Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il Niño puntaquartista piace. E non acquistandolo l'Inter farebbe un grosso errore

Il Niño puntaquartista piace. E non acquistandolo l'Inter farebbe un grosso erroreTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
venerdì 17 luglio 2020 14:15Il corsivo
di Simone Bernabei

Dalla ripresa del campionato dopo il lockdown, Alexis Sanchez è il secondo giocatore più decisivo dell'intera Serie A. Con 2 gol e 6 assist il Nino Maravilla ha messo lo zampino in 8 reti della squadra, meglio di lui solo CR7 che ha viziato 10 gol della sua Juventus. Un exploit che si presta ad una duplice interpretazione: atteso dall'Inter, finalmente dopo troppi contrattempi fisici e troppe poche soddisfazioni di campo. Inatteso dai più, visto il rendimento della prima parte della stagione.

Un nuovo puntaquartista? - La gara con la SPAL ma non solo ha mostrato in maniera perfetta tutte le qualità che Sanchez può dare alla squadra di Conte. Per trovare un esempio più probante, riavvolgete il nastro al 2 ottobre, Inter sconfitta al Camp Nou nonostante una grande prestazione di Sanchez-Lautaro (Lukaku era infortunato). Anche in quel caso, il cileno si piazzò nell'inedita posizione a metà strada fra la punta ed il trequartista e i risultati furono ottimi. Proprio come a Ferrara. Giocate, movimenti, dribbling, pochi errori, tanti assist e qualche gol, nel Sanchez post lockdown c'è un po' di tutto. E tutto fatto nel modo giusto. E allora, qual è il problema? La data di scadenza, il 5 agosto. E il fatto che la proprietà del cartellino sia del Manchester United.

Marotta, Conte e una permanenza che ora è davvero possibile - "E' un giocatore importante, non lo scopriamo oggi. I diritti sono dello United e dovremmo acquistarlo, valuteremo", ha confessato Marotta nelle scorse ore. Al dg ha risposto Conte: "Inizio a rivedere il vero Sanchez, sul futuro vedremo ma è un giocatore ritrovato". Due indizi che potrebbero pure bastare per fare una prova. L'apprezzamento politicamente corretto della dirigenza e quello più di pancia del tecnico che lo aveva sponsorizzato la scorsa estate. Quel che è certo è che l'Inter adesso ci sta davvero lavorando, per convincere i Red Devils. Solskjaer lo ha già scaricato e il club britannico rinuncerebbe volentieri al suo alto stipendio. Ma il cartellino va pagato e questo è l'intoppo principale. Le prossime 5 gare di campionato, più il match col Getafe, serviranno per schiarirsi definitivamente le idee. Ma se Alexis Sanchez è quello del post lockdown, rinunciare al suo acquisto (vista la corsia preferenziale creatasi) sarebbe davvero un grosso errore.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000