Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw

Palermo deferito, il TFN abbrevierà i termini: cosa rischia il club

TMW - Palermo deferito, il TFN abbrevierà i termini: cosa rischia il club TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Gabriele Di Tusa/TuttoPalermo.net
lunedì 29 aprile 2019, 12:42Serie B
di Alessio Alaimo

È arrivato in giornata il deferimento al Palermo per irregolarità gestionali e amministrative. Un deferimento atteso, che era nell’aria da diverso tempo. Ma cosa rischia concretamente la società rosanero qualora davvero venissero riscontrati gli illeciti contestati? E quali sono i passaggi successivi al deferimento? Al Palermo viene contestata, tra le altre, la violazione dell’articolo 8. Di conseguenza si applica la procedura in abbreviazione dei termini ai sensi del comunicato ufficiale 35/A del 24/01/2019. Poco tempo al Palermo per produrre memorie difensive e la sensazione è che già entro il 15 maggio possa svolgersi l’udienza che, se tutti i reati venissero confermati, comporterebbe nella migliore della ipotesi una penalizzazione in classifica per la squadra rosanero. Penalizzazione da scontare, è bene precisarlo, durante la stagione in corso. Di conseguenza se la squadra di Delio Rossi dovesse disputare i playoff, la classifica andrebbe rivista al netto della penalizzazione che in base all’entità potrebbe o far scendere posizioni oppure addirittura comportare l’esclusione dagli stessi. La sanzione massima per il tipo di reati contestati è l’esclusione dal campionato o la revoca del titolo sportivo in applicazione dell’articolo 18 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva. Altresì vengono contestate delle alterazioni nelle scritture contabili e nei rapporti con la Covisoc, ciò comporterebbe una squalifica per gli eventuali autori del reato e un’ammenda alla società. Giorni caldi in casa Palermo. Tra cessione societaria, closing in arrivo in settimana e Tribunale Federale che dovrà decidere le sorti del club e della classifica del campionato di Serie B. Ciò che è certo è che la sentenza arriverà in questa stagione sportiva e l’eventuale penalizzazione riguarderà il campionato in corso. Palla al Palermo, che dovrà presentare il materiale per difendersi. E poi al Tribunale, che una volta ricevuta la documentazione, dovrà pronunciarsi su una situazione delicata e controversa. Il caos, in Serie B, non finisce mai...