HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Lazio, Inzaghi: "Da fenomeni a polli: serve equilibrio e umiltà"

Diretta scritta su TuttoMercatoWeb.com. Premi F5 per aggiornare!
21.09.2019 14:16 di Riccardo Caponetti   articolo letto 6530 volte
Fonte: Dall'inviato a Formello
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Momento delicato per la Lazio, reduce da due sconfitte consecutive in meno di una settimana contro Spal e Cluj. Per questo la gara di domani sera (20.45) all'Olimpico contro il Parma diventa fondamentale. Per analizzare la situazione e presentare la sfida, oggi alle 14.00 il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi è atteso in conferenza stampa a Formello. Segui qui la diretta testuale!

Ore 14.02 - Inizia la conferenza stampa di mister Inzaghi: "Sta succedendo che abbiamo perso due partite dove sicuramente dovevamo fare meglio, dove si è vista una buonissima Lazio inizialmente. Poi nei secondi tempi siamo andati peggio e abbiamo puntualmente pagato. C'è rammarico, potevamo fare di più. Sono convinto che con un bell'ambiente compatto si possa ripartire, senza troppi isterismi. So quali critiche devo ascoltare".

Perché il calo nei secondi tempi?
"Li abbiamo analizzati con lucidità. Abbiamo il dovere di riprendere il nostro cammino, sapendo cosa non è andato. Appena smettiamo di essere intensi, di essere squadra, andiamo in difficoltà".

Sulle critiche per le scelte di formazione:
"Sono opinioni, io sono di un altro avviso. A Ferrara hanno giocato Parolo e Caicedo al posto di Milinkovic e Caicedo e sono due giocatori che io considero due titolari. Patric ha giocato perché Luiz Felipe non stava bene: l'ho tolto perché era ammonito e rischiavamo di rimanere in dieci. In Romania hanno giocato Berisha,
che è un giocatore importante, Jony che ha fatto bene e Bastos, su cui ho tanta fiducia quest'anno. Più che parlare di turnover, bisogna parlare dei cali di tensione e attenzione. Quando vedo giocatori che fanno bene durante la settimana è mio dovere metterli in campo".

Hai parlato con la società? Cosa vi siete detti?
"C'è delusione per queste due sconfitte ma c'è anche tanta fiducia. Voglio che la mia Lazio riparta con molta voglia e motivazione. Bisogna mantenere l'umiltà che abbiamo sempre avuto. Da che in estate nessuno parlava di noi, dopo due partite eravamo diventati tutti fenomeni, mentre ora siamo tutti polli. Bisogna mantenere equilibrio".

Rimarrà la mentalità offensiva?
"Ripartiamo da quanto fatto. Le partite vanno interpretate nel migliore dei modi. Domani incontreremo una squadra che ha ottimi elementi, ha fatto un ottimo mercato. Conosco l'allenatore ed è molto preparato. Dovremo essere bravi, sapendo che incontreremo delle difficoltà. Servirà la cattiveria agonistica che ci è mancata nelle ultime due partite. I moduli si possono cambiare, come è successo in Romania. Ma conta l'atteggiamento, buono per 50 minuti nelle ultime due partite. In Italia e in Europa però non basta. Sono convinto che se torneremo a lavorare da squadra, con la giusta serenità, potremo ripartire".

Perché stravolgere e rinunciare alla spina dorsale della squadra?
"A Ferrara Correa e Milinkovic erano tornati dalle nazionali, ma Caicedo e Parolo sono titolari: non si può parlare di turnover. In Europa League ci sono stati 3-4 cambi ma il problema è stato non uccidere la partita. Per domani? Dovrò fare delle valutazioni, siamo rientrati ieri all'alba. Quelli che sono stati qui a lavorare non hanno perso ore di recupero e sonno e quindi ci saranno".

Cosa ti ha fatto più dispiacere?
"Che non abbiamo ammazzato la gara. Una grande squadra sa gestire, ma noi in questo siamo carenti. A Ferrara abbiamo preso un gol su un angolo dove sono saltate le marcature, in Romania con un rigore discusso. Dobbiamo cominciare a vincere gare anche con un solo gol di scarto, ci servirà per crescere".

Ore 14.16 - Finisce la conferenza stampa di Simone Inzaghi


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

Sassuolo, De Zerbi a SI: “Berardi pronto per il salto. I miei consigli a Sensi...” Ai microfoni di Sportitalia, durante la trasmissione Monday Night, ha parlato il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi. Queste le sue dichiarazioni rispetto a varie tematiche riguardanti il suo club dei giocatori con i quali ha lavorato. Su Berardi: “Ha delle qualità tali per cui...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510