Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Sedi delle finali, calendario, diritti tv: la UEFA alle prese con la grana delle Coppe europee

Sedi delle finali, calendario, diritti tv: la UEFA alle prese con la grana delle Coppe europeeTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
giovedì 04 giugno 2020 14:42Serie A
di Michele Pavese

Il prossimo 17 giugno la UEFA si riunirà per stabilire in che modo terminare le due competizioni europee. Ad oggi non c'è un calendario ufficiale e la sede della finale è incerta: nonostante le rassicurazioni arrivate dal presidente Ceferin, la città di Istanbul, designata per ospitare l'ultimo atto della Champions League, sembra essere orientata verso una rinuncia. Il motivo è prettamente di natura economica: giocando a porte chiuse, gli organizzatori sono convinti di non rientrare negli investimenti che dovranno operare per l'evento. La speranza che il pubblico possa assistervi, però, resta: qualora i numeri della pandemia continuassero a diminuire, la UEFA potrebbe ricevere il via libera che soddisferebbe tutte le parti in causa.

Dalle parti di Nyon, comunque, si pensa a una nuova sede (Lisbona, Monaco o Madrid) ma anche a un nuovo format. Al termine della Champions e dell'Europa League mancano rispettivamente 17 e 27 partite, troppe nel momento in cui si è previsto di disputarle solo nel mese di agosto e che molti campionati ripartiranno nella prima metà di settembre, o addirittura prima. Per questo motivo, l'idea è quella di disputare partite secche a partire dai quarti di finale, e di giocare una final four nella città scelta come sede della finalissima. Uno scenario che, chiaramente, non sarebbe gradito alle emittenti televisive, che trasmetterebbero ben 12 incontri in meno tra i due trofei.

Calendario fitto - A complicare i piani, come dicevamo, c'è anche un calendario molto intenso: in Italia, per esempio, il campionato finirà il 2 agosto, quindi la partita tra Juventus e Lione potrebbe giocarsi soltanto dal 5 agosto in poi , così come quella tra Barcellona e Napoli; Getafe-Inter e Roma-Siviglia, invece, dovrebbero andare in scena nel weekend dell'8-9 agosto, mentre le finali dovrebbero essere confermate per il 26 e il 29 agosto. Davvero troppe partite, ma le soluzioni al vaglio di Ceferin non sono tante.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000