HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Italiane, chi va avanti in Champions League?
  Passerà solo la Juventus
  Juventus e Napoli
  Juventus, Napoli e Inter
  Juventus e Inter
  Juventus, Napoli e Atalanta
  Juventus, Atalanta e Inter
  Juventus, Atalanta, Napoli e Inter

La Giovane Italia
Serie D

ESCLUSIVA TMW - Ds Lucchese: "Crediamo nel lavoro, più che nelle parole"

24.09.2019 21:34 di Claudia Marrone  Twitter:    articolo letto 1358 volte
© foto di Claudia Marrone

Lungo percorso di rinascita per la Lucchese, che, dopo l'ennesimo fallimento in un decennio, è ripartita dalla Serie D: tanto lavoro già fatto, altrettanto da svolgere, ma nessuno molla. E i primi frutti si iniziano a raccogliere. Ai microfoni di Tuttomercatoweb.com, è il Ds rossonero Daniele Deoma a fare un punto della situazione.

Dopo mesi di esilio, la Lucchese torna al "Porta Elisa". Quanto è importante per la rinascita questo passaggio?
"E' stato fondamentale tornare a casa nostra, abbiamo tolto un disagio non solo alla squadra ma anche alla città. I tifosi ci hanno seguiti in 900 anche su un campo neutro, ma Lucca non è una piazza di secondo piano, e la Lucchese deve giocare li: per noi è una vittoria. A questo poi si aggiunge anche il rientro all'Acquedotto, nostro campo di allenamento: era in brutte condizioni, ma dopo un mese di duro lavoro il terreno si è rimesso".

Come sta crescendo una squadra che, per cause di forze maggiori, è partita in ritardo rispetto alle altre?
"Noi il 6 agosto avevamo solo 10-12 tesserati, con 15 ragazzi in prova, ed è normale che adesso paghiamo dazio, lo avevamo messo in conto. Ma noi crediamo nel lavoro, più che nelle parole, e i fatti dicono che abbiamo rimontato in 10 la capolista Ghiviborgo. La squadra ha un grande carattere, lotta senza mollare mai un centimetro, ed è un ottimo punto di partenza".

Ma dove può arrivare questa Lucchese nel lungo termine?
"Due sconfitte o due vittorie non cambiano la nostra programmazione. Basti pensare che abbiamo già dei calciatori attenzionati da importanti club, ma al momento siamo solo al 50% di quello che vogliamo fare negli anni. Punteremo molto ai giovani di proprietà per ripartire, e alla ricostruzione del settore giovanile: adesso abbiamo solo la formazione obbligatoria, la Juniores, ma dall'anno prossimo andremo oltre, costruendo anche altre formazioni".

Scomparso recentemente mister Walter Nicoletti.
"Ci tenevamo, a nome del presidente Bruno Russo e di tutta la società, a esprimere il nostro cordoglio. E' stato un grande maestro non solo di calcio ma anche di vita, che con la sua umiltà ha saputo conquistare tutti e farsi apprezzare ovunque: a Lucca nel 2005 fu autore di un capolavoro sportivo. E' stata per tutti una doccia fredda, siamo vicini alla famiglia".

© Riproduzione riservata

TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie D

Primo piano

...con Tesser “Stiamo facendo bene, ma la classifica è corta. Basta sbagliare una partita e sei risucchiato subito nella normalità. Guardiamo avanti con fiducia e umiltà, c’è da lavorare duro”. Così a TuttoMercatoWeb l’allenatore della rivelazione Pordenone, Attilio Tesser. Classifica oltre...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510