HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Inter, Sanchez ko: fiducia a Esposito o ritorno sul mercato?
  Avanti con Politano, Lukaku e Lautaro Martinez: sono più che sufficienti alle esigenze di Conte
  Occhi sul mercato, sia quello degli svincolati che invernale
  Fiducia al giovane Esposito: sarà lui a completare la batteria di attaccanti nerazzurri

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Milan, Pioli è il nuovo allenatore. Alle 13 la presentazione

09.10.2019 12:25 di Lorenzo Di Benedetto  Twitter:    articolo letto 344586 volte
Fonte: Hanno collaborato Tommaso Bonan, Antonio Vitiello, Pietro Mazzara e Marco Conterio
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

12.23 - Termina qui il lungo LIVE con il racconto della trattativa che ha portato alla firma di Stefano Pioli col Milan. Segui a partire dalle 13 i live della conferenza stampa di presentazione sulle pagine di TuttoMercatoWeb.com!

12.05 - Pioli nuovo allenatore del Milan - "AC Milan comunica di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra al Signor Stefano Pioli. Nato a Parma il 20 ottobre 1965, Stefano Pioli ha avviato la sua carriera da allenatore nel 1999. Nel 2006 il debutto in Serie A con il Parma e successive esperienze professionali con altre società di Serie A come Chievo Verona, Palermo, Bologna, Lazio e Inter, prima di allenare la Fiorentina dal 2017. Stefano Pioli ora si unisce al Milan con un contratto biennale. Il Club rivolge a Stefano e ai suoi collaboratori un caloroso benvenuto e auguri di buon lavoro".

12.02 - Pioli ha firmato, ora l'ufficialità - Stefano Pioli è il nuovo tecnico del Milan, l'accordo definitivo è stato trovato. Lo apprende l'ANSA in ambienti rossoneri. L'allenatore che sostituisce Marco Giampaolo sarà presentato alle 13 a Casa Milan.

11.50 - La presentazione alle 13 - Aspettando l'ufficialità, arriva la conferma della presentazione di Pioli: è prevista oggi alle 13 nella sala della conferenze di Casa Milan la presentazione del neo tecnico rossonero.

11.05 - Arriva anche Boban - Aggiornamenti da Casa Milan: presso la sede rossonera è arrivato anche Boban: in questi minuti si stanno definendo i dettagli del contratto che legherà Stefano Pioli ai colori rossoneri.

10.18 - Pioli a Casa Milan - Manca ormai pochissimo all'annuncio ufficiale di Pioli al Milan. Il tecnico è infatti arrivato pochi istanti fa presso la sede rossonera per le firme sul contratto.

9.46 - Fissata la conferenza - In attesa dell'annuncio ufficiale della firma, oramai imminente, arrivano aggiornamenti per quanto riguarda la conferenza di Stefano Pioli. Il neo tecnico del Milan molto probabilmente si presenterà alla stampa intorno alle 13.

9.20 - Pioli-Milan, oggi è il giorno della firma - Stefano Pioli è di fatto il nuovo allenatore del Milan. Nel pomeriggio di ieri l'entourage dell'allenatore emiliano ha incontrato Maldini e Boban con cui è stato trovato un accordo per un biennale a 1,5 milioni di euro. Il tecnico è così arrivato a Milano da Parma in serata, per poi incontrare dopo cena la dirigenza rossonera. L'annuncio è atteso per questa mattina, poi via alla nuova avventura col primo allenamento.

***MERCOLEDÌ 9 OTTOBRE***

22.06 - Tutto confermato: domattina la firma - Arrivano conferme sulla firma - ormai imminente - di Stefano Pioli col Milan. Domani mattina, infatti, verrà formalizzato l'ingaggio dell'allenatore (arrivato nelle ultime ore in centro a Milano), e sempre in mattinata verrà presa una decisione sulla conferenza stampa (potrebbe avvenire già in giornata, in alternativa giovedì).

20.54 - "Domani parliamo" - Stefano Pioli è sempre più vicino a diventare il nuovo tecnico del Milan. Domattina, molto probabilmente, la firma sul contratto che lo legherà ai colori rossoneri. "Domani parliamo", le parole a Sky Sport dell'allenatore - all'uscita dall'hotel in cui si trova nel centro di Milano -, che non si è voluto sbottonare sulla sua nuova avventura rossonera.

20.35 - Pioli-Milan, possibile firma domattina - Secondo quanto riferito da Sky Sport, Stefano Pioli firmerà con ogni probabilità domani mattina il contratto che lo legherà fino a giugno del 2021 col Milan. L'incontro tra la dirigenza rossonera e l'entourage del tecnico ex Inter è già avvenuto, resta solo da mettere tutto nero su bianco. Al momento Pioli si trova in un albergo nel centro di Milano, in attesa di sviluppi.

20.09 - Nuovo staff - Nel nuovo staff tecnico del Milan tra i confermati oltre a Luigi Turci, preparatore dei portieri, molto probabilmente ci sarà anche Emiliano Betti che finora ha collaborato con lui. Betti, ex viola ha giocato insieme a Pioli nella Fiorentina negli anni '90 e nell'esperienza del tecnico a Firenze ha avuto modo di lavorare con lui.

19.33 - Giampaolo è out - Adesso è ufficiale: Marco Giampaolo non è più l'allenatore del Milan. Questo il comunicato del club rossonero pubblicato pochi minuti fa sul proprio sito: "AC Milan comunica di aver sollevato Marco Giampaolo dall'incarico di allenatore della Prima Squadra. Il Club intende ringraziare Marco per l'attività sin qui svolta e gli augura i migliori successi professionali".

18.33 - Fatta per Pioli al Milan - E' in arrivo la fumata bianca per Stefano Pioli al Milan: il tecnico stasera dovrebbe essere a Milano per le firme. L'incontro tra gli intermediari e la dirigenza (Boban, Maldini e Massara) è andato bene. Tutto è definito, a meno di clamorosi e per il momento inattesi colpi di scena sarà lui il nuovo allenatore del Milan. Contratto fino al termine della stagione più rinnovo automatico per un ulteriore campionato al raggiungimento di obiettivi già prefissati.

16.51 - Incontro in corso Milan-entourage Pioli - Stefano Pioli è sempre più vicino al Milan. Secondo quanto riportato da Sky Sport è in corso in questi minuti l'incontro tra la società rossonera e l'entourage del tecnico per definire i dettagli del contratto. La firma è attesa in serata mentre domani lo stesso Pioli dirigerà il primo allenamento.

15.29 - Ore caldissime - L'ex allenatore della Fiorentina è ormai a un passo dal club rossonero, che questa mattina ha comunicato l'esonero a Marco Giampaolo (nel tardo pomeriggio è attesa l'ufficialità). Adesso la società rossonera sta perfezionando l'ingaggio del nuovo tecnico, che dovrebbe sottoscrivere un contratto di un anno più rinnovo automatico per una ulteriore stagione al raggiungimento di obiettivi già prefissati. Per Pioli, ingaggio di circa 1.5 milioni di euro netti a stagione.

14.20 - Settimo esonero per Giampaolo - Manca ancora l'annuncio ufficiale, ma Marco Giampaolo si avvia verso l'esonero: sarà il settimo, nella sua carriera da allenatore. Non gli succedeva, però, dal 2013.

12.37 - #PioliOut è già trending topic - Neanche il tempo di approdare sulla panchina del Milan, che Stefano Pioli diventa già tendenza su Twitter. I tifosi rossoneri, infatti, non sembrano essere molto d'accordo con la scelta della società di puntare sull'ex tecnico di Fiorentina e Inter.

12.13 - Come è andata la rottura con Spalletti - "O dai le dimissioni o non ci vai". Così, secondo il Corriere della Sera, Marotta avrebbe chiuso il discorso con Spalletti dopo le richieste del tecnico. Da lì, la virata decisa del Milan su Pioli: contatti già ieri, oggi l'incontro che dovrebbe definire gli ultimi dettagli prima del suo approdo sulla panchina rossonera.

11.29 - Attesa per il comunicato, 1+1 per Pioli - Mentre si attende ancora un comunicato ufficiale da parte dei rossoneri, nel primo pomeriggio i vertici del Milan definiranno l'intesa con Stefano Pioli. Si va, secondo quanto raccolto da TMW, verso un contratto annuale con opzione per il rinnovo. Per quanto riguarda lo staff, Pioli dovrebbe portare a Milano il suo vice Murelli, il preparatore atletico Perondi e il figlio Gianmarco come match analyst.

10.42 - Nel pomeriggio l'esonero di Giampaolo, poi tutto su Pioli - Dopo la comunicazione per le vie brevi al diretto interessato, nel corso della giornata il Milan dovrebbe annunciare ufficialmente l'esonero di Giampaolo. A quel punto, via libera per Stefano Pioli, che come già detto in questa fase è a un passo dall'approdare alla panchina rossonera.

10.29 - Contratto da 1,5 milioni - Per Pioli, in questo momento il nome caldo per la panchina del Milan, il Diavolo ha preparato un contratto biennale, da 1,5 milioni di euro a stagione. Cifre nettamente inferiori rispetto a quelle che avrebbe chiesto Spalletti, sulle quali c'è un accordo di massima che ovviamente dovrà essere confermato nel corso della giornata.

10.11 - Ieri cena milanese per il Milan, strappo Spalletti - Ieri i vertici tecnici rossoneri, cioè Boban, Maldini e Massara, erano a cena in un noto ristorante non lontano da San Siro. Messo in conto lo strappo con Spalletti (nato dalla distanza con l'Inter sulla risoluzione), hanno ottenuto l'ok da Elliott per chiudere con Pioli come prossimo allenatore.

9.00 - Nuova giornata campale in casa Milan: a breve incontro con Pioli - Il Milan cambia guida tecnica: non è bastata la vittoria a Marassi per la conferma di Marco Giampaolo. Le strade con l'allenatore nato a Bellinzona si separano ed il principale candidato a sedersi sulla panchina rossonera è Stefano Pioli. Nella giornata di ieri c'è stata una brusca frenata nella trattativa per Luciano Spalletti, con l'Inter che non avrebbe abbassato le richieste sulla buonuscita per liberare il tecnico, così Maldini e Boban hanno virato con decisione sul tecnico parmigiano. Per lui pronti due anni di contratto e oggi dovrebbe arrivare l'incontro decisivo per sbloccare la situazione.

***MARTEDÌ 8 OTTOBRE***

00.02 - Inter a Spalletti: "Dai le dimissioni o non ci vai" - Nuovi aggiornamenti in arrivo dal Corriere della Sera in merito alla questione Luciano Spalletti e al suo possibile passaggio al Milan. Per il sito del quotidiano nel contatto telefonico di ieri fra le parti il club nerazzurro avrebbe gelato il tecnico proponendo la copertura di soli 3 mesi di stipendio (da aggiungersi al trimestre già pagato). Davanti alla riluttanza dello stesso Spalletti, l'Inter avrebbe quindi così risposto: "O dai le dimissioni o non ci vai".

21.33 - 5 milioni di euro per due stagioni: ecco l'offerta per Spalletti - L'offerta del Milan è sul tavolo: 5 milioni di euro per un accordo biennale, ma le difficoltà non sono tra il club rossonero e Luciano Spalletti, bensì tra il tecnico toscano e l'Inter, ex squadra del tecnico. Non c'è accordo sulla buonuscita che i nerazzurri dovrebbero garantire a Spalletti.

21.02 - Domani incontro con Pioli a Milano - Avanza la candidatura di Stefano Pioli per la panchina del Milan: il tecnico di Parma, stando a Sky, sarebbe il primo nella lista dei rossoneri, che domani dovrebbero incontrarlo proprio a Milano.

20.41 - Anche Marcelino nella shortlist di Maldini - L'esonero di Marco Giampaolo è solo una formalità, nonostante le difficoltà nel reperire un sostituto. Stando a quanto raccolto dalla redazione di MilanNews.it fra i nomi sondati dalla dirigenza rossonera c'è anche Marcelino, ex allenatore di Valencia, esonerato non più tardi di un mese fa dai Taronges e non certo per il rendimento della squadra. L'allenatore spagnolo si aggiunge quindi a Pioli e Garcia, tutti possibili candidati per la panchina rossonera nel caso Spalletti diventasse definitivamente irraggiungibile.

19.46 - Pioli controsorpassa Spalletti - Si allontana Luciano Spalletti, per le divergenze economiche con l'Inter, visto che la buonuscita chiesta ai nerazzurri non sembra essere negoziale: risale Stefano Pioli, che secondo le ultime indiscrezioni rivelate da Sky sarebbe ora in pole per il ruolo di erede di Giampaolo.

19.35 - Si tratta per l'arrivo di Spalletti - Luciano Spalletti ha detto sì al Milan, ma per diventare il nuovo allenatore rossonero devono essere sciolte le difficoltà a livello economico che ci sono con l’Inter. Da quello che rivela MilanNews.it, al momento, continua ad esserci distanza tra la proposta di buonuscita del club nerazzurro e la richiesta di Spalletti, che vorrebbe vedersi accreditato uno dei due anni che gli rimangono con l’Inter. La posizione dei suoi ex dirigenti, capitanati da Marotta, è di apertura verso la risoluzione del contratto, ma non alle cifre richieste da Spalletti. Dunque permane la situazione di stallo, con la giornata di domani che risulta decisiva per capire se Spalletti sarà o meno il prossimo allenatore del Milan. Che intanto tiene vive due opzioni, una italiana e una straniera con i nomi di Pioli e Rudi Garcia che, quasi clamorosamente, tornano in auge.

17.55 - Si tratta per l'arrivo di Spalletti - Continuano gli incontri tra Milan, Inter e Spalletti per trovare l'intesa, come riferisce Sky. Il tecnico toscano ha chiesto ai nerazzurri una buonuscita e l'Inter per ora ha dato un segnale di apertura, ma su una cifra ritenuta troppo bassa. Le parti proseguono a lavorare per trovare un accordo. I rossoneri sembrano aver fatto una scelta ben precisa, tutte le candidature alternative sembrano essere state abbandonate.

17.09 - Brambati senza dubbi: "Spalletti sarà il prossimo allenatore" - L'ex calciatore e procuratore Massimo Brambati ha detto la sua sui temi più importanti del giorno a Maracanà, nel pomeriggio di TMW Radio: "Spalletti sarà l'allenatore, mercoledì farà il primo allenamento. Mi sono messaggiato con lui in modo scherzoso".

16.19 - C'è il sì di Spalletti, ora l'addio all'Inter - Luciano Spalletti ha detto sì al Milan ma deve ancora trovare l'accordo sulla buonuscita con l'Inter, ostacolo non semplicissimo da superare. In questo senso - secondo quanto raccolto da TMW - l'accordo tra tecnico e club nerazzurro potrebbe essere sulla base di 2,5 milioni di euro netti. Per quanto riguarda invece le cifre per un eventuale accordo col Milan, Luciano Spalletti chiede un biennale (con opzione sul terzo anno) a 4 milioni. Il fondo Elliott - al momento - sembra propenso ad accettare accettare dopo che in mattinata sembrava preferire un traghettatore.

15.55 - Il Milan aspetterà Spalletti fino a domani - Luciano Spalletti ha detto sì al Milan ma deve ancora trovare l'accordo sulla buonuscita con l'Inter, ostacolo non semplicissima da superare. Secondo quanto riportato da Sky Sport la società rossonera aspetterà fino a domani e se non arriverà la fumata bianca virerà su altro, con Stefano Pioli che sarebbe a quel punto il favorito numero uno per la sostituzione di Giampaolo.

15.11 - Spalletti ha detto sì - Luciano Spalletti ha detto sì al Milan. Il tecnico ha dato l'ok alla proposta rossonera, senza dubbi su ciò che potrà fare con la rosa che gli verrà messa a disposizione. Adesso manca la quadratura economica tra la società di via Aldo Rossi e l'Inter, visto che l'allenatore non ha intenzione di rinunciare ai soldi che avrebbe preso dai nerazzurri restando sotto contratto. Il Milan può garantire una parte di quello stipendio ma dall'altra parte deve arrivare la buonuscita.

14.23 - Accelerata per Spalletti - Accelerata del Milan per Luciano Spalletti. Secondo quanto riportato da Gazzetta.it, la società rossonera sta spingendo forte per chiudere la trattativa con l'allenatore toscano che prima dovrà rescindere il suo contratto con l'Inter e in questo senso le parti sono già al lavoro. Giampaolo aspetta di conoscere il suo futuro e il Milan formalizzerà l'esonero non appena avrà raggiunto l'accordo con Spalletti.

13.52 - Un'avventura di 91 giorni - 8 luglio 2019. Ovvero 91 giorni fa, che pure nel calcio è ieri. "Il tempo sarà il mio primo alleato". Marco Giampaolo disse così, in sede di presentazione in casa Milan. Parlava di progetto, di ambizioni, di chance meritata. Una conferenza stampa che sembra rilasciata un'era geologica e pure sportiva fa. Disse "non partirò dal modulo ma delle caratteristiche dei calciatori", e questo dogma è diventato un paradosso non rispettato, tanto da aver snaturato anche caratteristiche dei suoi come Suso. "Il mio slogan è testa alta e giocare a calcio. Il progetto è di offrire un calcio apprezzabile, uno spettacolo apprezzabile che viene sostenuto da risultati. "Il mio slogan è testa alta e giocare a calcio -ebbe modo di aggiungere-. Il progetto è di offrire un calcio apprezzabile, uno spettacolo apprezzabile che viene sostenuto da risultati". Gioco, no. Risultati, neppure. Per questo l'esonero è vicino.

13.02 - C'è anche Garcia - Tra i nomi caldi per la panchina del Milan in caso di esonero di Marco Giampaolo c'è anche quello di Rudi Garcia, ex tecnico della Roma, il quale però negli ultimi giorni sarebbe in trattativa con il Monaco. Lo riporta l'edizione del Corriere della Sera in edicola questa mattina.

12.36 - I motivi del feeling mai nato - Marco Giampaolo è vicino all'esonero e La Gazzetta dello Sport parla di quelli che sono stati i maggiori problemi nei suoi mesi in rossonero. Il primo è certamente legato al modulo, il 4-3-1-2: l'allenatore si è sempre posto nei confronti del mondo esterno con molta intransigenza. Le cose sembravano essere cominciate nel modo giusto durante le amichevoli estive ma con l'inizio del campionato tutto è andato male, con la società che punta il dito nei confronti di Giampaolo anche per le sue scelte legate alla formazione.

11.49 - Nessun contatto con Gattuso - Nelle scorse ore, si è parlato anche del possibile ritorno di Rino Gattuso sulla panchina rossonera: secondo il Corriere della Sera in edicola questa mattina, non ci sarebbero però stati contatti con l'ex allenatore milanista che in estate aveva detto addio al Milan.

11.32 - Caccia a un tecnico esperto - Il Corriere della Sera di questa mattina parla dell'identikit del tecnico che prenderà con ogni probabilità il posto di Marco Giampaolo al Milan. Il club rossonero vuole un allenatore che conosca la Serie A e che abbia esperienza. La società non vuole cambiare tanto per cambiare e per questo vuole fare la scelta giusta, con il nome di Spalletti che sarebbe perfetto.

11.17 - Spalletti in pole - Marco Giampaolo è sempre più lontano dal Milan. La vittoria contro il Genoa non è servita a niente al tecnico e nella giornata di ieri è quasi arrivata la decisione definitiva sull'esonero. Resta però da capire chi prenderà il suo posto sulla panchina rossonera. Il primo nome sulla lista del club è quello di Luciano Spalletti, che avrebbe già detto no nel corso delle ultime ore ma che ha comunque lasciato uno spiraglio aperto. Il contratto con l'Inter non è un problema, visto che i nerazzurri, in caso di nuovo incarico per l'allenatore, risparmierebbero 15 milioni di euro. Le alternative sono Pioli e Ranieri ma Maldini e Boban proveranno a convincere il toscano prima di sondare altri terreni.

11.00 - Giornata fondamentale in casa Milan per il futuro di Marco Giampaolo. La vittoria di sabato sera a Marassi contro il Genoa non ha convinto la società e nelle prossime ore dovrebbe arrivare l'esonero dell'allenatore, già arrivato al capolinea della sua avventura in rossonero. Luciano Spalletti è il preferito del club per la sostituzione del tecnico ma ci sono anche altri nomi la il Milan sta valutando. Segui su Tuttomercatoweb.com tutti gli aggiornamenti ora dopo ora.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

LIVE TMW - Sarri: "Higuain o Dybala? Anche col sorteggio non sbagli" 13.30 - Sarri alla vigilia Champions in conferenza Vigilia di Juventus-Lokomotiv Mosca allo Juventus Stadium di Torino, parla Maurizio Sarri, tecnico bianconero. Quattro punte in due partite, col pareggio in casa dell'Atletico Madrid e con la sonora vittoria casalinga contro il Bayer...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510