Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / ternana / News
Bari, Di Cesare saluta il calcio giocato: "Abbiamo fatto un'annata tragica"TUTTO mercato WEB
Valerio Di Cesare
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 11 giugno 2024, 22:00News
di Vittorio Luzzi
per Ternananews.it

Bari, Di Cesare saluta il calcio giocato: "Abbiamo fatto un'annata tragica"

Il capitano del Bari appende gli scarpini al chiodo per iniziare la propria carriera da dirigente: "Ho la voglia giusta"

Valerio Di Cesare saluta il calcio giocato. Quella contro la Ternana del 23 maggio è stata la sua ultima gara da professionista. A 41 il capitano del Bari ha deciso di ritirarsi per iniziare la sua carriera da dirigente all'interno della squadra biancorossa. Nella conferenza stampa d'addio di ieri Di Cesare ha tenuto a salutare la piazza con un messaggio di speranza per non ripetere la stagione appena trascorsa, con la salvezza agguantata in extremis ai danni della Ternana nei play out di Serie B. Di seguito alcuni stralci delle sue dichiarazioni:

"La scorsa è stata una delle migliori stagioni della carriera. Ho 41 anni, fisicamente sto bene, ma è più giusto cambiare. Arriverà un nuovo dirigente e tecnico, ed è giusto che non ci sia un “problema” Di Cesare, seppur non mi piace chiamarlo così. Ho visto tanta rivalsa nel presidente. Non ho paura di essere da garante, l’obiettivo è quello di non perdere. Lo scorso anno non ci siamo riusciti perché abbiamo fatto degli errori. Io ho scelto di smettere, nessuno mi ha imposto. Non sono un garante, sono consapevole di quello che verrà". E poi:  "Abbiamo fatto un’annata tragica, ma ora si deve ripartite. Bisogna guardare il presente, arriveranno un allenatore e un direttore nuovo e mi piacerebbe lavorassero in maniera serena. Magalini nuovo ds? Lo ho avuto quando ero giovane, posso solo che parlarne bene. È una persona pulita, seria, competente, che gira per i campi. Un grande lavoratore. Di più non posso dire".