Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Lionel Messi giura amore al Barcellona. In un'intervista con uno sfondo non casuale

Lionel Messi giura amore al Barcellona. In un'intervista con uno sfondo non casuale
mercoledì 19 febbraio 2020 21:38Il corsivo
di Marco Conterio

Alle spalle, un motto che è un manifesto. Che è pure una campagna pubblicitaria ma che è più di una coreografia. E' il claim di Nike per celebrare i vent'anni di col Barcellona di Lionel Messi e il fatto che il barbuto argentino sieda davanti a quello sfondo, per confessare il suo amore alla Catalogna, non è un caso. "La pilota ens fa mes", in catalano. "Il pallone ci rende di più". E che quel Mes sia nel motto della squadra, Mes que un club, e che sia pure il Natale del cognome di Messi, non è un caso. E' un segno condiviso e sfruttato, non potrebbe essere altrimenti.

Un corto da Oscar Però che sul back dell'intervista al Mundo Deportivo, anticipata oggi e in edicola domani, ci fosse proprio quella scritta, non è un caso. Perché quella campagna pubblicitaria, per festeggiare il ventennio, è pure un inno a Lionel Messi. All'unione, al sangue, all'identità. Quel cortometraggio inizia con un interrogativo. "Tell me, what do you see?". Cosa vedi? Il premio Oscar, Wally Pfister, dipinge un capolavoro. C'è tutto, i quartieri, le feste, i personaggi di Barcellona, i tifosi storici. Poi Iniesta, Piqué, Sergi Roberto, le donne del Barça Women e Lionel Messi.

"E' la mia città" D10S dice che Barcellona è casa sua, è la sua città, pur sentendo nostalgia delle radici e di Rosario. "Dimmi, cosa vedi? Solamente un uomo. Ma quando il pallone è mio, ne sono migliaia tutti insieme. Sono questa città, sono ogni quartiere, ogni via e ogni piazza. Quando il pallone è mio, li porto tutti con me. Questa città è tanto tua quanto mia. Noi giochiamo la stessa partita, nello stesso momento. Sì, sono io che indosso questo stemma, ma in realtà è a te che appartiene. E quando perdiamo il pallone, ce lo riprendiamo costi quel che costi. Perché è proprio quando abbiamo il pallone, che la nostra voce riempie la notte. Noi diventiamo la luce di Barcellona. Quando il pallone è nostro, loro ci vedranno. Loro ci ascolteranno. Il pallone ci rende qualcosa di più". Quella pubblicità, di due anni fa, racconta da sola l'intervista di Lionel Messi. Che giura ancora amore a Barcellona.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000