Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Fabian Pavone, il "piccolo Mertens" è il futuro del Pescara

Fabian Pavone, il "piccolo Mertens" è il futuro del PescaraTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
martedì 31 dicembre 2019 08:45La Giovane Italia
di La Giovane Italia
La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro

Il Pescara sta confermando la tradizione virtuosa di giovani lanciati nel calcio professionistico, una buona abitudine che ha contraddistinto il club abruzzese nelle ultime stagioni. Non poteva certo essere da meno la versione guidata da Luciano Zauri, arrivato sulla panchina della prima squadra del Delfino proprio dopo una brillante gavetta nel settore giovanile biancazzurro. Non è un caso che, nella sua prima stagione tra i professionisti, il tecnico del Pescara abbia subito gettato nella mischia uno dei ragazzi che gli hanno regalato il successo nell’ultimo campionato Primavera 2. Parliamo di Fabian Pavone, attaccante classe 2000 che, dopo essere stato protagonista della cavalcata verso la promozione in Primavera 1, si è meritato la chiamata di mister Zauri anche al piano superiore.

Scalata da pro - Il 29 ottobre 2019 è una data destinata a rimanere scolpita nella memoria del ragazzo nativo di Atri, in provincia di Terni. Nella trasferta di Castellammare di Stabia il giovane prodotto del vivaio pescarese ha festeggiato l’esordio tra i professionisti, bissato dal debutto casalingo arrivato nella giornata successiva, coincisa col successo interno ai danni del Pisa. Pavone ha quindi potuto assaporare l’emozione di una mezz’oretta di calcio vero, ampiamente meritata alla luce del ruolino da applausi fatto registrare sia nella passata stagione che nella prima parte dell’annata in corso. Con 8 reti realizzate nel 2018/19, Fabian è stato uno degli uomini chiave della promozione in Primavera 1, centrata dal Pescara grazie al primo posto nel Girone B del campionato Primavera 2, ottenuto lasciandosi alle spalle una big del calibro della Lazio. Un rendimento già replicato nelle prime dieci gare del 2019/20, con gli 8 gol a referto che lo piazzano sul podio dei bomber della massima categoria del nostro calcio giovanile. Una scalata niente male per un ragazzo entrato a far parte del vivaio del Pescara all’età di dieci anni, dopo gli inizi con la maglia del Silvi Calcio, la squadra del suo paese di origine. Insostituibile nella Primavera allenata da Nicola Legrottaglie, i numeri di questa prima parte di stagione gli hanno permesso di entrare in pianta stabile nella Top 10 del Ranking di categoria curato da La Giovane Italia, che a cavallo tra i mesi di ottobre e novembre lo ha visto anche al comando della classifica (clicca qui per consultarla e scoprire tutti i Ranking LGI).

Piccolo Mertens - Pavone è un attaccante esterno, che ama partire dalla destra per accentrarsi e puntare la porta col suo mancino sempre pronto a far male. Imprevedibile nell’uno contro uno, con le sue leve corte e un’altezza che sfiora appena il metro e settanta, Fabian rappresenta ormai un pericolo pubblico per i coetanei, a maggior ragione considerata anche la media realizzativa in costante aumento nelle ultime stagioni. L'impatto avuto sul campionato Primavera 1, con l’innalzarsi del livello di competitività degli avversari, ha rappresentato il segnale di un ulteriore step di maturazione, che non a caso gli ha aperto le porte della prima squadra. Nonostante il fisico brevilineo, il classe 2000 dispone di una struttura compatta, con caratteristiche che ricordano quelle di Dries Mertens. Ha ancora notevoli margini di miglioramento nell’uso del piede debole e nei ripiegamenti in fase difensiva, due aspetti che dovrà curare e affinare se vorrà trovare continuità di impiego nel calcio professionistico. Lo sbarco in prima squadra lo ha reso ancor di più un punto di riferimento per i compagni più giovani, che vedono in lui, capace di salire tutti i gradini del vivaio fino ad arrivare alla Serie B, un esempio da seguire per gli altri ragazzi che sognano di seguire le sue orme. Ma anche fuori dal campo, Fabian è un ragazzo tutt’altro che banale. Fresco di diploma al liceo scientifico, con indirizzo sportivo, Pavone ama la pesca e il cinema, hobby ai quali dedica buona parte del tempo libero dagli impegni calcistici. Lo sbocco in prima squadra ha rappresentato il segnale della stima di mister Zauri ma anche di tutta la società, che vede in Fabian un potenziale elemento da aggregare in pianta stabile alla rosa dei grandi. Un futuro che è già dietro l’angolo, e al quale il ragazzo di Atri va incontro sognando una carriera da grande protagonista.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000