è stato voluto a tutti i costi dalla proprietà per accrescere ulteriormente il rigore societario (internamente e con interlocutori/istituzioni), la credibilità in tutte le sedi, il peso nelle trattative importanti, la solidità della struttura del club che con Suning è ripartito con una linea totalmente differente rispetto al passato, il valore del brand su scala mondiale.

E, dal suo insediamento datato 13 dicembre 2018, un anno e mezzo dopo dall'ufficializzazione come nuovo amministratore delegato, a 18 mesi dall'annuncio che ha scosso gli equilibri del football italiano, le cose in casa Inter hanno subito un'accelerata notevole. Perché Marotta, dall'alto della sua vastissima esperienza, ciò che dice fa. Via Mauro Icardi quando sembrava quasi impossibile pure mettere a bilancio una plusvalenza di 60 milioni. Pulizia dei non idonei al progetto. Reclutamento di uno dei top allenatori del mondo, un suo pupillo che aveva già scelto per riportare la Juventus alla vittoria.

L'obiettivo a Milano è il medesimo e con una certa fretta. In questo senso, Antonio Conte era la miglior scelta che si potesse fare. Il punto è che siamo soltanto all'inizio di un percorso rivoluzionario che Suning ha voluto affidare a uno dei manager più rispettati, riconosciuti e certamente temuti del mondo del calcio europeo. Beppe Marotta a Milano è tornato a casa. È a capo di una delle sfide più affascinanti della sua carriera. Pieno di energie e voglia di vincere ancora. Carico di responsabilità, anche e soprattutto sereno all'idea di portare a termine il compito che gli è stato affidato.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000