Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniRisultati
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaBresciaCagliariFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanNapoliParmaRomaSampdoriaSassuoloSpalTorinoUdinese
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoCasertanaCataniaCatanzaroCesenaChievoFidelis AndriaGiana ErminioJuve StabiaLatinaLivornoNocerinaPalermoPerugiaPescaraPisaPordenonePotenzaRegginaSalernitanaSienaTernanaTrapaniTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionali

Le grandi trattative della Lazio - 2010, con Hernanes cambia la strategia del mercato di Tare

Le grandi trattative della Lazio - 2010, con Hernanes cambia la strategia del mercato di TareTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano
giovedì 02 aprile 2020 18:30Serie A
di Riccardo Caponetti

Il trasferimento di Hernanes nell'estate del 2010 è stato uno spartiacque nella gestione Lotito. Non tanto per le cifre economiche (13,5 milioni, Zarate era costato più di 20) e tecniche, quanto per il tipo di acquisto portato a termine. Non una giovane promessa, dal nome sconosciuto, ma un elemento pronto. Un centrocampista già entrato nei radar dei top club europei (era stato più volte accostato a Milan e Inter) e già nel giro della Selecao. Uno strappo alla regola che, da Hernanes in poi, è cominciato gradualmente a diventare la normalità della Lazio.

Classe insindacabile, tecnica di base pura e capacità balistica, con entrambi i piedi, da dieci in pagella. Anche per duttilità, Hernanes è un centrocampista completo. Per portarlo a Roma la Lazio ha dovuto faticare, perché il San Paolo (dove giocava e gioca tutt'ora) detiene soltanto il 70% del suo cartellino, per il resto diviso tra la Kirin Sport, il fondo d'investimento Traffic e Augustiho Pena. Una situazione che complica la trattativa, che si conclude i primi di agosto e il 6 viene ufficializzato come nuovo giocatore biancoceleste. Diventa subito un perno titolare e inamovibile della squadra di Reja e nel dicembre di quell'anno viene eletto come secondo miglior brasiliano in Europa, dopo l'interista Maicon. Nella prima stagione colleziona 36 presenze in A e fa 11 gol, superando Nedved per reti segnate da un centrocampista, record poi superato da Candreva. Nella seguente, compresa l'Europa League, arriva ancora una volta in doppia cifra (11 centri e 5 assist), che diventano addirittura 14 nel 2012-13 (più 8 assist). Questa annata, chiusa con la vittoria nella finale di Coppa Italia contro la Roma, è l'ultima completa di Hernanes con l'aquila sul petto, perché nel gennaio del 2014 viene venduto all'Inter per una cifra totale di 15 milioni (13+2). La notizia scuote molto l'ambiente biancoceleste, soprattutto perché si è quasi a fine mercato. I tifosi si recano in massa a Formello e intercettano anche il giocatore, che abbassa il finestrino e lascia intravedere qualche lacrima. In nerazzurro ci rimarrà fino all'estate del 2015, quando poi si trasferirà alla Juventus. Dopo l'esperienza in Cina, all'Hebei, ora è di nuovo in Brasile.

TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246
Aut. Lega Calcio Serie A e Serie B num. 53

Copyright © 2000-2020 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000