HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Roma, Totti lascia dopo 30 anni. Quale futuro ora per il Pupone?
  Reintegro nella Roma il prima possibile, non può esserci altra soluzione
  Direttore tecnico in un altro top club, che non sia la Lazio
  Carriera in federazione, sull'esempio di Riva e altri simboli azzurri
  Dirigente di alto profilo in Nazionale, la sua esperienza può far comodo a Mancini
  Un nuovo incarico all'estero, magari alla UEFA o alla FIFA

La Giovane Italia
Serie A

Pjanic ama la Juventus. Ma non è detto che resti

12.06.2019 09:45 di Andrea Losapio  Twitter:    articolo letto 8434 volte
Fonte: Dall'inviato all'Allianz Stadium, Torino
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

In mixed zone, ieri sera per Italia-Bosnia, Miralem Pjanic ha spedito una dichiarazione d'amore alla Juventus. "Sono molto tranquillo, ho quattro anni di contratto e sto bene in questo club, la società è seria, posso dare ancora tanto". Insomma, quasi a chiudere il capitolo cessione, per evitare un addio senza vincere la Champions League. Questo, però, non può bastare per scrivere la conclusione sulla vicenda, sull'impossibilità che si possa trasferire in un altro club. Perché le offerte ci sono già state, gli interessamenti anche, con 80 milioni Pjanic può partire: sarebbe forse difficile sostituirlo, ma non impossibile.

Anche perché i club non sono certo di seconda grandezza. Dal Real Madrid ai club d'Oltremanica, Pjanic è ambito da quasi tutti. Così, al di là della dichiarazione d'amore, è bene prenderla con i piedi di piombo. Per una volta non è stato il giocatore a volersene andare, ma potrebbe comunque finire sul mercato. Che, per una volta, è ancora molto lungo da qui a settembre.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

TMW - Pastorello: "Lukaku? L'Inter ci sta provando seriamente" Blitz di mercato quest'oggi nella sede dell'Inter, con l'agente Federico Pastorello che all'uscita degli uffici del club nerazzurro si è fermato a parlare brevemente con i cronisti: "Abbiamo parlato di Vergani, era la situazione più urgente. Lukaku? È un sogno e come tale è difficile...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510