HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Pallone d'Oro, qual è l'esclusione più sorprendente?
  Gareth Bale
  Edinson Cavani
  Angel Di Maria
  Harry Kane
  Neymar
  Luka Modric
  Paul Pogba
  Sergio Ramos
  Luis Suarez
  Hakim Ziyech

La Giovane Italia
Serie D

Bari, brilla la stella di Pinto tra gol e convocazione nell'U18 Dilettanti

08.01.2019 18:10 di Stefano Sica   articolo letto 4736 volte

Delle sue qualità avevamo parlato già lo scorso giugno, prima che il vecchio Bari di Cosmo Giancaspro rinunciasse all'iscrizione in serie B. Ora per lui è arrivato anche il traguardo della convocazione nella Rappresentativa Nazionale Dilettanti Under 18 di Tiziano De Patre per il raduno dell'Area Sud che si terrà nella giornata di domani presso il Centro Federale Territoriale di Catanzaro. Una soddisfazione meritata per Maurizio Pinto, jolly offensivo classe 2001 e capitano della formazione Juniores Nazionale del Bari. Dopo il giro di boa nel girone M di categoria, i giovani biancorossi di Salvatore Alfieri sono terzi in classifica (insieme al Gravina) alle spalle della capolista Audace Cerignola, distante cinque punti, e del Fasano. L'ultimo match di campionato ha visto il Bari prevalere tra le mura amiche sul Castrovillari per 2-0. Il vantaggio, a metà primo tempo, lo ha griffato proprio Pinto, già a quota sette nella classifica cannonieri e atleta finora più prolifico della sua squadra nonostante qualche gara saltata per un piccolo acciacco. Alfieri lo utilizza trequartista nel suo 4-3-1-2, un compito che ne sta esaltando visione di gioco, tecnica personale e attitudine alla rifinitura. E non ne mortifica evidentemente il fiuto del gol. Del resto Pinto è una vecchia conoscenza del mondo giovanile biancorosso, avendo iniziato a vestire la maglia della sua città natale oltre dieci anni fa sotto la gestione Matarrese, debuttando coi Pulcini. Ecco perché il giovane fantasista barese è capitano e anche un po' leader del suo gruppo, dopo aver assaporato il gusto di partecipare a Roma al ritiro della prima squadra allenata da Giovanni Cornacchini, il quale gli ha poi ritagliato altro spazio in questi mesi per consentirgli di stare a contatto coi big per gli allenamenti. Lo scorso anno Pinto, un mancino naturale che nasce calcisticamente come attaccante puro, è stato utilizzato da mister Raffaele Longo nell'Under 17 come esterno offensivo a destra nel 4-3-3. Un ulteriore tassello nel suo percorso di crescita che lo ha portato all'attenzione di diversi club: Milan e Genoa su tutti. Al netto di altri interessamenti, l'inserimento in Primavera era cosa pressoché fatta. Poi il crac societario ha fatto saltare tutto. Oggi, fermo restando che il ragazzo difficilmente si sposterà da Bari fino a giugno, un pensiero particolare potrebbe farlo anche il Napoli, le cui sorti sono legate a filo doppio a quelle del Bari per via della proprietà comune. Si vedrà più in là. Il club della famiglia De Laurentiis, per ora, se lo coccola in attesa di una ristrutturazione del proprio vivaio prevista per fine stagione. Ma adesso, oltre ad un diploma da conseguire, c'è da pensare allo stage di Catanzaro: una vetrina gustosa che prelude ad un futuro tutto da scrivere.

ARTICOLI CORRELATI

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie D

Primo piano

...con Moggi “La cosa importante sono i tre punti, che hanno portato alla sicurezza del superamento del girone. Non è stata una gran partita ma l’importante è vincere”. Così a TuttoMercatoWeb sulla Juventus l’ex dg bianconero, Luciano Moggi. A trascinare la Juve ci ha pensato Dybala, che in...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510