HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Chi volete come centravanti dell'Italia a Euro2020?
  Ciro Immobile
  Andrea Belotti
  Mario Balotelli

La Giovane Italia
Serie A

Le pagelle dell'Inter - Sensi fa tutto bene. Lukaku spento, GDS promossa

14.09.2019 23:05 di Ivan Cardia  Twitter:    articolo letto 41379 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS

Inter-Udinese 1-0 (44' Sensi)

Handanovic 6,5 - Attento quando serve, fortunato ma bravo su Walace che spara centrale. Decisivo nella ripresa su Lasagna con un gran riflesso.

Godin 6,5 - Si presenta con l'assist che porta alla rete di Sensi, e non è poco. Dei tre centrali è quello più in là con gli anni: si sente in termini di esperienza (bene), ma anche di freschezza atletica, quando Lasagna per esempio scappa a lui e De Vrij in velocità. Con i dovuti distinguo, può essere il "Barzagli" dell'Inter di Conte.

De Vrij 6 - Difficile trovargli un difetto, a parte la scarsa comunicazione con l'uruguaiano in occasione dell'unica vera occasione da gol degli ospiti.

Skriniar 6,5 - Se Godin è l'esperienza, lui è il fisico. E non solo ovviamente, perché lo slovacco è una certezza su più fronti ormai. Se l'ex Atletico Madrid è Barzagli, lui può essere il Chiellini della GDS nerazzurra.

Candreva 6,5 - Gara dopo gara, la sua trasformazione è impressionante. Corre per tutta la partita, a volte gli torna il vizio e sfodera un cross a vuoto di troppo, ma pare già recuperato ai suoi migliori livelli. Provoca l'espulsione di De Paul provocandolo: non siamo qui per dare giudizi morali.

Barella 5,5 - La sua prima da titolare dura appena 45 minuti e ci sarà un motivo. Lo troviamo nell'irruenza, già manifestata ai tempi di Cagliari: rischia grosso su De Paul alla mezzora, Conte lo toglie probabilmente per dargli un messaggio. (Dal 46' Gagliardini 6 - Dovrà farsi trovare pronto all'occasione, oggi gli riesce. Entra bene in partita, domina a centrocampo e si mette in mostra con un paio di conclusioni da fuori).

Brozovic 6 - Spesso scompare nelle pieghe del gioco, ma è sempre lì. Anche perché il gioco, in sordina magari, seppur marcato a uomo, lo orchestra lui: è il nerazzurro che tocca di più il pallone.

Sensi 7,5 - È l'uomo immagine dell'Inter di Conte. Interno, regista, oggi trequartista o seconda punta alle spalle di Lukaku. Fa tutto, e lo fa bene. Segna di testa, eguaglia il suo record di gol in campionato. Chapeau.

Asamoah 6 - Cento gol consecutive in Serie A senza gol, è comunque un record. Sgroppa sulla fascia, spinge meno del solito, tiene d'occhio Stryger Larsen che non è un dirimpettaio semplice.

Politano 6,5 - Primo squillo dopo quattro minuti, rasoiata dal limite e palla sul palo alla sinistra di Musso. Ripaga la fiducia di Conte con dei bei movimenti. (Dal 79' Sanchez 6 - Pronti via, ha l'occasione di segnare. Musso gli dice no, ci saranno altre occasioni. Dieci minuti: troppo poco per un vero giudizio. Intanto c'è l'esordio).

Lukaku 5,5 - Una sufficienza più grave sarebbe ingenerosa. Non segna e non ci va neanche vicino, nei movimenti offensivi pare spesso macchinoso. Però lotta per la squadra e anche questo rientra nelle sue qualità. (Dal 64' Lautaro 6 - Ha più sprint di Lukaku, e non lo scopriamo stasera. Impegna subito Musso, pare trovarsi bene con Alexis).


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Accardi “Cristiano Ronaldo e i 700 gol? Un bel traguardo, ma i numeri dicono che in Italia non rende come ha reso in Inghilterra e in Spagna”. Così a TuttoMercatoWeb l’operatore di mercato Beppe Accardi. Cristiano Ronaldo segna. Ma lei non cambia idea... “No. Mica ha fatto più di trentasei...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510