HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Vi convince la scelta della Roma di ripartire da Fonseca?
  Si, è il tecnico giusto per rilanciare il progetto
  No, è un azzardo

La Giovane Italia
Serie A

L'ultima di... Sensi: consacrazione tinta d'azzurro. Futuro Milan

22.05.2019 18:15 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 7348 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

I tempi da predestinato sui campi di Serie B sono un ricordo: quando Stefano Sensi si afferma in cadetteria con la maglia del Cesena sembra già di vedere un nuovo Verratti. Tre anni dopo, non si può dire che il centrocampista urbinate abbia rispettato appieno le aspettative, ma ha saputo ritagliarsi un posto al sole nel campionato di Serie A. E, dopo alti e bassi nelle prime due stagioni al Sassuolo, anche le attenzioni delle grandi: sulle sue tracce vi è da tempo il Milan, pronto a chiudere e intenzionato a farne un pilastro del proprio futuro. Per la cronaca, l'ultima con gli emiliani, se saluterà a fine stagione, l'ha già giocata: la sfortuna, una frattura alla mano, gli ha negato la passerella dell'ultima gara di campionato.

La storia al Sassuolo - Come detto, arriva in Emilia dopo una grande stagione in B che aveva alzato molto l'attenzione. I primi due anni sono di apprendistato: 33 presenze complessive in campionato, condite da tre gol. In questa stagione, De Zerbi gli affida le chiavi del centrocampo e arriva la consacrazione: 28 gare, due reti, cinque assist. Sbaglia poco, convince tutti. Anche Mancini, che a novembre lo ha convocato per la prima volta in Nazionale.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

I colpi di Perez spiegano la decisione di Zidane (che era la prima scelta di Agnelli). L'allenatore della Juve e una triste battaglia. Calcio europeo da riformare: serve un compromesso Ci sarà tempo e modo di parlare della Juventus, del nuovo allenatore e di un racconto che meriterebbe studi sociologici approfonditi e non di un banale editoriale. Ma prima c'è da raccontare chi ha già operato, anche perché spiega con i fatti la decisione dell'allenatore che, lo scorso...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510