HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Inter)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

La Giovane Italia
A tu per tu

...con Iachini

“Conte, solo uno sfogo. Napoli, dai calciatori segnale di responsabilità. Milan, troppi cambi in fretta: pochi pilastri in squadra. Ascoli, Ninkovic va sanzionato. E io...”
07.11.2019 00:00 di Alessio Alaimo  Twitter:    articolo letto 6882 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

“Dopo una partita, un allenatore che la vive in un certo modo può avere un po’ di tensione. Quelle di Conte sono dichiarazioni dettate dall’amarezza, è uno sfogo che va preso come tale. Ma poi si parla, ci si confronta con la dirigenza”. Così a TuttoMercatoWeb Giuseppe Iachini sullo sfogo di Antonio Conte dopo la partita persa contro il Borussia Dortmund.

Per l’Inter non è il primo passo falso...
“L’Inter è in una fase di costruzione. È normale, ad esempio, che la Juve possa essere più avanti anche perché l’organico è ampio. Ma l’Inter è partita adesso, sta creando un percorso che nel tempo può portarla a competere su più fronti”.

Dunque tanto rumore per nulla lo sfogo di Conte?
“Si, va letto come uno sfogo. Nulla di più. Questi discorsi sicuramente Antonio li aveva già fatti ai dirigenti”.

Però che calo martedì...
“Un calo di tensione si paga a caro prezzo. Se capita in campionato puoi salvarti ma in Champions non puoi sbagliare”.

Che caos a Napoli. I calciatori non hanno rispettato la volontà della società non presentandosi in ritiro.
“Può capitare che la società prenda un provvedimento, ci sono momenti in cui è giusto fare gruppo. Ma se passa il messaggio che il provvedimento è punitivo allora può dare fastidio. Se i calciatori hanno percepito che fosse meglio non continuare il ritiro fa capire che hanno delle certezze e si sono assunti delle responsabilità”.

E Ancelotti?
“L’allenatore non può essere una parte differente alla squadra. Ci sarà stato un confronto tra le parti e poi avranno giustamente riferito alla società. È un modo di assumersi delle responsabilità. A parte tutto il Napoli sta giocando delle buone partite. Non è stato fortunato sotto porta, ma magari non ha concretizzato più di tanto”.

Chi non sorride per adesso è il Milan.
“Non è facile cambiare in fretta delle situazioni. Li c’è una squadra con tanti giocatori giovani. È improponibile fare paragoni col passato. Non dimentichiamo che le colonne portanti non sono tante, questo fa sì che la squadra quando deve giocare a San Siro abbia un po’ di timore. Ma nelle ultime partite il Milan meritava qualche vittoria in più”.

Serie B: e il suo Ascoli, mister?
“Sta facendo un bel campionato, può avere uno sviluppo importante. Stanno facendo delle ottime partite. Può essere di buon auspicio”.

Però è scoppiato il caso Ninkovic...
“Chi non rispetta le regole del gruppo è giusto che venga sanzionato. Il singolo deve emergere attraverso il lavoro di una squadra. Se poi qualche giocatore canta fuori dal coro allora è giusto prendere provvedimenti e dare dei segnali”.

Lavoro importante a Sassuolo, esonerato dall’Empoli con la squadra che era salva. Mister, pronto a tornare?
“Ho avuto alcune situazioni in Italia che all’estero, ma sono cose che non si sono concretizzate. Ora aspetto il progetto giusto. Il lavoro degli ultimi anni è stato positivo sia nella valorizzazione dei calciatori che in termini di risultati. Attendo, senza fretta”.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

...con Lucchesi 04.12 - Fabrizio Lucchesi non ci sta ad essere trattato come uno dei responsabili del fallimento del Palermo. Mesi di lavoro, anche per lui, andati in fumo per una fideiussione mai presentata da Tuttolomondo in Lega e le cui colpe sono ancora tutte da accertare. Dopo mesi l’ex direttore generale...

A tu per tu

...con Accardi 03.12 - “Il Napoli? Che si fosse rotto il giocattolo era chiaro. Quando viene a mancare la coesione tra tutte le componenti succede quello che sta succedendo al Napoli”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Beppe Accardi. Dai segnali di ripresa contro il Liverpool alla sconfitta...

A tu per tu

...con Martorelli 02.12 - “Ibra al Milan? Quando si ha la volontà di chiudere una trattativa i tempi dovrebbero essere più veloci. Mi sembra che la cosa si stia prolungando troppo”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Giocondo Martorelli. L’arrivo di Ibra bocciatura per Piatek? “Cambiare strategia...

A tu per tu

...con Budan 01.12 - “Ibra al Milan? Il club rossonero ritroverebbe un calciatore con qualche anno in più, che ovunque sia andato ha sempre fatto bene. Potrebbe portare al Milan tanta personalità che per adesso è mancata”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex attaccante di - tra le altre - Parma, Atalanta e Palermo,...

A tu per tu

...con Meluso 30.11 - “Al di là della squadra che affrontiamo, che è sempre stata tra le prime in Italia e con la nuova proprietà conserva delle ambizioni di crescita, mi viene spontaneo mettere in risalto che oggi il Lecce se la gioca contro tutti e ha fatto si che ciò avvenisse attraverso il suo modo...

A tu per tu

...con Angelozzi 29.11 - “La classifica non è quella che ci aspettavamo, avremmo potuto avere qualche punto in più ma il bilancio è ottimo. Anche se possiamo fare di più”. Così a TuttoMercatoWeb il direttore generale dello Spezia, Guido Angelozzi. Quali sono state le difficoltà? “Abbiamo ringiovanito...

A tu per tu

...con Colantuono 28.11 - “L’Atalanta ha fatto una grande partita, il risultato contro la Dinamo Zagabria sarebbe potuto essere più importante. La partita di andata è stata solo una serata negativa”. Così a TuttoMercatoWeb l’ex tecnico della Dea, Stefano Colantuono. In campionato però la squadra va un po’...

A tu per tu

...con Capuano 27.11 - Una nuova sfida per Eziolino Capuano. Salvare l’Avellino la sua missione, per un progetto a lunga durata. “Quando sono andato conoscevo le problematiche che c’erano, sono contento delle risposte della squadra. Abbiamo fatto ottime prestazioni e oggi ci giochiamo i quarti di Coppa”,...

A tu per tu

...con D’Amico 26.11 - Sebastian Giovinco vince ancora. Dopo i trofei portati a casa con la Juventus e il Toronto la Formica Atomica conquista la Champions League Asiatica con l’Al Hilal. “Sono davvero felice per Sebastian, per il club e tutti i suoi milioni di tifosi e per la nostra agenzia che lo rappresenta”,...

A tu per tu

...con Canovi 25.11 - Zlatan Ibrahimovic il nome giusto per risollevare il Milan? “Ha sempre un grande richiamo, ma ho qualche ragionevole dubbio che possa essere determinante per come gioca il Milan”, dice a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Dario Canovi. Ibra quindi non le sembra il rinforzo...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510