HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
Da TUTTOmercatoWEB.com le ultime notizie di calcio mercato su Juve, Milan, Inter, Napoli, Roma
 
SONDAGGIO
Lotta per l'Europa: Inter e Milan andranno in Champions?
  Sì, arriveranno entrambe in Champions League
  Solo l'Inter riuscirà nell'obiettivo
  Niente Inter: sarà solo il Milan a raggiungerla
  Nessuna delle due riuscirà ad andarci

La Giovane Italia
Serie B

Hellas, Setti: "Uniti per la Serie A. Tifosi? Ho grande rispetto per loro"

16.04.2019 14:56 di Tommaso Maschio   articolo letto 1849 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il presidente dell’Hellas Verona Davide Setti ha parlato a tutto campo sulle colonne de L’Arena della stagione dei gialloblù, dei rapporti coi tifosi e la piazza e anche delle voci di nuovi compratori: “Mi aspettavo meglio a questo punto della stagione, ma c’è ancora la possibilità di acciuffare la Serie A, dobbiamo spingere tutti in un’altra direzione e poi alla fine faremo il bilancio complessivo. Se siamo convinti possiamo conquistare l’obiettivo. Credo che il Palermo abbia qualcosa in più per esperienza e fisicità, ma il secondo posto poteva essere nostro, ora senza farci illusioni cerchiamo di fare più punti per poi magari conquistare la Serie A via play off. Grosso? Abbiamo avuto un momento, non lo nego, molto difficile. Tante riunioni e riflessioni perchè le cose non andavano. Ma lo sapete non sono per il cambio dell’ allenatore. Grosso ha qualità e la squadra lo segue. Lotteremo fino alla fine”.

Sulla cessione del club: “Una cordata avrebbe incontrato Volpi in Croazia e non solo non so perché, ma mi chiedo perché abbiano visto lui quando devono parlare con me. Io con Gabriele per anni sono andato d’accordo ed abbiamo condiviso progetti insieme. La realtà è che non c’è nessuna relazione con l’Hellas. Chi vuole il club deve parlare con me, ammesso che io voglia cedere la società. Mantova? Sarebbe un’assurdità lasciare l’Hellas, è la prima squadra che ho avuto da presidente e sono legato a essa. Il Mantova ha la sua funzione, lì si valorizzano i giocatori”.

Sul rapporto coi tifosi: “Non mi offendo se mi danno del buffone, ho grande rispetto per i tifosi anche per quelli che mi chiamano così. Sembro arrogante? Forse sì, ma è solo un’impressione. Con la Curva Sud all’inizio c’è stato qualche contatto, ma ci sono delle norme che noi tesserati non possiamo scavalcare ed i ragazzi lo sanno. Mi piacerebbe parlare con loro perché ho delle responsabilità, ma non posso piacere a tutti”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Europa

Primo piano

Benzema è rinato, al Real segna solo lui. Ed è testa a testa con Pavoletti "Benzema, testa d'oro" titola Marca oggi in edicola. Il francese ha staccato Leonardo Pavoletti nella specialità dei gol di testa ed è il migliore fra i Top 5 campionati d'Europa con 11 gol (contro i 9 del cagliaritano). Il quotidiano spagnolo tiene in considerazione tutte le competizioni,...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510