HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Serie A, le panchine iniziano a scottare: chi subirà il primo esonero?
  Gian Piero Gasperini (Atalanta)
  Sinisa Mihajlovic (Bologna)
  Eugenio Corini (Brescia)
  Rolando Maran (Cagliari)
  Vincenzo Montella (Fiorentina)
  Aurelio Andreazzoli (Genoa)
  Ivan Juric (Hellas Verona)
  Antonio Conte (Inter)
  Maurizio Sarri (Juventus)
  Simone Inzaghi (Lazio)
  Fabio Liverani (Lecce)
  Marco Giampaolo (Milan)
  Carlo Ancelotti (Napoli)
  Roberto D'Aversa (Parma)
  Paulo Fonseca (Roma)
  Eusebio Di Francesco (Sampdoria)
  Roberto De Zerbi (Sassuolo)
  Leonardo Semplici (SPAL)
  Walter Mazzarri (Torino)
  Igor Tudor (Udinese)

La Giovane Italia
La Giovane Italia

Vincenzo Pinto: 6 gol per presentarsi, sognando la dedica per Luca

La Giovane Italia vi porta alla scoperta dei nuovi talenti del calcio italiano, raccontandovi ogni giorno, alle 8:45, le storie dei giovani di casa nostra e dei club che scommettono su di loro
24.07.2019 08:45 di La Giovane Italia   articolo letto 4320 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Il calcio estivo, si sa, è periodo di grandi innamoramenti, spesso accompagnati da illusioni altrettanto importanti. Ma da ieri pomeriggio lo Spezia ha il diritto di sognare di aver scoperto un giovane bomber sul quale puntare, in un futuro non troppo lontano. Già, perché ieri Vincenzo Pinto ha triplicato i quindici minuti di fama profetizzati da Andy Warhol, regalandosi un tempo di gloria che lo ha fatto salire agli altari della cronaca e messo sulla bocca di tutti i tifosi spezzini.

Forza 6 - L’attaccante classe 2000 è uno dei volti nuovi di casa Spezia. Dopo aver chiuso, non senza qualche attrito, il proprio rapporto col Benevento, Pinto si è infatti accasato al club ligure con un contratto triennale (con opzione per un ulteriore rinnovo biennale). Una firma accolta con grande soddisfazione, alla luce della nutrita concorrenza (rappresentata soprattutto da Sassuolo e Udinese, mentre Empoli e Napoli lo avevano avvicinato in passato senza trovare margini per imbastire una trattativa) che i bianconeri sono riusciti a battere sul tempo, assicurandosi un centravanti di buona prospettiva. Nella seconda uscita amichevole della stagione, contro i dilettanti del Comunanza, Vincenzo ha cancellato con un prepotente colpo di spugna tutte le difficoltà attraversate nell’ultima stagione, che lo ha visto totalizzare appena sei presenze (condite da due gol) con la Primavera del Benevento. Schierato nella ripresa da mister Italiano, Pinto è stato capace di segnare addirittura sei reti, contribuendo in maniera sostanziosa a arrotondare il risultato di 20-0 col quale si è chiuso il test pre-campionato. Un’epifania in piena regola che ha confermato le doti di un ragazzo che, prima dei dissapori dell’ultima stagione, con la maglia del Benevento era stato capace di conquistarsi anche un posto da aggregato in prima squadra, con all’attivo più di una convocazione in Serie A e B.

Un gol per Luca - Pinto è un attaccante completo, in grado di agire sia da prima che seconda punta e bravo tanto ad aprire gli spazi quanto ad attaccarli, grazie all’ottimo mix tra doti tecniche e fisiche del quale dispone. Il suo è un repertorio ricco di colpi, che lo rendono efficace sia come punta di manovra che come finalizzatore. Bravo nel dialogare nello stretto, in virtù di una notevole velocità di pensiero e di esecuzione, Vincenzo possiede un fiuto del gol innato e una capacità coordinativa importante in relazione alla struttura fisica che si porta dietro. Il suo metro e ottantasei di altezza si accompagna infatti ad una più che discreta velocità di base, ma a caratterizzarlo dal punto di vista muscolare è la grande forza esplosiva, che rappresenta un’arma importante nelle situazioni di uno contro uno col diretto avversario. Non disdegna di affidarsi al suo istinto, soprattutto quando si tratta di scegliere il tempo per l’anticipo sul difensore o per l’attacco alla porta, una caratteristica che lo supporta nei momenti più complicati della gara, nei quali fatica ancora a esprimere al meglio tutte le sue qualità. Il trasferimento allo Spezia dovrà rappresentare un’occasione di crescita anche e soprattutto dal punto di vista caratteriale: saper abbinare la fame e la voglia di arrivare che lo contraddistinguono con una maggiore autorevolezza nelle scelte di gioco, senza condizionamenti esterni, è uno degli step che Pinto sarà chiamato a compiere per certificare il definitivo salto di qualità. I suoi nuovi tifosi sono pronti a seguirlo con curiosità, dopo un pomeriggio che lo ha messo sulla mappa del calcio dei grandi. Lui sogna il primo gol da professionista, con una dedica già pronta: per il fratello Luca, scomparso in un tragico incidente quando Vincenzo aveva soli dieci anni, e che lassù avrà sorriso e esultato per il primo exploit del fratellino in maglia bianconera.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie La Giovane Italia

Primo piano

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 21 settembre MANDZUKIC IN QATAR, FASE DI STALLO. FIORENTINA, PRADÈ SU MONTELLA: “LO DIFENDERÒ SEMPRE”. TORINO, MAZZARRI VERSO IL RINNOVO - Intervenuto ai microfoni di Sky Sport primo del fischio d'inizio di Juventus-Hellas Verona, il ds bianconero Fabio Paratici ha parlato di Dybala e Buffon....
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510