HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
L'Italia di Mancini può vincere l'Europeo?
  Sì: ha dimostrato di essere all'altezza delle migliori
  Sì ma solo con un sorteggio favorevole
  Serve un miracolo, è ancora presto
  No: il girone era facile e il vero valore è sempre lo stesso

La Giovane Italia
Serie A

Juve-Bologna, Mihajlovic ritrova Sarri e Nedved. Tre dubbi per i bianconeri

19.10.2019 07:00 di Giovanni Albanese  Twitter:    articolo letto 5272 volte
Fonte: inviato a Torino
© foto di Massimiliano Vitez/Image Sport

Due come Pavel Nedved e Sinisa Mihajlovic, Maurizio Sarri, li avrebbe voluti in squadra per tutta la vita. Tra i due ex compagni di squadra, alla Lazio, a cavallo del 2000, è rimasto un rapporto di amicizia autentica come solo due uomini d’altri tempi possono vantare. L'allenatore della Juventus ha conosciuto prima l’attuale allenatore del Bologna, e adesso scopre giorno dopo giorno il suo vice presidente. Sono stati loro a volerlo incrociare nel loro percorso professionale.

Mihajlovic, in quel momento svincolato, seguì con attenzione il lavoro di Sarri a Empoli. Da quel tecnico dalle idee innovative, affascinanti, voleva sapere proprio tutto sulla fase difensiva, evidentemente necessaria per equilibrare una formazione proiettata in avanti con coraggio. Nedved, insieme a Fabio Paratici, la scorsa estate lo ha scelto per affidargli un nuovo capitolo della storia bianconera e stravolgere la mentalità rispetto alle ultime gestioni (pur vincenti) di Antonio Conte prima e Massimiliano Allegri dopo.

“Il Bologna è una delle squadre che mi sono piaciute di più in questa prima parte della stagione – ammette Sarri -. Spero Mihajlovic sia presente, lo rivedo molto volentieri”. Ben consapevole che il momento di Sinisa non gli permetterà neanche di abbracciarlo come vorrebbe. L’allenatore bolognese dovrebbe comunque assistere al match dallo stesso Sky Box che ha ospitato a inizio stagione proprio Sarri, alle prese con una polmonite.

Sul match, il tecnico della Juventus chiede attenzione massima: “La classifica in questo momento non ci interessa – spiega -. Dobbiamo concentrarci su una partita difficile per i motivi come ho detto, anche perché non è mai facile giocare dopo la sosta. Far riprendere a un giocatore il ritmo dopo la sosta non è automatico. Pensate che ancora non ho visto Bentancur, se vi mettete nei panni di un giocatore non è semplice”.

Tre i ballottaggi aperti: Buffon-Szczesny in porta, Cuadrado-Danilo per il ruolo di terzino destro, e Higuain-Dybala per il centro dell’attacco, con i primi leggermente favoriti. Probabili formazioni: Buffon (Szczesny); Cuadrado (Danilo), Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Higuain (Dybala), Ronaldo.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e ufficialità del 21 novembre NON SOLO MILAN E BOLOGNA PER IBRAHIMOVIC. SPUNTA IL TOTTENHAM. INTER: RINNOVI IN VISTA PER ASAMOAH E CANDREVA. CUADRADO PROLUNGA CON LA JUVE, EMRE CAN VERSO L’ADDIO. LE BIG SPAGNOLE SU FABIAN RUIZ DE NAPOLI. COMMISSO-FIORENTINA A VITA. KUMBULLA PIACE ALLA LAZIO In vista di gennaio...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510