Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / ternana / In Primo Piano
Ternana-Abate: solo dettagli prima della firma sul contratto
lunedì 17 giugno 2024, 13:00In Primo Piano
di Ternananews Redazione
per Ternananews.it

Ternana-Abate: solo dettagli prima della firma sul contratto

Per l’ex Milan accordo biennale, da decidere ancora la squadra di lavoro

La Ternana ha scelto Ignazio Abate. Ignazio Abate ha scelto la Ternana. E questo era chiaro sin da ieri pomeriggio (LEGGI ARTICOLO ABATE TERNANA), non era in discussione. Lo ha comunicato lui stesso al direttore sportivo Stefano Capozucca con il quale ha trascorso giovedì 3 ore abbondanti nel suo ufficio sotto la curva sud dello stadio “Libero Liberati”. 

Come abbiamo anticipato ieri l’accordo va formalizzato: mancano le firme sulle carte. Quest’ultime verranno apposte sui contratti nella giornata di domani. Oggi ci sono da limare gli ultimi dettagli. Nulla che possa far saltare un accordo sancito dalla parola data dai due protagonisti. Insomma, manca soltanto l’ufficialità ma sia Capozucca che Abate stanno già lavorando per la nuova Ternana.

Il nuovo allenatore rossoverde firmerà un contratto biennale. Ma non è certo la firma nero su bianco che ferma la costruzione della squadra: in queste ore allenatore e società stanno già valutando la rosa a disposizione del tecnico all’inizio del ritiro e anche lo staff sul quale lo stesso potrà contare. Ancora non è stato deciso, infatti, da quanti elementi sarà composta la squadra di lavoro di Abate che a Terni vivrà la prima esperienza da allenatore in una squadra professionistica, dopo aver chiuso il suo percorso all’interno del settore giovanile del Milan.

Il suo sistema di gioco di riferimento è il 4231, ma non è escluso che si possa partire (a Terni) con un 433. Quindi di sicuro serviranno esterni offensivi in grado di poter esaltare il lavoro sulle fasce e poi - insieme al direttore - si valuteranno anche i rientri dai vari prestiti, sempre che ci sia la disponibilità da parte dei giocatori di far parte di un progetto rinnovato che possa portare la squadra ad essere protagonista e a ritrovare quello che si è perso la passata stagione.