HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
 
SONDAGGIO
Il Napoli esonera Ancelotti e punta su Gattuso. Decisione giusta?
  Giusto cambiare, e Gattuso è la scelta giusta
  Giusto cambiarlo, ma Ancelotti non andava sostituito con Gattuso
  Sbagliata: bisognava andare avanti con Ancelotti

La Giovane Italia
Serie A

LIVE TMW - Torino, Mazzarri: "Se giochiamo da squadra, mettiamo paura"

Premi F5 per aggiornare la diretta
22.11.2019 18:14 di Emanuele Pastorella   articolo letto 3968 volte
Fonte: nostro inviato all'Olimpico Grande Torino

La sosta per le Nazionali ha consegnato a Walter Mazzarri altri due infortunati, Lyanco e Laxalt, e la seconda forza del campionato da affrontare, l'Inter di Antonio Conte. A breve, dalla sala conferenze dello stadio Olimpico Grande Torino, il tecnico granata presenterà la sfida di domani alle 20.45 contro i nerazzurri. Segui la diretta testuale su TuttoMercatoWeb.com.

Ore 18.00 - Inizia la conferenza stampa di Mazzarri.

Come si affronta un'Inter imbattuta e sempre vincente in trasferta?
"Noi dobbiamo essere squadra vera: se lo facciamo, possiamo mettere tutti in difficoltà. Sapete che squadra è l'Inter, parliamo di noi. Dobbiamo fare una prestazione in linea come quelle proposte contro le big in questo campionato e come successo tante volte l'anno scorso".

Da cosa si riparte?
"Nelle ultime gare si è rivista la squadra della passata stagione. Abbiamo ritrovato energie, confido che grazie al buon lavoro fatto in queste due settimane sia aumentata la brillantezza. Mi aspetto una prestazione in linea con le ultime due. Davanti, però, avremo una delle squadre più forti del campionato. Se avremo ancora più voglia di prevalere, possiamo mettere in difficoltà i nerazzurri".

Com'è la situazione infortunati?
"Lyanco, Bonifazi, Laxalt, Iago, Millico, la lista è lunghissima. Dobbiamo capire come stanno Rincon e Baselli. Fino ad oggi non mi sono mai lamentato, non ci ho mai pensato".

Come procede l'inserimento di Verdi?
"Ci si esprime bene se la squadra ti aiuti. Lui sta migliorando la sua condizione, a Brescia nel primo tempo ha fatto bene ed è stato protagonisti nei primi due gol. Poi è calato e l'ho tolto, ma a Brescia è stato importante per noi".

Berenguer sta scalando le gerarchie?
"E' uno dei più in forma, lo ha dimostrato a Brescia. Ma si comincia in 11 e i tre che subentrano possono essere molto importanti. Lui a Brescia ci ha aiutato a chiudere la partita: abbiamo fatto quattro gol, ma rimanere con un uomo in meno si fa sentire. Berenguer può iniziare o subentrare, lo decido domani".

Tornando su Verdi, sente la pressione dei 25 milioni spesi?
"E' un giocatore fatto, non bisogna mai pensare al valore del proprio cartellino. Deve sfruttare le sue qualità per aiutare la squadra, non deve pensare a nient'altro. Io cerco di minimizzare questo aspetto".

Qual è il suo rapporto con Conte?
"Ho 8-9 anni più di lui, ha fatto una carriera straordinaria. E' un grande lavoratore come me, io confermo che abbiamo un ottimo rapporto e che ci stimiamo a vicenda. Quando siamo uno di fronte all'altro, cerchiamo di prevalere l'uno sull'altro".

Quando affronta l'Inter ha ancora più voglia di riscatto?
"No, non ci penso mai. Quando lavoro in un club, penso solo al mio. Quando studio l'avversario, è per dare più input possibili ai miei ragazzi. Sono tra i più forti del campionato, i numeri parlano chiaro. L'ho preparato con attenzione come faccio con chiunque".

Come ha visto la squadra dal punto di vista mentale?
"Ho la sensazione di sì: se dopo la sosta non affronti chi senti come top, inconsciamente hai qualche rischio in più. Ma trovarsi di fronte l'Inter, porta a concentrarsi di più e ti carichi naturalmente. Ho cercato di cambiare qualcosa rispetto alle ultime soste per affrontare al meglio la partita di domani".

Quanto rientrano gli infortunati?
"Per il primo non è una cosa lunga, l'uruguayano anche non è gravissimo e a meno di ricadute è breve, Lyanco invece più di un mese di sicuro. Iago ancora un po' di tempo. Bonifazi dovrebbe rientrare in gruppo prossima settimana".

E' stato utile l'incontro con gli arbitri dell'altro giorno?
"Sicuramente sì. Quando allenavo il Napoli veniva Tagliavento: sarebbe bello se un arbitro venisse a trovarci per parlare anche con i ragazzi. Sarebbe meglio riproporre questi incontri".

Ore 18.14 - Termina la conferenza stampa di Mazzarri.


TUTTOmercatoWEB.com - il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Serie A

Primo piano

...con Ursino “Siamo tranquilli, vogliamo rialzarci subito”. Così a TuttoMercatoWeb in vista della partita contro la Salernitana, il direttore sportivo del Crotone, Giuseppe Ursino. La Salernitana arranca un po’... “È una grande squadra. Hanno avuto anche loro tanti infortuni. Il campionato...
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510