Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBeneventoBolognaCagliariCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

C'è tempo e modo di cambiare Maurizio Sarri?

C'è tempo e modo di cambiare Maurizio Sarri?TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Image Sport
sabato 08 agosto 2020 08:00Serie A
di Raimondo De Magistris

"Ci prenderemo qualche giorno di tempo per fare le nostre riflessioni". Anche quest'anno dopo l'eliminazione dalla Champions League Andrea Agnelli ci ha messo la faccia e ha analizzato in tv la stagione della squadra bianconera. Come e peggio rispetto agli ultimi anni, perché anche se lo Scudetto non è scontato - e Agnelli ci ha tenuto a ribadirlo - quest'anno la Juventus ha chiuso la stagione con un solo trofeo, lo Scudetto. E in Champions è andata peggio rispetto agli ultimi anni: "Il bilancio generale è agrodolce, però in Champions è deludente perché siamo usciti contro un avversario abbordabile", ha dichiarato il numero uno della Juventus.

Dirigenza confermata, mentre l'allenatore... "Ho un gruppo di dirigenti molto affiatato e me li tengo stretti". Nel post-partita, Agnelli ha confermato senza tentennamenti Nedved, Paratici e Cherubini. Non ha invece utilizzato le stesse parole per Sarri, perché adesso per la Juventus è tempo di ragionare con calma sul futuro di una guida tecnica più traballante che mai: tutti da questo primo anno di Sarri si aspettavano molto di più e Pjanic alla sua ultima partita in bianconero l'ha detto esplicitamente.

Ma c'è tempo e modo per cambiare? Più che sul cambiare, i dubbi della Juventus sono sul chi prendere eventualmente al posto di Sarri e con che tempi. La nuova stagione inizierà tra 41 giorni e difficilmente chi ha un allenatore sotto contratto in questo momento lo lascia andare. E' il caso di Simone Inzaghi, con Lotito che in questi casi è osso durissimo. Ma è il caso anche di Zidane, che non ha intenzione adesso di lasciare il Real Madrid.
Di fatto in questo momento ci sono due soli allenatori prendibili in tempi rapidi: Massimiliano Allegri e Mauricio Pochettino. Quest'ultimo sarebbe un'affascinante scommessa accarezzata già un anno fa, il primo un ammissione di colpa che darebbe senza dubbio maggiori garanzie. In entrambi i casi, vorrebbe dire cancellare l'ultimo anno e ripartire da zero. Con un nuovo modo di giocare, con un nuovo mercato da mettere in piedi. C'è tempo per farlo?

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000