HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Nato Oggi...

Giancarlo Antognoni, il ragazzo che giocava guardando le stelle. Di Firenze

01.04.2019 05:00 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 8222 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Nato a Marsciano, un paesino della provincia perugina, Giancarlo Antognoni è considerato dai tifosi della Fiorentina una vera e propria bandiera. Forse l'unica mai passata sulle sponde dell'Arno. Perché 'il ragazzo che gioca guardando le stelle' passò l'intera carriera italiana a Firenze, prima di chiudere col calcio in Svizzera, al Losanna. E dire che tutti i top club dell'epoca avevano provato a strapparlo ai viola, senza fortuna: "Ogni volta che incontravo l'avvocato Agnelli mi ripeteva sempre la stessa cosa: caro Antognoni, avrei sempre voluto prenderla, ma lei s'è sempre rifiutato", confessò il Capitano viola a proposito del corteggiamento bianconero. Mica solo la Juve, però. Anche la Roma di Liedholm avrebbe fatto carte false per lui. "Nell'80 andai io a Roma dal presidente Viola. Invitò a cena me e mia moglie, mi avrebbe dato piazza di Spagna. Ma decisi di restare a Firenze" è l'ennesima testimonianza dell'amore per la sua Fiorentina. Nato e cresciuto col mito di Gianni Rivera, portò la Fiorentina ai vertici del campionato italiano sfiorando lo Scudetto delle polemiche poi vinto dalla Juventus, nell'81-'82. La sua carriera fu caratterizzata da alcuni gravi infortuni, come quello riportato nello scontro col portiere Silvano Martina o quello con Pellegrini della Sampdoria nell'84. Alla fine Antognoni restò a Firenze, da calciatore, per 15 anni e uno dei pochi rimpianti, almeno dal punto di vista dei tifosi, è quello di aver solo intravisto il Biondo giocare insieme a Roberto Baggio, sbarcato a Firenze nell'85. Dopo la chiusura della carriera da calciatore, ricoprì importanti ruoli all'interno della società gigliata. Col raffreddarsi dei rapporti con la famiglia Della Valle, Antognoni si è spostato di pochi chilometri andando a Coverciano per ricoprire un ruolo dirigenziale in Nazionale. Ma a fine 2016, per la gioia dei fiorentini, è tornato nella società viola. Per quanto riguarda l'esperienza in Nazionale, fu uno dei protagonisti della vittoria del Mondiale dell'82. In viola, Antognoni ha vinto una Coppa Italia e una Coppa di Lega Italo-Inglese. Nel 2010 è stato premiato con il Golden Foot. Oggi Giancarlo Antognoni compie 65 anni.
Sono nati oggi anche Arrigo Sacchi, Roberto Pruzzo, Cristiano Doni, Clarence Seedorf e Duvan Zapata.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Nato Oggi...

Primo piano

TMW - Panchina Genoa, previsto contatto con Thiago Motta: le ultime Il Genoa non ha ancora deciso a chi affidare la panchina per il dopo Andreazzoli, a cui al momento non è stato comunicato l’esonero. Dopo i contatti e un’intesa di massima con Guidolin e dopo aver incontrato Carrera (che a primo impatto non avrebbe convinto particolarmente), Preziosi...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510