Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Il tanto bistrattato contropiede all'italiana per mettere sotto scacco Haaland e compagni

Il tanto bistrattato contropiede all'italiana per mettere sotto scacco Haaland e compagniTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 21 ottobre 2020 08:30Il corsivo
di Raimondo De Magistris

La Lazio può già guardare con fiducia alla qualificazione agli ottavi. Dopo ieri sera, Simone Inzaghi e i suoi ragazzi hanno buone possibilità di staccare il pass per il turno successivo. Questo perché il gruppo F è tutt'altro che irresistibile, perché lo Zenit San Pietroburgo - sulla carta rivale dei biancocelesti per il secondo posto - ha perso in casa contro il Club Brugge e perché all'Olimpico la Lazio ha battuto il Borussia Dortmund, la favorita di questo raggruppamento.

L'ha vinta Simone Inzaghi. Il tecnico biancoceleste ha dimostrato che nella preparazione della partita è tra i migliori allenatori italiani in circolazione e ieri ha neutralizzato il Borussia Dortmund non concedendo alcuna profondità ai rivali. Senza spazi, Sancho e Reus non hanno mai avuto spazi a disposizione per puntare il diretto marcatore uno contro uno. Con due giocatori sempre attaccati ai suoi talloni, Haaland ha segnato 'solo' un gol sul 2-0. Che per un giocatore come lui è certamente una notizia.

Simone Inzaghi ha messo in crisi il Borussia Dortmund impostando la partita sulle ripartenze. Ha lasciato il controllo del gioco al Borussia Dortmund (che ha chiuso la partita col 61% di possesso palla) e ha punto la difesa giallonera in ripartenza. Una partita impostata partendo dal tanto bistrattato contropiede all'italiana che ha prodotto grandi risultati: in questo senso, essenziali giocatori come Lucas Leiva, Luis Alberto e Correa. Oltre alla straordinaria capacità di attaccare lo spazio di Ciro Immobile: il bomber biancoceleste sei anni dopo s'è preso la sua personale rivincita e - di fronte ai giornalisti che l'avevano etichettato come il peggiore acquisto della storia del BVB - ha spiegato a tutti in Europa perché poche settimane fa ha vinto la scarpa d'oro.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000