Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / roma / Buon compleanno
Il sergente di ferro che ha riportato lo scudetto a Roma: tanti auguri Fabio. GRAFICA!
martedì 18 giugno 2024, 09:00Buon compleanno
di Redazione VG
per Vocegiallorossa.it

Il sergente di ferro che ha riportato lo scudetto a Roma: tanti auguri Fabio. GRAFICA!

Vincere uno scudetto con la Roma è un’impresa complicata, tanto che in 97 anni di vita il club giallorosso ne ha vinti solo tre. Se però riesci nell’impresa, entri inevitabilmente nella storia a prescindere da tutto. L’allenatore del terzo scudetto datato 17 giugno 2001 è stato Fabio Capello, chiamato nell’estate del 1999 da Franco Sensi per guidare la Roma ai vertici. 

Il primo anno fu abbastanza deludente a dire la verità, con un 6° posto in classifica reso ancora più amaro dalla vittoria del campionato della Lazio. La stagione seguente, però, Capello riesce nell’impresa plasmando al meglio una squadra composta da campioni del calibro di Samuel, Aldair, Candela, Cafu, Tommasi, Totti, Montella, Delvecchio, Batistuta, Emerson e solo per citarne alcuni.

Capello resta sulla panchina giallorossa per cinque anni, dove mette in bacheca anche una Supercoppa Italiana. A questo lustro vanno aggiunte altre tre stagioni da calciatore della Roma, in un periodo abbastanza anonimo della storia capitolina dove però l’allora centrocampista contribuisce alla vittoria della Coppa Italia 1968/1969 realizzando una doppietta contro il Foggia & Incedit nell’ultima gara decisiva del girone all’italiana per l’assegnazione del trofeo.

Il suo passaggio alla Juventus nell’estate del 2004 viene definito un “tradimento” perché pochi mesi prima aveva dichiarato di non essere interessato a sedere sulla panchina dei bianconeri. Una scelta giustamente criticata dalla tifoseria per l’accesa rivalità, ma che non toglie quanto di buono fatto nel quinquennio romanista.

Capello è stato un tecnico molto esigente e severo, tanto da essere etichettato come un “sergente di ferro”. Durante le sue gestioni, infatti, imponeva un rigido rispetto delle regole assolutamente da rispettare per non arrecare danni per lo spogliatoio.

Fabio Capello, oggi opinionista per Sky Sport che ha chiuso la sua carriera nel 2018 con lo Jiangsu Suning, compie oggi 78 anni e la nostra redazione si unisce nell’augurargli un felice compleanno!

© foto di Vocegiallorossa.it