HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

La Giovane Italia
Serie C

FOCUS TMW - Serie C, la Top 11 del girone C: doppia cifra per Antenucci

Modulo 3-5-2
19.11.2019 09:00 di Luca Esposito  Twitter:    articolo letto 1557 volte
Nella foto Antenucci
Nella foto Antenucci

Una giornata ricca di emozioni nel girone meridionale, in assoluto il più equilibrato. Della farsa Rieti abbiamo già ampiamente parlato: la Reggina ringrazia e porta a casa tre punti al termine di un pomeriggio comunque tristissimo per tutto il calcio italiano e anche per i sostenitori amaranto. La fuga verso la B è facilitata anche dal pareggio della Ternana sul campo del Teramo: lo sfogo a fine partita del presidente umbro sa tanto di ultimatum alla squadra e allo staff tecnico. Perde ancora il Catania, in trasferta gli etnei fanno tremendamente fatica: il Catanzaro ringrazia e vince per 3-0 dominando dall’inizio alla fine. Seppur a fatica il Bari espugna Pagani nel segno di Antenucci sul prezioso assist di Simone Simeri, la Casertana si aggiudica il derby con l’Avellino, in gol anche l’attesissimo ex Angelo D’Angelo. Per Capuano è crisi profonda: un punto nelle ultime cinque partite. Di seguito la Top 11 di TuttoMercatoWeb dopo la quindicesima giornata di campionato nel girone C.

Portiere

Diamante Crispino (Casertana): per un portiere non è mai semplice disimpegnarsi su un terreno di gioco ridotto in pessime condizioni, ma ha mantenuto la porta inviolata dimostrandosi affidabilissimo. L’intervento più difficile è quello su Zullo a 15 minuti dalla fine.

Difensori

Alessio Sabbione (Bari): un’altra grande prestazione, sta diventando una certezza nell’undici titolare predisposto da Vivarini. Decide di giocare d’anticipo, la scelta si rivela azzeccata perché gli attaccanti azzurrostellati non beccano palla.

Devis Nossa (Rende): cross di Murati e colpo di testa straordinario che vale l’1-0 che potrebbe consentire ai biancorossi di dare un calcio alla crisi e riproporsi prepotentemente nella corsa alla salvezza. Determinante un salvataggio su Santaniello, un anticipo perfetto in piena area piccola.

Ramos Borges Emerson (Potenza): ad Avellino era arrivata la vittoria, ma la sua assenza pesò e non poco. Rientra con la Vibonese e dalle sue parti praticamente non si passa. Un muro, un calciatore di categoria superiore sempre pericolosissimo quando batte i calci piazzati. Ci prova con un missile dai 25 metri disinnescato a fatica dal portiere avversario. Partecipa all’assalto finale contribuendo alla conquista di un successo fondamentale.

Centrocampist

Andrea Russotto (Cavese): ha la caratteristica del grande giocatore: si vede pochissimo per larghi tratti del match, poi tocca un pallone e lo trasforma nella rete della vittoria. Splendido il movimento sul secondo palo che gli consente di battere l’incolpevole Vitali. Nel finale si esalta e sfrutta le sue caratteristiche per avviare pericolosissime ripartenze.

Giuseppe Carriero (Monopoli): quando fa gol non è mai banale, stavolta indovina la traiettoria perfetta con un sinistro da media-distanza leggermente deviato da un difensore. Splendido un mancino al volo dai 25 metri che per poco non toglie la ragnatela all’incrocio dei pali.

Angelo D’Angelo (Casertana): il destino sa essere crudele, è l’ex capitano di mille battaglie a condannare ufficialmente il “suo” Avellino alla crisi. Batte di testa Tonti sfruttando uno splendido assist di Origlia.

Simone Tascone (Catanzaro): è uno dei calciatori che sembra aver maggiormente beneficiato del cambio di guida tecnica, i suoi inserimenti in area senza palla risultano sempre di difficile lettura per le difese avversarie. Segna il gol del 2-0 sfruttando un assist perfetto di Kanoutè.

Alessandro Albertini (Francavilla): chiude la splendida azione di Nunzella con un movimento in diagonale che spiazza l’intera difesa della Sicula consentendogli di agguantare l’1-1.

Attaccanti

Carlos Franca (Potenza): una giornata da raccontare ai nipoti. Il pubblico invoca il suo ingresso in campo, l’allenatore accontenta la platea e viene ripagato con il gol vittoria al 90’. Una delle tante belle favole di questa Lega Pro e di un giocatore che ha bagnato la sua prima gara in campionato nel migliore dei modi.

Mirco Antenucci (Bari): non poteva che essere lui a sbloccare il risultato nel fango del “Torre” contro un avversario perfetto in fase difensiva per 75 minuti. Assist di Simeri e tiro al volo dell’ex Spal che trafigge l’incolpevole Baiocco. Per l'ex Spal i gol realizzati salgono a dieci.

Allenatore

Gianluca Grassadonia (Catanzaro): il suo modo di giocare richiedeva tempi fisiologici di assimilazione, ora le cose stanno andando per il meglio e il 3-0 inflitto al Catania gli consentirà di lavorare con maggiore serenità.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie C

Primo piano

Biasin: “Inter eliminata ma non sbaragliata” L’Inter ha perso. Contro il Barcellona. Lo sanno anche i sassi. Addio Champions. Addio milioni. Addio sogni di gloria. È partita la contraerea, del resto è normale: gli avversari sfottono, i commentatori affilano i coltelli, molti tifosi cercano motivazioni dopo il primo – definiamolo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510